Gerani: travaso

Letizia Rogolino
  • Giornalista freelance e copywriter

In primavera i gerani colorano molti balconi italiani, ma quando e come è meglio procedere al travaso di questi fiori per non danneggiarli?

Gerani

Marzo è il mese ideale per ripulire e travasare i gerani che, per lungo tempo, dovranno abbellire con la profusione dei loro fiori i davanzali dei balconi delle nostre case e delle aiuole all’aperto. Oltre ad essere colorati e rigogliosi, i gerani sono anche resistenti e crescono in condizioni meteorologiche diverse, anche se a prendersi cura di loro non sono propriamente persone dal pollice verde.

I gerani sono famosi anche per essere validi alleati contro le zanzare, quindi è anche utile coltivarli per evitare la visita dei fastidiosi insetti. Ne esistono molte varietà, amano le zone di mezz’ombra e temperature miti, né troppo fredde né troppo calde. Vivono bene tra i 15 e i 25 gradi, ma dipende anche dalle specie. Vediamo insieme quali sono le operazioni necessarie per rigenerare i gerani vecchi e per assicurare lunga vita a quelli nuovi.

Gerani

Pulizia dei gerani

Prima di procedere al rinvaso è bene effettuare un’accurata pulizia dei gerani, recidendo gli steli secchi e danneggiati dal freddo. Si devono eliminare tutte le parti ammuffite e lavare con detergenti i vasi nei quali vengono coltivati. Così si evitano problemi per la salute della pianta, il proliferare di eventuali parassiti o infezioni e si allunga la vita dei gerani. Per la manutenzione dei gerani però, tenete conto che, se li tenete all’esterno in inverno, quando sono previste gelate e temperature molto basse, è meglio coprirli con del tessuto. Ma se è prevista persino la neve meglio spostare vasi all’interno di casa. Tuttavia cambiate la terra almeno una volta all’anno.

Leggi anche Geranio bouquet

Gerani

Potatura dei gerani

Per stimolare la formazione di nuovi getti fioriferi è consigliabile potare gli steli vecchi a 15 – 20 cm di altezza del terreno. Il periodo migliore per la potatura dei gerani è poco prima dell’inizio dell’inverno, verso i primi giorni di Ottobre, e a inizio primavera. Si possono usare le cesoie per tagli puliti e netti e un lavoro completo e fatto bene. Una buona potatura permette la nuova fioritura più bella e rigogliosa.

Gerani

Come si pianta, travasa o rinvasa il geranio

Tra Aprile e Maggio di solito si piantano i gerani da zero oppure moltiplicandoli per talea. In questo ultimo caso si può ricavare la talea dai germogli più robusti lunghi circa 10 cm e si taglia sotto il nodo con un coltello per evitare la sfilacciatura dei tessuti. Poi si interra la talea e si protegge il vaso con la pellicola trasparente per garantire il giusto calore e la giusta umidità.

Per il travaso dei gerani, invece, è necessario cambiare il terriccio preferendo un composto miscelato, formato da 3 parti di terriccio universale: 1 parte di sabbia, 1 di torba e 1 di stallatico. Per favorire il drenaggio ed evitare così il ristagno idrico, causa del marciume radicale, è necessario porre prima sul fondo del contenitore uno strato di argilla espansa, poi uno strato di terriccio miscelato e poi il geranio con il suo pane di terra. Colmare gli spazi vuoti con l’aggiunta di altro terriccio e farlo aderire alla pianta esercitando una leggera pressione con le mani.

Gerani

Come annaffiare i gerani

I gerani vanno annaffiati quando il terreno è completamente asciutto. Per controllare il terreno potete infilare un dito fino a 4 cm di profondità e controllate l’umidità. Dopo circa 30 minuti  dall’apporto idrico bisogna sempre svuotare il sottovaso per evitare il marciume e il proliferare delle zanzare. Tuttavia annaffiarli sempre in modo lento e graduale, lasciando scorrere l’acqua lentamente sotto le foglie. Non bagnate le foglie perchè potrete causare malattie alla pianta, ma in inverno potete annaffiarli solo se sono tenuti all’interno dell’abitazione.

Gerani

Come e quando concimare i gerani

I gerani per potere emettere nuovi rami e, per produrre i fiori a cascate, necessitano di concimazioni ravvicinate infatti, di solito si concimano ogni 20 giorni con del concime specifico per piante da fiore oppure ogni mese con concime granulare a lenta cessione. I gerani rinvasati vanno invece concimati dopo 7 -10 giorni dal travaso. Di solito si consiglia di creare da soli il terriccio adatto piuttosto che comprare quello industriale. Basta unire argilla e pomice così da avere un terreno drenante il giusto per i gerani.

Gerani

Gerani: travaso | Foto e Immagini

Sfoglia la gallery qui sotto per saperne di più sul rinvaso dei gerani, i fiori che colorano e abbelliscono i balconi in primavera. Ci sono alcuni accorgimenti per tenerli vivi e in buona salute, ma non hanno bisogno di troppa acqua e questo già aiuta a non dedicargli troppo tempo.