Orobanche – lotta


orobanche-minor

Le Orobanche sono piante erbacee prive di clorofilla incapaci di sintetizzare gli elementi nutritivi indispensabili per la loro crescita e pertanto vivono come parassite a spese degli apparati radicali delle piante ospiti.

Le piante, soprattutto le leguminose, affette da questa forma di parassitismo sono deboli e scarsamente produttive.

Non a caso le orobanche sono chiamate volgarmente sporchiesucciamele o lupo di fave in quanto infestano tra i tanti legumi,  le piante di fave e ne inibiscono la crescita.

orobanche-californica


Varietà e tipi di orobanche

Al genere Orobanche appartengono circa un centinaio di specie erbacee e tra le più diffuse sul territorio italiano ricordiamo:

Orobanche ramosa che predilige le solanacee;

orobanche_crenata

Orobanche crenata, Orobanche cernua, Orobanche. minor e O. rubens che parassitizzano le leguminose.

orobanche-piante parassite

Moltiplicazione delle orobanche

Le Orobanche si riproducono per seme.

I semi molto leggeri, trasportati dal vento, vengono disseminati nell’ambiente ovunque anche a notevoli distanze.

La disseminazione viene favorita anche dalle acque di scorrimento, dagli animali e dall’uomo stesso.

orobanche

Rimedi e lotta alle orobanche

La lotta per l’eliminazione di queste piante parassite consistono in:

  • arature profonde del terreno;
  • estirpazione manuale delle infiorescenze;
  • avvicendamento di colture piante trappola che limitano la diffusione dell’Orobanche come ad esempio aglio, girasole, trifoglio e soia.

orobanche-Broomrape_Cistanche_tubulosa

Lotta chimica contro le Orobanche o Succiamele

L’impiego di prodotti fumiganti, in pre-trapianto, come il bromuro di metile sembra controllare con una discreta efficacia i semi delle Orobanche dispersi nel terreno.

Una certa efficacia si ottiene con l’impiego di alcuni erbicidi come fluorodifen, metolaclor da applicare prima o dopo il trapianto, lungo le file o sui turioni dell’Orobanche.

orobanche-fiori

Lotta biologica

Prevede l’impiego di nemici diretti del parassita, come gli afidi Aphis maydis, le larve di Phytomyza orobanchiae e alcuni funghi come l’Urocystis orobanchiae, il Colletotricum lagenarium e il Fusarium solani.

Commestibilità, usi in cucina e proprietà delle Sporchie o Succiamele

Nel corso degli anni la sporchia è passata dall’essere considerata un elemento negativo dei campi in quanto erba infestante ad un elemento prelibato in tavola, grazie al suo ottimo sapore dolce con retrogusto amaro.

Infatti i turioni, la parte edule della pianta, trova impiego in diverse ricette, previa bollitura, necessaria per eliminare delle tossine termolabili presenti nella pianta.

Appare nei mercati ortofrutticoli tra aprile e maggio.

Ha notevoli proprietà anti-infiammatorie, astringenti, diuretiche e calmanti ed un alto valore nutrizionale con un basso potere calorico.

Galleria foto delle Orobanche

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

  • Lino - - Rispondi

    dato il prezzo delle orobanche al mercato (5€ al Kg) conviene coltivarle al posto delle fave :-)

    Ciao Lino

  • Teresa Turturro - - Rispondi

    Sono buone ,non è facile trovarle…

  • Giacomo Pasquariello - - Rispondi

    Ho letto che le orobanche sono commerciabili qualcuno mi sa dire di più.

Lascia una risposta