Satureja spicigera

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

La satureja spicigera è una pianta tappezzante semi-sempreverde apprezzata per il suo aroma di sale e pepe. Questa pianta dal portamento allargato attira l’attenzione per via dei suoi splendidi fiori bianchi e per il suo fogliame fine ed elegante. Vediamo allora come coltivarla in giardino senza commettere errori.

Satureja, Spicigera
Photo by vjgalaxy – Pixabay

La satureja spicigera appartiene alla famiglia delle Laminaceae ed è una pianta subito riconoscibile per via del suo particolare aroma che richiama il pepe. Questa pianta sempreverde cresce bene in pieno sole e in terreni drenati dove riesce a svilupparsi al meglio. Interessante è il fatto che le foglie vengano usate anche in cucina per via del loro sapore pungente e pepato che si sposa bene con legumi. La coltivazione della satureja spicigera è semplice: scopriamo quali sono le necessità di questa pianta.

Satureja, Spicigera
Photo by Hans – Pixabay

Caratteristiche generali della satureja spicigera

satureja spicigera-01
Photo by peganum – Wikimedia Commons

Appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, la satureja spicigera è conosciuta anche con il nome di santoreggia tappezzante oppure santoreggia invernale. La pianta è una sempreverde che in climi miti mostra apici più larghi rispetto alle basi.

La satureja spicigera è una pianta perenne che si sviluppa con portamento tappezzante e molto folto. Trattandosi di una pianta di questo genere, è chiaro che vada piantata in giardino dove ha spazio di crescere allargandosi.

Le piccole foglie verdi della satureja spicigera hanno un’aspetto elegante e un colore scuro che attira l’attenzione. A rendere unica la pianta è il suo aroma particolare e intenso di pepe e sale che si può sentire anche da lontano quando si ha il vento a favore.

Nel periodo che va da luglio a settembre, la satureja spicigera fiorisce e vede nascere tra le foglioline cigliate dei bei fiori bianchi raggruppati in spighe numerose. La fioritura spesso continua fino ad autunno inoltrato quando il clima è mite e i fiori hanno una lunghezza di circa 5 mm.

Coltivazione

satureja spicigera-02
Photo by Franz Xaver – Wikimedia Commons

La coltivazione delle piante di satureja spicigera è molto semplice, infatti queste non hanno necessità particolari per poter crescere al meglio. Tale pianta è ideale da piantare nei giardini rocciosi, ma anche nei lastricati e nelle scarpate ciottolose e aride. La satureja spicigera inoltre cresce anche nei muretti dove riesce a svilupparsi senza alcun tipo di problema.

Esposizione

satureja-spicigera-03
Photo by Ghislain118 (AD) – Wikimedia Commons

La satureja spicigera apprezza in particolare un’esposizione soleggiata in quanto apprezza molto la luce solare che le permette di crescere rigogliosa.

Terreno

satureja spicigera-04
Photo by UnconventionalEmma – Flickr

La pianta in questione cresce al meglio quando viene piantata in un terreno povero.

Irrigazione

satureja spicigera-05
Photo by Leonora (Ellie) Enking – Flickr

L’irrigazione della satureja spicigera deve essere saltuaria in quanto è bene bagnare il terreno solo quando questo appare molto secco. Gli eccessi idrici possono provocare dei problemi alle piante e dunque è bene evitare eccessi.

Potatura

satureja spicigera-06
Photo by peganum – Flickr

La satureja spicigera non ha bisogno di essere potata anche se, trattandosi di una pianta tappezzante, è possibile effettuare dei tagli allo scopo di mantenerla con un aspetto più compatto. Inoltre, si consiglia anche di procedere con potatura sopra una gemma rimanendo non troppo indietro nel legno vecchio durante il periodo di inizio primavera. Questo comportamento è utile in quanto permette di mantenere la pianta più fitta e ramificata.

Concimazione

satureja spicigera-07
Photo by Andrey Zharkikh – Flickr

La satureja spicigera non prevede particolari necessità di concimazione e dunque non è necessario procedere con la fertilizzazione del terreno.

Rinvaso

satureja spicigera-08
Photo by Ross Bayton – Flickr

La satureja spicigera viene coltivata in piena terra e dunque non ha bisogno di essere rinvasata.

Malattie e parassiti

satureja spicigera-09
Photo by Leonora (Ellie) Enking – Flickr

La pianta è in genere piuttosto sana e dunque non viene quasi mai attaccata da parassiti e nemmeno da malattie specifiche.

Moltiplicazione

satureja spicigera-10
Photo by naturgucker.de / enjoynature.net – Flickr

La moltiplicazione della satureja spicigera avviene sia tramite talea che tramite semina: scopriamo quindi i dettagli per entrambi metodi di propagazione in maniera tale da non commettere errori.

Moltiplicazione tramite talea

La moltiplicazione tramite talea semilegnosa va effettuata nel periodo estivo, precisamente tra luglio e agosto. Chi invece preferisce optare per la talea verde, dovrebbe procedere nei mesi di aprile e maggio. Questa tecnica di riproduzione delle piante è in grado di offrire dei risultati ottimali in breve tempo, ma è bene sapere come procedere con la talea per non sbagliare.

Moltiplicazione tramite semina

La moltiplicazione tramite semina avviene nel periodo di inizio primavera e per non commettere errori è necessario seguire una guida alla semina che fornisca tutti i suggerimenti più utili.

Satureja spicigera: foto e immagini

La satureja spicigera è una pianta tappezzante che emana un aroma incredibile e subito riconoscibile. I suoi fiori bianchi la rendono splendida da vedere e per questo abbiamo realizzato una galleria immagini con raccolte alcune foto di questa incantevole pianta.