Limone in vaso coltivazione

Come coltivare il limone in vaso? Dove posizionarlo? Quando annaffiarlo? Quando rinvasarlo? Quando e come potarlo? Come proteggerlo dal freddo?

limone-vaso

Chi non possiede un orto o un giardino e non vuole rinunciare ad una pianta di limoni, può seguire la guida per la sua coltivazione in vaso.

coltivazione-limone-vaso

Il limone (Citrus limon) è un albero sempreverde appartenente alla famiglia degli agrumi ovvero le Rutaceae ed è un albero che nelle zone calde si presta bene ad essere allevato anche in vaso a patto che venga tenuto su terrazze, balconi, nei cortili in zone esposte a sud ed ovviamente riparate dai venti di Tramontana.

La tecnica della coltivazione del limone in vaso si discosta di poco da quella effettuata a dimora in piena terra.


Leggi anche: Limone coltivazione

Limoni-foto

Coltivazione del limone in vaso

Per prima cosa, al momento dell’acquisto assicuratevi che le piante siano forti e vigorose, le foglie verdi e cosa molto importante che non vi siano ammassi di cocciniglie e afidi e che abbia anche frutti che pendono dai rami come segno dell’avvenuto sviluppo della pianta e poi procedete al trapianto.

limone-vaso

Quando piantare il limone in vaso ?

Il periodo migliore per trapiantare l’albero di limone in vaso è senza dubbio la tarda primavera verso giugno, mese in cui le temperature sono abbastanza alte e il pericolo delle gelate notturne è definitivamente scongiurato.

Quale vaso scegliere ?

Il vaso preferibilmente in plastica  deve essere adeguato alle dimensioni del pane di terra che avvolge l’apparato radicale. Circa 30 centimetri se l’albero di limone è giovane, 60-70 centimetri se si tratta di un esemplare giò ben sviluppato. Generalmente il vaso adatto deve avere circonferenza e altezza doppie del pane di terra, dimensioni che permettono un regolare sviluppo delle radici  e della parte aerea della pianta.


Potrebbe interessarti: Calamondino – Citrus madurensis

Esposizione

L’albero di limone coltivato in vaso va posto in un luogo riparato dai venti freddi e dalle gelate. Cresce bene a temperatura compresa tra i 10 e 30° C quindi per  vederlo  crescere vigoroso è preferibile  coltivarlo a Sud oppure ad Ovest, al riparo dai venti di tramontana e dalle gelate.

Terreno

Il terreno ottimale deve essere sciolto o di medio impasto, fertile, profondo, ben drenato poiché il limone non sopporta ristagni di acqua, con pH tra 6,5 e 7,5.

concime-vaso

Annaffiature

Dopo l’impianto, l’albero del limone va annaffiato abbondantemente e in seguito ci si regola in base alle condizioni climatiche locali: almeno una volta al giorno in estate e solo una volta a settimana durante l’inverno.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Concimazione

Le concimazioni vanno ripetute periodicamente da marzo a settembre utilizzando un fertilizzante specifico per agrumi liquido o granulare, bilanciato in azoto, fosforo, ma anche di potassio, elementi indispensabili soprattutto durante la maturazione dei frutti. In alternativa si può  arricchire il terreno, una volta all’anno,  con 50 grammi di lupini macinati, un concime biologico a lenta cessione, che oltre all’apporto di azoto, ha anche una funzione ammendante del terreno e che mantiene inalterato anche il pH.

Rinvaso

Il rinvaso del limone  va fatto nel mese di giugno,  ogni 2-3 anni utilizzando un contenitore sempre più grande  e nuovo terriccio specifico per vaso ed agrumi, a medio impasto misto a torba, stallatico e uno strato di argilla come materiale di fondo drenante,

Quando il diametro del vaso è di 60 – 70 cm, ci si limita solo a rimuovere ogni 2-3 anni 5 centimetri di terriccio superficiale e a sostituirlo con una pari quantità di nuovo sempre misto a torba, stallatico e a materiale drenante.

Moltiplicazione del limone in vaso

Per coltivazione in vaso dell’albero del limone si può partire  anche direttamente dal seme.

Ecco come fare.

  1. In primavera, si riempie un vaso di almeno 30 cm di diametro con un terriccio specifico;
  2. si interrano i semi alla profondità di un centimetro;
  3. si mette il vaso in un luogo protetto con temperatura minima non inferiore ai 14° C;
  4. si mantiene il substrato appena umido fino alla comparsa dei germogli,  4 – 6 settimane:
  5. una volta che le nuove piantine hanno raggiunto i 20-25 centimetri di altezza potranno essere trasferite in vasi singoli;

Volendo si possono anche innestare le nuove piante di limone con la varietà preferita.

succhioni

Potatura del limone in vaso

Il limone allevato in vaso va potato solo se è necessario.

Generalmente nel mese di Marzo si accorciano di poco gli apici dei rami che crescono in modo disordinato e quelli più interni (se troppo fitti) per consentire l’irraggiamento solare a tutte le parti della pianta.

Si eliminano i rami secchi, quelli rotti, quelli curvati in basso e quelli che hanno già fiorito.

polloni

Vanno potati drasticamente succhioni e polloni cioè i rami non fruttiferi che sottraggono energia alla pianta a discapito della fioritura e quindi della fruttificazione.

fiori-limoni

Guida : Limone potatura

limoni-conservazione

Quando fioriscono i limoni in vaso

L’epoca della fioritura dei limoni dipende dalla specie allevata:

  • la fioritura di marzo assicura la raccolta dei limoni autunnali (i primofiore);
  • quella di aprile-maggio regala i limoni invernali;
  • quella tardo estiva regalerà frutti la primavera successiva, i cosiddetti verdelli di qualità inferiore rispetto ai primi due.

cocciniglia-foto

Malattie e parassiti del limone

Il limone soffre gli attacchi degli afidi e della cocciniglia, parassiti animali che si nutrono della linfa che scorre nei rami e nelle foglie.

Cure  e trattamenti

In inverno è bene proteggere la pianta dal freddo mettendola al riparo in un luogo luminoso  sotto una tettoia, i n serra e anche in casa purchè lontano dal calore dei termosifoni.

Limone

In alternativa si addossa il limone al muro del balcone, si copre la chioma con un apposito telo traspirante e si proteggono radici avvolgendo intorno al vaso del cartone e il colletto mettendo sul terreno con un leggero strato di paglia.

paglia

I limoni diventano neri e si seccano

Uno dei problemi che affligge la produzione dei limoni con piante in vaso è quella della perdita dei limoni che sin da subito seccano. Ciò avviene perchè la pianta ha problemi nel suo ciclo e quindi si difende eliminando i frutti, favorendo lo sviluppo del fogliame a scapito a scapito della fruttificazione.

Una delle possibili cause risiede nell’eccesso di annaffiature, in quanto la piante del limone predilige terreni umidi, ma non inzuppati d’acqua.

Trattamenti

A difesa della pianta di limone malata sono indispensabili trattamenti fitosanitari con prodotti a base di rame prodotti efficaci anche per prevenire la diffusione del mal secco. Tali trattamenti, vanno eseguiti nel periodo pre-fioritura ed in autunno.

Guide utili e cose da sapere sul limone

Galleria foto limone

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica