Protea coltivazione


protea-fiore


Caratteristiche generali della Protea cynaroides

Il genere Protea comprende diverse specie di piante ornamentali di facile coltivazione in vaso e in piena terra.

Le piante, circa 100 specie diverse della famiglia delle Proteaceae, tutte provenienti dalla aeree tropicali africane, si diversificano per forma e dimensioni dei fiori.

Protea

La varietà più apprezzata e coltivata anche per i fiori recisi è la Protea cynaroides, o Protea Little Prince o Protea Re, una pianta sempreverde caratterizzata da robuste radici carnose, fusti eretti alti circa 1 m, foglie cerose ovali o allungate di colore verde scuro.

Tra le altre specie evidenziamo la:

  • Protea nitida
  • Protea neriifolia

Protea-foglie

Durante il periodo della fioritura sulla pianta sbocciano dei grandissimi fiori che, in realtà, sono delle grandi infiorescenze a forma di carciofo o di pigna, composte da numerosi piccoli fiori contornati da lunghe brattee brattee rosse, rosa o bianche.

Protea-cynaroides-fiore

I fiori persistono sulla pianta diverse settimane e prima di schiudersi sembrano delle grandi spighe.

Fioritura: la Protea fiorisce dalla tarda primavera fino alla fine dell’estate.

Fiore-Protea

Coltivazione della Protea

Esposizione: predilige luoghi luminosi e soleggiati. Non tollera le correnti d’aria e gli sbalzi termici. Nelle zone con inverni rigidi si consiglia di coltivarla in grandi vasi per poterla trasferire in luoghi riparati.

Terreno: si sviluppa bene in terreni misti, ricchi di sostanza organica e ben drenati.

Annaffiature: la pianta allevata in vaso va annaffiata regolarmente dalla primavera all’inizio dell’autunno solo quando il terreno è completamente asciutto. In inverno limitare al minimo l’apporto idrico. Le piante coltivate in giardino si accontentano delle acqua piovane.

concime-rinvaso-piante-appartamento

Concimazione: a fine autunno somministrare del concime a lento rilascio, povero in zolfo (S) e specifico per piante da fiore.

protea-fiore-rosso

Moltiplicazione della Protea

La moltiplicazione avviene per seme e per talea.

Semina: i semi vanno messi a germinare in un substrato misto composto da terriccio universale e sabbia, che va mantenuto umido fino a quando non compaiono le prime foglioline. Le piante impiegano circa 4-5 anni prima di fiorire.

Talea: si effettua in estate prelevando fusti dell’anno lunghi circa 15 cm con cesoie ben affilate e disinfettate. Le talee vanno messe a radicare  in un miscuglio di sabbia e torba. Le nuove piante vanno poi allevate in contenitori singoli come la pianta madre. Le piante ottenute per talea fioriscono dopo un anno dalla radicazione.

protea-fiore-giallo

Potatura della Protea

In autunno, per favorire l’emissione di nuovi getti si consiglia di potare la pianta a pochi centimetri dal terreno.

oidio

Parassiti e malattie della Protea

E’ una pianta che raramente viene attaccata da parassiti o da malattie fungine come l’oidio o mal bianco.

Curiosità e cose da sapere sulla Protea

Protea e linguaggio dei fiori

Nel gergo dei fiori la protea ha il significato di diversità e coraggio, ma anche cambiamento e trasformazione.

Il perchè risiede nella mutazione del fiore che quando sboccia cambia completamente la sua forma.

Simbolo del Sudafrica

La protea è un simbolo nazionale del Sudafrica insieme all’antilope.

Galleria foto Protea



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta