Gloriosa impianto dei tuberi


fiore-gloriosa

Dopo aver parlato ampiamente della coltivazione della gloriosa, delle modalità di moltiplicazione, eccoci al momento dell’impianto dei tuberi, con le tecniche giuste per effettuare questa operazione,  di per sè anche se molto semplice, ma che richiede opportuni accorgimenti per ottenere piante sane, rigogliose e con copiosi e splendidi fiori.

malattie-gloriosa

Gloriosa impianto dei tuberi

Di seguito viene riportato anche uno schema che illustra come procedere  correttamente.

impianto-tuberi-gloriosa-schema

Conservazione dei tuberi

Prima di tutto è consigliabile far svernare i tuberi di gloriosa in terreno asciutto e in un luogo riparato.

gloriosa.-giglio-rampicante-fuoco

Per maggiore sicurezza , in autunno, è preferibile estrarre il tubero dal terreno e dopo averlo fatto asciugare all’aria avvolgerlo in un giornale o conservarlo nella segatura in un un luogo fresco e asciutto.

tuberi-gloriosa

Dopo quanto premesso passiamo all’impianto dei tuberi:

  • l’impianto dei tuberi di gloriosa va effettuato in primavera per ottenere una ricca fioritura estiva;
  • procurarsi il terriccio adatto, di buona qualità, misto a torba, soffice e ricco di sostanza organica;
  • i tuberi non tagliati vanno interrati orizzontalmente al terreno e alla profondità di ca. 5 cm;

coltivare-gloriosa

  • i tuberi tagliati con coltello ben affilato e disinfettato , vanno fatti asciugare per qualche ora all’aria e poi piantati obliquamente al terreno lasciando sporgere leggermente dal suolo la parte con il taglio e  il vaso deve avere dimensioni adatte ad accogliere la lunghezza del tubero;
  • dopo l’impianto dei tuberi, il  terriccio dovrà essere tenuto inizialmente soltanto poco umido fino alla comparsa dei germogli, 20 – 40 giorni;
  • con l’apparire dei germogli, le annaffiature dovranno essere copiose e regolari durante tutto il tempo della vegetazione;
  • quando le piantine avranno raggiunto l’altezza di circa 30 cm fornire un tutore o griglie a parete per rampicanti per permettere ai viticci di aggrapparsi;
  • contemporaneamente iniziare a fertilizzare con concime specifico per piante da fiore o liquido o granulare a lenta cessione.

Galleria foto della Gloriosa

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta