Come capire se gli infissi sono di qualità: 5 fattori chiave

Come capire se gli infissi sono di qualità? Cosa bisogna guardare oltre ai fattori estetici? Scopri 5 elementi chiave per riconoscere gli infissi migliori per le porte e le finestre di casa tua.

pulire-infissi-pvc-4

Sai come si fanno a riconoscere gli infissi di buona qualità da quelli scadenti? Affidarsi esclusivamente a criteri estetici o economici per scegliere dei buoni infissi potrebbe rivelarsi un errore fatale. Anzitutto, quando stai per acquistare dei nuovi serramenti, devi chiarire dove andranno installati e quali esigenze desideri soddisfare.

Non esistono, infatti, dei serramenti migliori di altri, ma solo quelli che più si addicono alle necessità della tua abitazione. L’ambiente in cui andranno installati (nord, sud, città, campagna, ventoso, soleggiato, ecc.) è fondamentale per stabilire a priori la tipologia più adatta alle tue esigenze.


Leggi anche: Catalogo Garofoli: tipologie di porte per case di ogni stile

Tuttavia, l’enorme varietà di infissi presenti sul mercato metterebbe a dura prova chiunque non abbia una minima conoscenza del settore. E in questi casi, la qualità degli infissi diventa il criterio imprescindibile per garantirti il comfort abitativo che stavi cercando.

Dunque, come si fa a riconoscere un buon serramento da un tipo scadente? Ecco 5 fattori chiave per capire se gli infissi che stai per acquistare sono di buona qualità. Scoprili subito!

pulire-infissi-pvc-1

1. Isolamento termico

Un fattore determinante nella scelta degli infissi è sicuramente il valore di trasmittanza, ossia il valore di dispersione termica della finestra. Se questo valore è basso, vuol dire che l’isolamento termico dell’infisso è alto. Con degli infissi ad alto isolamento termico aumenta non solo il comfort abitativo, ma anche il risparmio in bolletta.

Infatti, assicurarsi di avere degli infissi isolati termicamente comporta un risparmio energetico notevole per la tua abitazione, poiché un infisso che non è in grado di schermare adeguatamente il freddo o il caldo costringe a un utilizzo continuativo dell’impianto di climatizzazione.

Il valore di trasmittanza è riconducibile direttamente al tipo di materiale scelto per l’infisso e alla qualità del vetro. I materiali più utilizzati per gli infissi sono il PVC, l’alluminio e il legno. Tutti e tre garantiscono un valore di trasmittanza basso, ma offrono vantaggi e svantaggi che andrebbero valutati in sede d’acquisto.


Potrebbe interessarti: Decorare finestre per Natale: Foto addobbi, idee, fai da te

Per quanto riguarda i vetri, invece, quelli doppi sono sicuramente una soluzione ottimale nella maggior parte dei casi. L’importante sarà scegliere un modello che preveda una canalina isolante tra i due vetri del tipo “warm edge”, in grado di evitare fenomeni di condensa e muffa.

isolamento-acustico-termico-finestre-consigli-2

2. Isolamento acustico

Chi vive in una zona a traffico intenso dovrà necessariamente accertarsi che gli infissi abbiano un elevato valore di isolamento acustico. Infatti, i rumori del traffico e degli schiamazzi provenienti dalla strada incidono direttamente sulla qualità del sonno e sul comfort acustico dell’abitazione.

I rumori esterni, sommandosi ai rumori interni della propria casa, causano stress, mancanza di sonno e un abbassamento del livello di attenzione, che naturalmente tende a minare la qualità della vita tra le propria mura domestiche.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Per evitare tutto questo, scegli degli infissi con un buon grado di abbattimento acustico: il valore è espresso in decibel (dB) e negli infissi di buona qualità arriva a 32 dB. Per fare un paragone più immediato, 30 dB di inquinamento acustico corrispondono al rumore provocato dal fruscio dei rami degli alberi smossi dal vento.

Un infisso correttamente insonorizzato può arrivare anche a valori più alti, come 48 dB. Non esitare, quindi, a installare degli infissi con un buon valore di isolamento acustico, soprattutto se vivi nei pressi di un aeroporto o di un ospedale.

Finestre

3. Tenuta agli agenti atmosferici

La tenuta all’aria, all’acqua e al vento è un fattore determinante per stabilire se un infisso è di buona qualità. Si tratta di valori che descrivono la capacità dell’infisso di resistere all’azione del vento forte, dimostrandosi anche impermeabile e impenetrabile sotto l’azione della pioggia battente.

Tuttavia, anche il miglior serramento in commercio potrebbe rivelarsi inutile se montato male. Affidarsi a una ditta seria è il primo passo per assicurarsi che i serramenti possano funzionare a dovere. Per evitare problemi, affidati solo a professionisti seri e certificati, in grado di assicurarti una posa in opera eccellente ed eventualmente l’assistenza in caso di problemi successivi al montaggio.

infiltrazioni-4

4. Sicurezza

Sfatiamo un mito molto comune: non esistono infissi a prova di ladro. Quest’affermazione potrà sembrarti paradossale, ma in realtà è del tutto insensata l’idea che degli infissi di qualità bastino da soli a scongiurare ogni tentativo di effrazione. L’unico sistema in grado di garantire la sicurezza in caso di intrusioni dall’esterno è senza dubbio un buon antifurto.

Tuttavia esistono degli standard di sicurezza europei, con i quali vengono classificati gli infissi in base alla resistenza che oppongono alle effrazioni e al tempo che potrebbe impiegare uno scassinatore ad aprirli dall’esterno.

Ogni serramento è classificato su una scala di sicurezza che va da RC1 (meno sicuro) a RC6 (più sicuro); questo valore viene calcolato in seguito a una serie di prove a cui sono sottoposti gli infissi durante la fase di produzione.

come-capire-se-infissi-sono-di-qualità (1)

5. Assistenza e garanzia

Quando acquisti degli infissi nuovi, assicurati sempre che siano presenti la certificazione con marchio CE e la garanzia, che viene rilasciata al momento dell’acquisto.

Gli infissi certificati garantiscono il rispetto dei requisiti fondamentali imposti dalla normativa UNI EN 14351-1. Ovviamente la certificazione rappresenta una garanzia di lunga durata, anche se la vita dei tuoi infissi dipende in buona parte dalla cura e dalla manutenzione che dovrai comunque svolgere ( e far svolgere) regolarmente.

Ecco perché è importante acquistare gli infissi presso una ditta che offra assistenza in caso di usura delle parti che compongono i tuoi serramenti: la sostituzione regolare delle eventuali componenti usurate è fondamentale per garantirti sempre una buona tenuta contro gli agenti atmosferici.

come-capire-se-infissi-sono-di-qualità (2)

Come riconoscere infissi di qualità: immagini e foto

Sai come si fa a riconoscere gli infissi di qualità dai modelli scadenti? In questa galleria ricapitoliamo i 5 fattori chiave per capire se gli infissi che stai per acquistare sono effettivamente di buona qualità: sfoglia tutte le immagini per saperne di più.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica