Zuppa di trippa

Nicola Spisso
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni
Zuppa di trippa

Sommario

La trippa è uno dei gustosissimi tagli di carne detti "poveri", se paragonati ai tagli a cui siamo abituati definiti anche "nobili". Si tratta della parte di prestomaco dei bovini, rumine, reticolo e omaso. Oggi vedremo come sviluppare al meglio la ricetta per esaltarne i sapori al meglio, e sopratutto fare un viaggio indietro nel tempo quando a Napoli diventa uso comune preparare la zuppa e carnacotta, la trippa con i pomodori, prodotto arrivato in Italia dalle americhe. Esistono poi varianti milanesi e fiorentine altrettanto ottime. Vediamo come procedere.

Tempo di preparazione:
15 minuti
Tempo di cottura:
55 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • (zuppa) Trippa di vitello 1 Kg
  • (zuppa) Cipolla picchiettata chiodi garofano 0.5
  • (zuppa) Costola di sedano 1
  • (zuppa) Cuore di sedano 0.5
  • (zuppa) cipolla 0.25
  • (zuppa) Bianco di porro 1
  • (zuppa) Carotine 2
  • (zuppa) Polpa di pomodoro strizzata 100 gr
  • (zuppa) Patate 2
  • (zuppa) Fagioli bianchi o borlotti lessati 100 gr
  • (zuppa) Cavolo cappuccio 1
  • (zuppa) Lardo magro / Pancetta 100 gr
  • (zuppa) Burro 30 gr
  • (pesto) Grasso di prosciutto 40 gr
  • (pesto) Spicchio d'aglio 1
  • (pesto) Rametti di prezzemolo tritato 2
  • (pesto) Parmigiano grattugiato q. b.
  • (pesto) Crostini dorati di pane q. b.
  • (pesto) Sale q. b.
  • (pesto) Pepe q. b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 370 Kcal

Trippa

Procedimento zuppa di trippa

  1. Nettare la trippa, lavarla, tagliarla a pezzi piuttosto grossi,
  2. metterla in una pentola di terracotta, ricoprirla abbondantemente di acqua, aggiungere la cipolla picchettata e la costola di sedano, condirla con sale.
  3. Far prendere l’ebollizione e dare una prima cottura di tre ore a calore moderato.
  4. Sgoc­ciolare la trippa, tagliarla a listerelle e tenerla da parte; passare il liquido di cottura e tenerlo anche da parte.
  5. Tagliare a filetti il sedano, il quarto di cipolla, il porro e le ca­rotine;
  6. sbucciare le patate e tagliarle in da­dini,
  7. sbollentare per 1/4 d’ora il cavolo cappuccio, sgocciolarlo e tagliarlo in listarelle fini;
  8. tritare la polpa di pomodoro.
  9. Mettere in una casseruola il burro, la pan­cetta di lardo tagliata a filettini, la cipolla e il porro;
  10. appena imbiondisce, aggiungere il sedano e le carotine, mescolare bene,
  11. ag­giungere il pomodoro tagliato in pezzetti.

Procedimento pesto finale trippa

  1. Mescolare ancora e dopo una decina di minuti unire la trippa tagliata a listerelle e condire con una buona presa di sale.
  2. Ver­sare 2 litri di liquido di cottura della trippa, riprendere l’ebollizione e, da questo mo­mento, dare altri 30 minuti di cottura a calore moderato,
  3. poi aggiungere i fagioli, il cavolo e le patate.
  4. Continuare la cottura per altri 20 minuti circa.
  5. Al momento di servire, completare col trito di grasso di prosciutto, con due cucchiaiate di parmi­giano grattugiato e con una spolverata di pepe, insaporire tutto per altri 5 minuti e controllare il sale.
  6. Disporre nelle fondine i crostini dorati nel burro, quindi coprirli con la zuppa e servire in tavola con parmigiano grattugiato a parte.

Ricette con la trippa

Per chi ama i legumi da provare la trippa con i fagioli e per i gusti semplici la trippa al limone da servire anche come sfizioso antipasto.

Ricetta della trippa al sugo

Video ricetta della trippa al sugo