Drosanthemum fiori di rugiada

Drosanthemum

Il Drosanthemum è un genere di piante succulente adatto alla coltivazione sia in vaso e sia in piena terra soprattutto nei giardini rocciosi.

Caratteristiche generali del Drosanthemum

Il Drosanthemum è una pianta erbacea perenne originaria del Sudafrica appartenente alla famiglia delle Aizoaceae, facili da coltivare e manutenere.

Drosanthemum

La pianta, a portamento ricadente o strisciante, è composta da numerosi rametti ricoperti da foglie alterne, carnose e cilindriche, a sezione triangolare.

Le foglie ricoperte da una rada peluria sono di colore color grigio-verde.

Drosanthemum-fiore


Leggi anche: Piante grasse con fiori: da interno e da esterno, le più belle

I fiori sono infiorescenze di colore bianco, crema rosa rosso lilla o giallo a seconda della specie e della varietà caratterizzate dalla presenza di molti stami (circa 75).

I frutti sono capsule che contengono molti semi di colore marrone chiaro.

Fioritura

Fiorisce abbondantemente per tutta l’estate.

drosanthemum-hispidum-coltivazione

Coltivazione Drosanthemum

Esposizione

Ama i luoghi luminosi e soleggiati per molte ore al giorno. Teme le basse temperature e il gelo.

Terreno

Predilige il terreno sciolto, povero e ben drenato preferibilmente composto per circa i 2/3 da sabbia.

Annaffiature

E’ una pianta poco esigente di acqua e va annaffiata solo quando il terreno è completamente asciutto da diversi giorni. In inverno le annaffiature vanno sospese del tutto.

Concime-granulare

Concimazione

Una volta all’anno fornire del concime specifico per succulente.

Drosanthemum_speciosum


Potrebbe interessarti: Piante pericolose e velenose per i bambini conseguenze e cosa fare

Varietà di Drosanthemum

Esistono diverse specie e tra le più note ricordiamo:

drosanthemum-floribundum

Moltiplicazione Drosanthemum

La pianta si propaga per seme e per talea.

Semina dei Drosanthemum

La semina si effettua in primavera, in letto caldo, alla temperatura di 18-20° C.

Drosanthemum_bicolor


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Talea di Drosanthemum

  1. La talea si pratica a fine autunno prelevando dei rametti non fioriferi lunghi circa 5 cm.
  2. I rametti si lasciano asciugare all’aria per un giorno e si mettono poi a radicare in un miscuglio di torba e sabbia.
  3. A radicazione avvenuta le talee si trasferiscono in singoli vasi e allevate in essi per almeno 1 anno prima di essere messe a dimora.
  4. In inverno i vasi vanno messi in serra o in cassone riscaldato.

rinvaso

Rinvaso

Il Drosanthemum, come il mesembrantemio, il delosperma e altre varietà di piante succulente coltivate in vaso, va trapiantato in un contenitore più grande quando le radici escono dai fori di drenaggio dell’acqua di scolo. Il rinvaso si effettua in primavera avanzata.

Malattie e parassiti

Teme il marciume delle radici causato dal ristagno idrico nel sottovaso e se il terreno non è ben drenato.

drosanthemum_hispidum

Curiosità sul Drosanthemum

Il nome di questa tipologia di piante succulente deriva dalle parole greche drosos e anthos che tradotte significano rugiada e fiore, richiamando la similitudine tra le cellule piene d’acqua delle foglie e le gocce di rugiada.

I Drosanthemum sono velenosi?

Quasi tutte le varietà, come il cuscino della suocera, non sono piante tossiche per l’uomo.

Galleria foto Drosanthemum

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica