Erisimo – Sisymbrium officinale proprietà


Che cos’è l’erisimo, Sisymbrium officinale, o erba dei cantanti? Quali sono le sue proprietà fitoterapiche? Quali sono le parti utilizzabili? Come si assume e come associarla ad altre piante officinali?

Erisimo-sisymbrium-officinale

Il Sisymbrium officinale è una pianta indicata nella cura delle malattie delle vie aeree superiori (raffreddore, mal di gola, tracheite, laringite, bronchite) ed è comunemente chiamata erba dei cantanti perchè previene e risolve le infiammazioni come l’afonia e la raucedine.


Caratteristiche generali Erisimo – erba dei cantanti

L’erisimo, o erba dei cantanti, è una pianta erbacea annuale che, come i broccoli o le cime di rapa, appartiene alla famiglia delle Crocifere o Brassicaceae.

Si tratta di una pianta rustica e resistente diffusa in tutta Europa, dalle campagne incolte fino in montagna, caratterizzata da fusti erbacei ed eretti ricoperti da due diversi tipi di foglie: quelle basali sono piccole e dentate mentre quelle superiori sono triangolari e a margini interi.

Silique-frutti-semi-cavolo

Durante il periodo della fioritura compaiono grappoli di piccoli fiori di colore giallino.

La pianta produce dei piccoli e particolari frutti, le silique contenenti una ventina di piccolissimi semi scuri.

erisimo-erba-cantanti

Proprietà dell’Erisimo

Questa umile pianta è un concentrato di flavonoidi sostanze che combattono le infiammazioni e contrastano i radicali liberi.

Le sue proprietà medicamentose vengono sfruttate anche nella preparazione di collutori efficaci nella cura delle infezioni del cavo orale come gengiviti e stomatiti.

erismo-foglie-essiccate

Parti utilizzabili dell’Erisimo

Si usano foglie e fiori essiccati.

fiori-essiccati

Come si assume

Le foglie essiccate sono impiegate per la preparazione di tisane utili a prevenire le infezioni tipiche dell’inverno e a lenire i sintomi influenzali.

Echinacea-fiore

Consociazione con altre piante officinali

In caso di raucedine, mal di gola e faringite, la sua azione viene potenziata se associata all’Echinacea, alla propoli e alla malva, altre piante officinali con le stesse proprietà.

L’associazione dell’Erisimo con la tintura madre di Echinacea è efficace per contrastare le infezioni bronchiali, la faringite e la raucedine.

Propoli

Miscelata con la tintura idroalcolica di propoli allevia i rossore e il bruciore causati dal mal di gola.

malva-fioritura

In caso di gengivite e stomatite sono utili sciacqui con un a soluzione composta la tintura madre (10 gocce) e l’infuso di malva (100 ml).

Controindicazioni dell’Erisimo

L’uso è vietato solo in casi di allergia alle Crucifere.

Galleria foro Erisimo

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta