Giacinto del capo – Galtonia

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

La galtonia – conosciuta anche come giacinto del capo – è una pianta bulbosa caratterizzata da fiori bianchi molto eleganti. La sua coltivazione non è complessa, ma per non commettere errori è bene seguire alcune indicazioni.

Galtonia-01
Photo by Zeynel Cebeci – Wikimedia Commons

La galatonia è una pianta bulbosa originaria dell’Africa e molto apprezzata per via dei suoi splendidi fiori bianchi molto eleganti. Da coltivare in giardino o in vaso, il giacinto del capo ha un aspetto unico e subito riconoscibile. Vediamo allora quali sono le sue necessità di coltivazione per riuscire a farla crescere al meglio e ammirare a lungo della sua fioritura.

Galtonia-02
Photo by Syrio – Wikimedia Commons

Caratteristiche generali del Giacinto del capo – Galtonia

Galtonia-03
Photo by Zeynel Cebeci – Wikimedia Commons

La galtonia è una pianta da fiore dall’aspetto molto elegante e decorativo. Questa bulbosa perenne è originaria dell’Africa Sud-Occidentale e il suo nome è legato all’antropologo Sir. Francis Galton. Trattandosi di una pianta rustica, è chiaro che le sue necessità non siano moltissime.

Leggi anche Giacinto Hyacinthus

I suoi fiori sono molto apprezzabili e appaiono da luglio a settembre. Questi hanno un aspetto campanulato e presentano un leggero profumo. Il colore è bianco, ma spesso presentano dei puntini gialli, arancioni o verdi.

Oltre ai fiori, spiccano anche dei fusti eretti parecchio alti (raggiungono anche un metro di altezza).

Coltivazione

Galtonia-04
Photo by Sdjurovic – Wikimedia Commons

La coltivazione del giacinto del capo avviene senza grandi problemi, anche se suggeriamo di fare attenzione nei luoghi in cui fa freddo. Nei climi freddi infatti è bene piantare la galtonia in vaso in maniera da poterla sistemare in serra durante i periodi più freddi.

La galtonia si può quindi coltivare sia in giardino in piena terra che in vaso. La scelta dipende soprattutto dal clima del luogo in cui la si vuole far crescere.

Esposizione

Galtonia-05
Photo by Sdjurovic – Wikimedia Commons

L’esposizione ideale è in pieno sole o a mezz’ombra.

Terreno

Galtonia-06
Photo by Zeynel Cebeci – Wikimedia Commons

Il terreno ideale è ben drenato e molto fertile.

Irrigazione

Galtonia-07
Photo by Keith Edkins – Wikimedia Commons

La galtonia in genere va irrigata solo quando il terreno appare completamente secco in quanto non tollera ristagni idrici che possono causare marciumi. Molto importante è ricordare quindi di annaffiare moderatamente quando le foglie iniziano ad apparire e fino alla fine della fioritura per poi ridurre la quantità di acqua.

La maniera migliore per annaffiare è il sistema a goccia che permette di evitare ristagni idrici andando ad apportare alla pianta la giusta quantità di acqua.

Potature

Galtonia-08
Photo by Լիլիթ85 – Wikimedia Commons

La pianta non ha necessità di essere potata, ma comunque suggeriamo di eliminare eventuali parti secche appena appaiono.

Concimazione

Galtonia-09
Photo by Björn S… – Wikimedia Commons

Per la crescita della pianta è necessario procedere con una concimazione usando fertilizzante liquido per bulbose tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

Rinvaso

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Photo by Meneerke bloem – Wikimedia Commons

Le piante seminate in vaso o in cassone vanno poi messe a dimora durante la primavera seguente.

Malattie e parassiti

Galtonia-11
Photo by Björn S… – Wikimedia Commons

Il giacinto del capo è in genere una specie resistente, però a volte può essere attaccato da dei virus che vanno a renderli molto deboli. Tali virus si mostrano con delle striature chiarissime che si presentano longitudinalmente sulle foglie. Per combattere questo problema è necessario allora procedere immediatamente con l’eliminazione delle parti colpite in modo che non vada a propagarsi.

Inoltre, anche le limacce possono causare dei problemi e dunque è bene sapere come fare per allentarle dalle piante.

Moltiplicazione

Galtonia-12
Photo by Averater – Wikimedia Commons

La moltiplicazione della pianta avviene in genere tramite semina o separazione dei bulbilli.

Moltiplicazione tramite semina

I semi della Galtonia vanno interrati e poi irrigati per poter crescere dopo qualche tempo. Chiaramente, per poter notare la crescita della pianta è necessario avere pazienza in modo tale che i semi possano germinare. La semina deve avvenire a marzo in vaso oppure in cassone.

Moltiplicazione tramite separazione dei bulbilli

Nell’eventualità si desideri comprare le piante già formate e quindi si abbia a che fare con i bulbi, è necessario in tal caso metterli a dimora quando ormai è passato l’inverno e dunque non c’è più il pericolo delle gelate che potrebbero comprometterne la radicazione. Questi bulbi devono essere piantati in superficie e, quando iniziano ad apparire le prime parti germinate, è necessario proteggerle se le giornate sono ancora fredde.

Dai bulbi principali si possono sfruttare per la separazione dei bulbilli che in genere sono comunque pochi. Essi si devono poi piantare di nuovo subito e l’operazione va svolta tra settembre  e ottobre.

Giacinto del capo – Galtonia: foto e immagin

Il Giacinto del capo – conosciuto anche come Galtonia – è una specie molto conosciuta e apprezzata per via del suo aspetto unico e particolare. Vediamo insieme una galleria immagini per scoprire ogni dettaglio e riconoscerla subito.