Come posare il battiscopa

Tutti sappiamo dell’esistenza del battiscopa, ma esattamente a che cosa serve? Questo è un elemento di finitura utile non solo per motivi estetici ma anche per proteggere le pareti ed il pavimento. Vediamo tutto nei dettagli e soprattutto capiamo come posare il battiscopa.

come-posare-il-battiscopa-11

Il battiscopa è uno di quegli elementi che non può mai mancare. Infatti, ha sia finalità pratiche, che estetiche. Poiché è importante che si abbini al pavimento, potrebbe capitare che durante dei lavori di ristrutturazione debba essere sostituito.

Vogliamo darvi quindi tutte le indicazioni per capire come posare il battiscopa. Questa è un’operazione che può essere svolta tranquillamente anche da non professionisti, basta solo essere precisi e prestare attenzione ad alcuni dettagli.

come-posare-il-battiscopa-7

Che cos’è il battiscopa e a che cosa serve

Il battiscopa è un elemento fondamentale in ogni stanza. Si tratta di un rivestimento a bordo che viene messo nella parte di raccordo tra la parete ed il pavimento. 


Leggi anche: Come abbinare battiscopa al pavimento: guida e consigli

Una delle sue funzioni è sicuramente quella estetica. Infatti tra muro e pavimento viene sempre lasciato un piccolo spazio vuoto che non sarebbe molto bello da vedere. Il battiscopa va quindi a coprirlo. Inoltre, nasconde anche eventuali piccole imperfezioni che ci sono in quei punti.

Tuttavia, non è solo un elemento di design in quanto svolge anche l’importante compito di proteggere la parte inferiore della parete. Questa, infatti, potrebbe facilmente rovinarsi quando si pulisce il pavimento a causa di scope o altri strumenti.

come-posare-il-battiscopa

Tipi di battiscopa

Trattandosi come abbiamo visto di un elemento di rifinitura, oggi si presta molta attenzione anche a che tipo di battiscopa scegliere. La scelta non è mai casuale, ma viene fatta in base al tipo di pavimento presente.

Proprio per questo, esistono diversi tipi di battiscopa. Ad esempio, se in casa si ha un parquet, il battiscopa deve essere rigorosamente in legno, chiaro o più scuro.

Se, invece, il pavimento è in ceramica o anche in gres porcellanato, il battiscopa deve essere dello stesso materiale. A volte si può ricavare anche dalle piastrelle stesse, in modo che sia perfettamente uguale.

Un vero e proprio jolly sono poi i battiscopa in PVC. Questi sono di diversi colori, ma possono anche avere delle decorazioni. Per questo si abbinano con qualsiasi tipo di pavimento.

come-posare-il-battiscopa-14

Cosa fare prima di posare il battiscopa

Prima di posare il battiscopa, ci sono una serie di passaggi importanti da fare per assicurarsi che la posa avvenga nel migliore dei modi. Per prima cosa bisogna verificare che non ci siano danni nella parte bassa della parete o al pavimento.


Potrebbe interessarti: Consigli di casa: come scegliere il battiscopa

Il battiscopa li nasconderebbe, ma non risolverebbe il problema e anzi potrebbe non aderire bene. Quindi, se possibile, bisogna cercare di ripararli, magari usando lo stucco.

Poi, se c’era già un battiscopa, bisogna rimuoverlo completamente. Inoltre, è anche molto importante assicurarsi che non ci siano residui di collante.

Infine, bisogna prendere con precisione le misure del perimetro della stanza. Ricordate anche che devono essere scelte le dimensioni del battiscopa. Consigliamo di prenderlo qualche centimetro più alto di quello precedente in modo da coprire eventuali segni vecchi.

come-posare-il-battiscopa-5

Che tipo di collante usare

Inutile dire che per fare in modo che il battiscopa aderisca, c’è bisogno di un collante. In realtà, in passato venivano usati martello e chiodini, ma questo è un metodo che ormai si usa molto di rado considerando che ci sono modi molto più pratici e veloci.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Ad esempio uno di questi è usare la colla. Ce ne sono diversi tipi, si può scegliere quella a presa rapida, quella a caldo da usare in una apposita pistola o anche quella in polvere.

Una soluzione ancora più sbrigativa, ma ugualmente efficiente, è poi il nastro colla. Questo è particolarmente adatto per posare i battiscopa in quelle stanze particolarmente grandi in modo da non perdere troppo tempo.

come-posare-il-battiscopa-6

Come posare il battiscopa

Posare il battiscopa non è un’operazione molto complessa, tuttavia serve un po’ di precisione. Se avete optato per la colla come collante, mettetela a zig zag sul retro del battiscopa. Fate attenzione però a non esagerare perché potrebbe fuoriuscire alle estremità quando fate pressione.

Per rendere l’operazione più semplice ed anche per accertarsi di essere precisi quanto più possibile, consigliamo di posare il battiscopa partendo dagli angoli.

La prima cosa da fare, quindi, è poggiare il primo listello in uno degli angoli. Prima di fare pressione, assicuratevi che sia dritto. Potete farlo utilizzando una livella.

A questo punto fate in modo che il listello aderisca correttamente alla parete ed esercitate un po’ di pressione per qualche secondo finché la colla non avrà fatto presa.

Infine, per completare il tutto, prendete un panno pulito ed usate un po’ di alcool per pulire eventuali residui di collante che hanno sporcato la parete o il listello stesso.

come-posare-il-battiscopa-8

Come posare il battiscopa: immagini e foto

Sfogliando le immagini della galleria sottostante avrete modo di osservare tutto ciò che se serve per posare il battiscopa e capirete come procedere.

Federica De Blasio
  • Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica