Stancil con ombre

Ecco come creare uno stencil con ombre, per decorare in modo unico e originale muri e pareti…e non solo!

stenlex-copertina4 (1)

Lo stencil sta spopolando, tutti lo sanno. Innumerevoli le possibilità decorative di questa tecnica unica, capace di trasformare per intero le pareti e i muri di casa tua. Non un semplice passatempo, ma qualcosa di più: con la tecnica ombre potrai dare profondità a ogni angolo del tuo living.

Il mondo degli stencil da parete è variegato e la scelta ampia, potrai passare da disegni di animali a figure geometriche, passando per temi floreali e motivi di paesaggi e natura. Colori, bianco e nero, ombre: scopri assieme a noi le ultime tendenze di questo meraviglioso modi di rivitalizzare i tuoi ambienti.

stencil 8 (1)

Stencil con ombre: cos’è

Lo stencil è una maschera in materiale plastico per rivestire muri e pareti. Essa riproduce un tema decorativo generalmente in serie, intagliato nella plastica. La pittura, passando sulla superficie, si fissa negli spazi e va a decorare il muro su cui la tavola è appoggiata.

Tecnica semplice, consolidata e diffusa, produce decorazioni di grande effetto, soprattutto per la varietà di tecniche che si possono annoverare tra le sue possibilità. Una di queste è certamente lo stencil con ombre, particolarmente apprezzato anche dai palati più fini.

Come tutte le tecniche meccaniche, oltre a essere sfruttata per come è costruita, lo stencil può anche essere integrato da rifiniture e decorazioni manuali. Grazie a un apposito pennello è appunto possibile ottenere sfumati, ombre, e mezzitoni.

Potrai ottenere dei veri e propri angoli d’arte nel bel mezzo di casa tua, migliorando la cifra estetica dei tuoi ambienti senza rinunciare alla tua personalità. Lo stencil con ombre è amato proprio perché oltre a donare movimento crea un effetto dolce, rassicurante, profondo. Un’oasi di quiete nel caos dello stress quotidiano!

stencil 4 (1)

Stencil con ombre: come si fa

Per fare uno stencil con ombre in casa, ti occorrono:

  • metro a nastro
  • matita
  • nastro del pittore
  • livella lunga
  • bastoncino per mescolare
  • contenitore
  • piccolo rullo
  • pennello medio
  • pennello largo
  • panno
  • vassoio a rulli

Per prima cosa, determina il posizionamento. Delimita l’area che sarà interessata dallo stencil direttamente sul muro, segnandola con il nastro. Una volta che hai segnato il rettangolo sulla parete, prendi lo stencil e sbuccia solo la parte superiore di esso dalla decalcomania.

Abbi cura di fissare gli angoli alla parete con il nastro così che non si muovano. Posizionalo sulla parete delimitata e premi, quindi procedi a staccare il resto della decalcomania dal foglio di stencil.

Ti consigliamo di premere a mano a mano che applichi lo stencil al muro, così da evitare bolle d’aria o pieghe. Aiutati con lo strumento di lucidatura se necessario. A questo punto, una volta applicato tutto lo stencil, puoi procedere con il riempimento a colori.

Preparati in un vassoio per vernice il colore (parti dai più chiari) e l’acqua necessaria a diluirlo. Partendo dalla parte inferiore, usando un rullo, metti la vernice sulla parete dal basso verso l’alto.

Fai attenzione a procedere in modo regolare e uniforme, a chiazze concentriche e larghe. La velocità è fondamentale in questa fase del lavoro. Per apportare sfumature o diluire il colore, utilizza il pennello del pittore per conferire tratti leggeri e rapidi.

Procedi quindi all’aggiunta degli altri colori più scuri,  cercando di ammorbidire con l’acqua il fondo della parete così da creare un effetto miscelato e di profondità. Finiti i colori (il più scuro sempre per ultimo, e sempre minore quantità rispetto al precedente), puoi passare a rifinire i dettagli, le ombre, i mezzitoni.

Non dovrai far altro che spostare il tuo stencil di pochi millimetri a destra e in basso, e si libererà uno spazio bianco che non è ancora stato dipinto. Sarà proprio questo angolo a esser destinato alla creazione delle ombre.

Fissa con il nastro del pittore lo stencil appena riposizionato, così da evitare sbavature o imperfezioni. Prendi il vassoio delle vernici con colori, acqua per diluire e un agente ritardante che ti consentirà di far scorrere meglio il pennello sulla parete.

Intingi nel colore e inizia a delineare con precisione il segno dell’ombra sul tuo stencil. Mano ferma e sicurezza sono importanti, così come l’accortezza di non tralasciare nessuna parte.

Lascia asciugare i ritocchi delle ombre, quindi togli il nastro e risolleva la mascherina dello stencil e riposizionala in posizione originaria. Ora è il turno di creare i segni di luce.

Per ottenerla, l’operazione è la contraria: sposta di pochi millimetri la mascherina verso sinistra e verso l’alto, fissala e prendi il pennellino delle rifiniture. Intingi nell’agente ritardante, quindi nel bianco e vai a colorare le parti libere, così da creare effetto luce.

Lo stencil con ombre è così terminato e puoi gustare il suo effetto gradevole, profondo e artistico, direttamente figlio delle tue mani!

stencil 2

Stencil con ombre: immagini e foto

Ecco alcuni esempi di stencil con ombre, in cui l’occhio si perde nel mirabile gioco di luci e chiaroscuri. Una meraviglia fai da te!