Crassula Ovata Albero di Giada

La crassula ovata detta anche Albero di Giada, è una pianta perenne succulenta coltivata a scopo ornamentale per il design particolare dei suoi rametti cilindrici leggermente incavati agli apici.

Crassula, Ovata

Caratteristiche Crassula Ovata

La crassula ovata o pianta di Giada ha origini africane e la sua denominazione risale al 1917 grazie a George Claridge Duce.

Viene detta ovata ossia a forma di uovo, per la somiglianza delle foglie a quella forma.

Varietà di Crassula Ovata

Esistono diverse varietà tra cui le più note sono: la portulacea lactea e la Hobbit

Crassula Ovata Hobbit o Gollum

La crassula ovata hobbit, o gollum, è una pianta che nasce dall’incrocio tra la Crassula portulacea e la Crassula lactea ed è originaria dell’Africa meridionale e Madagascar e come le tante altre varietà appartiene alla famiglia delle Crassulaceae.


Leggi anche: 5 Metodi efficaci per fingere casa pulita parlano designer internazionali

La pianta presenta tante foglie tondeggianti di colore verde intenso con margini di colore rosso.

Sulla pagina superiore della foglia sono presenti macchioline rosse o verde scuro.

I fiori piccoli e poco decorativi spuntano lateralmente alle foglie solo nei paesi di origine.

crassula-hobbit-succulenta

Coltivazione della crassula

Esposizione

Ama i luoghi molto luminosi con temperature non inferiori ai 10° C.

L’esposizione ai raggi diretti del sole provoca l’ingiallimento delle foglie causato da vere e proprie ustioni.

Terreno

Predilige terreno ben drenato composto da terriccio universale e sabbia silicea a granulometria grossa (2 mm.)

Crassula, Ovata

Annaffiature

Va annaffiata solo quando il terriccio è completamente asciutto, in media ogni 15 giorni durante l’estate e 1 volta al mese durante l’inverno.

Per evitare la clorosi fogliare è consigliabile lasciar decantare l’acqua utilizzata per le  annaffiature e d’inverno è preferibile annaffiarla con acqua piovana.

Concimazione

Concimare con fertilizzante specifico per piante grasse o succulente, liquido oppure in granuli a lento rilascio durante il periodo della ripresa vegetativa.

crassula-ovata-hobbit-gollum

Moltiplicazione della crassula

La crassula si riproduce per talea di fusto o talea di foglie.

Entrambe le parti vanno messe a radicare nel terreno sabbioso.


Potrebbe interessarti: Pianta del caffè d’appartamento – Coffea arabica

Il periodo migliore per la riproduzione è l’estate.

ragnetto-rosso-tetranychus_urticae_with_silk_threads

Malattie e parassiti

La crassula hobbit teme il ragnetto rosso, marciume delle radici causato dai ristagni d’acqua e la clorosi fogliare.

La crassula è velenosa?

E’ una pianta tossica in tutte le sue parte per cani e gatti, cavalli e mediamente tossica anche per l’essere umano. L’ingestione causa sintomi come il vomito e la diarrea, mentre il contatto può scatenare irritazioni o prurito.

Galleria foto della crassula

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica