Creare l’effetto corten: come farlo su diversi materiali

Effetto corten: cos’è e come ricrearlo su diversi materiali come ferro, legno e plastica. Utilizzato per ricreare un effetto vintage è molto apprezzato sia all’esterno che all’interno delle abitazioni, scopriamo insieme come fare.

effetto-corten-copertina-1

Sai cos’è l’effetto corten? Se ami lo stile vintage saprai sicuramente apprezzare questa rifinitura che antichizza mobili e superfici. Si tratta di un’ossidazione, quindi di creare volutamente la ruggine su materiali diversi per creare un effetto particolarissimo che si inserisce armonicamente sia nell’out door che nell’indoor, valorizzando design moderni, contemporanei e industrial.

Utilizzato nei vari ambienti come cucine o bagni, o su diversi mobili o addirittura su intere pareti, l’effetto corten è ideale per chi desidera proporre un’immagine suggestiva degli ambienti domestici. Apprezzato soprattutto per la sua texture, il corten è una rifinitura che ha conquistato sia interior design che progettisti, divenendo via via un effetto di tendenza e riproposto con frequenza per arredare con i seducenti colori del rosso e dell’arancio.


Leggi anche: Idee per creare un parco giochi per bambini

È possibile, come detto, ricreare quest’effetto su diversi materiali utilizzando tecniche fai da te oppure affidarsi a mani esperte. Vediamo insieme come riproporre il corten su ferro, legno e plastica.

effetto-corten-copertina-2

Effetto corten sul ferro

Ricreare l’effetto corten su una superficie di ferro può avvenire in due diversi modi e cioè fissare sul ferro della vera ruggine oppure simularla dipingendola. Per la prima modalità consigliamo di rivolgersi a un fabbro professionista perché in grado di effettuare le giuste operazioni applicando vari trattamenti per avere il risultato.

Invece, per ricrearla, si può optare per pitture che simulano la ruggine, cioè specifiche vernici che non solo riproducono il colore tipico della ruggine ma ne ricreano perfettamente anche la texture oppure acquistare patine apposite che riproducono l’effetto o, ancora, in commercio potrai trovare speciali reagenti che a contatto col ferro ne provocano l’ossidazione.

Come detto, esistono vari metodi fai da te per replicare l’effetto corten. Eccone alcuni:

  • strofinare della carta vetrata sull’oggetto in questione
  • versare sulla superficie dell’acqua miscelata al sale
  • esporre l’oggetto o la superficie all’umidità esterna che è l’agente naturale più efficace che provoca la ruggine
  • applicare degli spray appositi

effetto-corten-su-ferro

Effetto corten sul legno

Il fascino di un pezzo d’arredo in legno vintage è innegabile. Molto spesso è difficile trovare in giro un bel mobile che abbia un effetto antico da inserire però in un contesto più moderno. Se possiedi un mobile di legno e adori l’effetto corten ecco come puoi realizzarlo, donandogli nuova vita e creare quell’effettoruggine” delle atmosfere industrial. Per realizzare l’effetto corten sul legno dovrai:


Potrebbe interessarti: Decorazioni di Halloween fai da te con il legno

  • preparare la base quindi passare del primer, se il legno è verniciato è necessario carteggiarlo. Il primer è necessario affinché la vernice attacchi bene, poi lascia asciugare per 24 ore
  • Passato il tempo necessario per l’asciugatura puoi stendere il colore, cioè una vernice effetto ruggine che in commercio trovi sotto forma di spray oppure optare per una classica vernice da stendere con un pennello. Lascia asciugare per un’ora e ripeti il passaggio.
  • Infine, applica il reagente stendendolo o con una spugna se desideri un effetto “a macchie” oppure con un pennello per un risultato più uniforme.

effetto-corten-su-legno


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Effetto corten sulla plastica

Voglia di rinnovare un oggetto di plastica? Ecco come cambiare il suo aspetto con l’effetto corten. Tutto quello che ti servirà è un pennello da graffiatura o in mancanza anche uno spazzolino con setole dure, una vernice di colore arancio ossido, una vernice azzurra, un gessetto rosso, del primer, un pennello e del sale da cucina.

Le operazioni sono davvero semplici e il risultato sarà spettacolare:

  • per prima cosa assicurati di preparare tutto l’occorrente e di pulire con acqua e sapone l’oggetto che vuoi rendere “corten”;
  • dopo aver pulito per bene l’oggetto in questione è necessario trattare la superfice con un fissativo, o meglio, un primer da far asciugare per almeno 10 ore. Quando il fissativo sarà asciutto del tutto, potrai stendere la prima mano di vernice color ruggine, facendo attenzione a stenderla in modo uniforme, poi lascia asciugare;
  • intanto spezza il gessetto e riducilo in piccoli pezzi, cospargili sulla superficie e spruzza della vernice trasparente. Lascia asciugare per almeno una notte in luogo ben ventilato;
  • quando l’asciugatura sarà finalmente completata non ti rimane che il passaggio decisivo del sale. Procurati, dunque, del sale da cucina e decidi quali saranno le zone da rendere corten. Cospargi il sale e poi spruzza ancora del fissante: lascia seccare per alcune ore e poi passa uno strato leggero di vernice celeste. Lascia ancora asciugare poi raschia con uno spazzolino o con un pennello da graffiatura il sale dalla plastica cercando di eliminare tutti i granelli e la polvere. A questo punto, il lavoro è finito e avrai ottenuto l’effetto corten desiderato. Semplice, no?

effetto-corten-su-plastica
Creare l’effetto corten, come farlo su diversi materiali: immagini

Sfoglia la galleria per rivedere tutte le immagini e prendere ispirazione dalle idee che abbiamo proposto.

Marika Manna
  • Laurea in Editoria e Giornalismo
  • Autore specializzato in Lifestyle, Casa, Arredamento, enogastronomia
Suggerisci una modifica