Roast beef al sangue


Roast beef al sangue

Sommario

Un roast beef al sangue dal colore roseo o ben cotto secondo i gusti: ricetta, ingredienti, procedimento e cottura.

Tempo di preparazione:
1 ora
Tempo di cottura:
45 minuti
Quantità:
1kg

Ingredienti Ricetta

  • Girello 1,5 kg
  • Olio extravergine di oliva q.b
  • Burro o margarina light una noce
  • Sale q.b
  • Alloro 1 foglia
  • Rosmarino 5- 6 foglioline
  • Vino bianco secco 100 ml
  • Dado knorr 1
  • Farina q.b

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 150 g
  • Calorie 280

Roast-beef al sangue



Preparazione del roast beef

Acquistate un bel pezzo di girello fatelo legare dal vostro macellaio con più giri di spago da cucina in modo che durante la cottura resti ben compatto. Infilate nello spgo un rametto di rosmarino, lavato ed asciugato.

Roast-beef

Salate il roast beef strofinandolo del sale grosso su tutti i lati.

Ungete il pezzo di carne con un po’ di burro e poi infarinatelo in modo che il sugo acquoso non produca pericolosi schizzi quando lo fate rosolare.

Roast beef-rosolatura


Leggi anche: Roast-Beef con Pudding

Scuotetelo sul ripiano da lavoro per eliminare la farina in eccesso.

Roast beef: cottura al sangue

Prendete una pentola ovale, versatevi l’olio extravergine e fatelo scaldare sul fuoco, a fiamma media.

Disponete il pezzo di carne salata con la parte più grassa rivolta verso il basso e rosolatelo su fiamma vivace per 5 minuti.

Girate il pezzo di carne con due cucchiai di legno e lasciatelo rosolare per 5 minuti. Procedete allo stesso modo fino a quando il pezzo è rosolato su tutti i lati.

Il tempo di cottura ovviamente è in relazione alle dimensioni e allo spessore del pezzo di carne.

Se il roast beef vi piace al sangue spegnete il fuoco. La cottura è al sangue quando la carne all’interno risulta di un colore rosa intenso e il bordo più scuro fino al ben cotto.

Levatelo dal fondo di cottura ed avvolgetelo in un foglio di stagnola, lasciatelo raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero per 6 ore.

Roast beef al sangue

Roast beef ben cotto

Se invece lo preferite più cotto proseguite su fiamma bassa e coprite la casseruola con un coperchio e fate cuocere per altri 10 minuti e come sopra avvolgete il roast beef nella carta stagnola.

Quando il pezzo di carne è completamente freddo eliminate la stagnola e raccogliete il fondo di cottura rilasciato dal pezzo di carne e tagliatelo come prima.

Roast beef al vino bianco

E’una variante della ricetta classica molto gustosa ed ecco cosa fare.


Potrebbe interessarti: Noce di vitello in salsa di Natale

Salate il pezzo di carne, aggiungete un rametto di rosmarino ben pulito infilato nella rete e fatelo rosolare per diversi minuti a fuoco medio-alto su ogni lato, girandolo con due cucchiai senza pungerlo.

Roast-beef-cottura

Quando il roast beef è ben rosolato su tutti i lati e ci vorranno circa 20 -25 minuti, a questo punto aggiungete il vino bianco secco in cui avete sciolto mezzo dado Knorr e fatelo sfumare a fiamma viva fino ad ottenere una salsina densa e cremosa.

roast beef

Spegnete il fuoco, togliete il roast beef e avvolgetelo  nella carta alluminio. Quando si sarà intiepidito, eliminate la carta e versate il liquido di cottura nella salsina del fondo di cottura.

Roast-beef-girello

Affettate il roast beef, con l’affettatrice o il coltello.

Le fette devono essere sottili, circa mezzo centimetro.

Disponete le fette su un vassoio da portata evitando di sovrapporle. a fette non troppo spesse e servite con la salsina versata in una salsiera di ceramica riscaldata in acqua bollente.

Carne-fette

Quale taglio di carne utilizzare per il roast beef ?

Il taglio tradizionale e perfetto per cucinare il roast beef è la lombata di vitello o di manzo un taglio ricoperto da uno strato di grasso esterno molto sottile che oltre a rendere la carne saporita e gustosa, la mantiene umida al punto giusto durante la cottura. Un taglio adatto per il roast beef è anche  il girello.

Roast beef: cottura in forno

Il requisito indispensabile richiesto per una cottura uniforme ed impeccabile del roast beef al forno è di evitare che la griglia del forno su cui cuocere il pezzo di carne sia a contatto diretto con la placca del forno. Questo semplice accorgimento permette una cottura uniforme del pezzo di carne ed evita che esso venga a contatto con il liquido rilasciato.

Roast beef e piselli

Consigli

Per rendere il roast beef più digeribile potete cuocerlo con una foglia di alloro.

Durante la cottura del pezzo di carne evitate l’uso di forchette per non rischiare di pungerlo.

Accompagnate il roast beef con il sughetto di cottura oppure con salse tipo maionese, patate al forno, piselli saltati in padella, pomodorini tagliati a dadini e conditi con erbe aromatiche, olio e aceto balsamico o con zucchine o altre verdure cotte al vapore oppure delle verdure al cartoccio.

Se vi piace, potete insaporire il roast beef con una macinata di pepe nero.

Il roast beef può essere servito con delle salse in funzione dei vostri gusti, con aceto balsamico oppure a base di erbe e naturalmente con le verdure di contorno che preferite. Delle patate al forno per esempio oppure delle verdure al cartoccio.

Roast beef-erbe aromatiche

Curiosità

Il roast beef è un secondo piatto di carne originario della cucina inglese e il suo nome significa esattamente carne di manzo arrostita.

In Italia la ricetta originale del roast beef si diffuse agli inizi dell’Ottocento. Oggi esistono diverse varianti che prevedono l’utilizzo di: un pezzo grande di carne, circa 2 o 3 kg, un mix di sale e aromi,  strato di farina, aglio e anche la pancetta.

Galleria foto roast beef

LauraB

Commenti: Vedi tutto