Potatura rincospermum


Quando si pota il rincospermo o falso gelsomino? Quanti interventi di potatura sono necessari? Su quali rami intervenire per stimolare la fioritura?

Rincospermo


Il rincospermum è una pianta ornamentale rampicante e sempreverde facile da coltivare in piena terra e in vaso e largamente utilizzata per la copertura di gazebi e pergole.

Potatura rincospermum


Potatura del rincospermum

Durante il riposo vegetativo il rincospermum emette tralci molto lunghi  poveri di foglie che ne compromettono lo sviluppo armonioso e rigoglioso.

Rincospermo-rami


Leggi anche: Rincospermum Rincospermo Falso gelsomino

Quando potare il rincospermo

Per  rinvigorire la pianta, armonizzare lo sviluppo e favorire una copiosa fioritura del rincospermum è necessario effettuare una potatura almeno due volte all’anno: in primavera e in estate – autunno.

Potatura primaverile del Rincospermo

In primavera o meglio nel mese di marzo si potano del tutto i rami secchi e danneggiati dal freddo.

Si accorciano i tralci vigorosi e verdi di circa 60 – 80 cm della loro lunghezza.

rhincospermum

Potatura autunnale del Rincospermo

Quando il rincospermo è molto vigoroso, la crescita è troppo rapida e i rami tendono ad assottigliarsi agli apici è bene intervenire con una potatura di contenimento.

Generalmente verso la fine dell’estate (dopo la seconda fioritura)  si interviene sul rincospermo accorciano i rami che non hanno prodotto fiori, quelli lunghi e sottili.

Rincospermo-tralci

Si recidono drasticamente i rami attaccati dalla cocciniglia un parassita di origine animale che è ben visibile sotto la pagina inferiore delle foglie dove forma ammassi o vistose incrostazioni.

Rincospermo-Cocciniglia

Si potano anche quelli attaccati dalla fumaggine se il lavaggio con acqua e sapone di Marsiglia non ha dato gli  esiti sperati e se la malattia è limitata a pochi rametti.

fumaggine-melassa

La potatura va eseguita sempre con cesoie ben affilate e di volta in volta disinfettate con alcol per evitare che le malattie varie possano essere trasmesse a parti sane della pianta. La potatura rafforzerà la pianta e stimolerà l’emissione di  nuovi getti basali e laterali.

Rincospermo-Trachelospermum jasminoides

Se gli interventi di potatura sono fatti a regola d’arte, l’anno successivo la pianta fiorirà copiosamente producendo una nuvola di profumatissimi fiori bianchi e in più avrà anche un aspetto ordinato ed armonioso.

Il rincospermum è una pianta di facile coltivazione sia in vaso che direttamente a dimora.

Video della potatura del rincospermo

Galleria foto varietà di gelsomino

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

  • Francesco - - Rispondi

    Ciao, siete stati di grande aiuto….così l'anno prossimo eviterò di assassinare il mio rincospermum….. visto che quet'inverno le foglie sono diventate tutte marroni poi ha cominciato a seccarsi tutta la pianta, quando finalmente di mia iniziativa verso aprile l'ho completamente potata lasciando pochi rami ma evidentemente (visto i risultati!!) buoni. Ora grazie a voi ho avuto la conferma e fortunatamente anche il periodo giusto per la potatura! ciao a presto Francy

  • Marita - - Rispondi

    Marita ringrazia per l'informazione riguardo alla potatura del rincospermum, avevo paura di potare troppo,mi va bene così. La mia siepe è cresciuta tantissimo e devo potarla per rispetto anche del mio vicino. Saluti

Lascia una risposta