Come curare il gelsomino in vaso

Il gelsomino è una pianta molto apprezzata per via dei suoi stupendi fiori e delle sue splendide foglie verdi. La coltivazione in vaso è possibile e non necessita di particolari accorgimenti. Scopriamo come curare il gelsomino in vaso per permettergli di crescere sano e rigoglioso grazie alla scelta giusta del vaso, del terreno e del concime.

come-curare-gelsomino-vaso-01

Coltivare il gelsomino in vaso è possibile e non richiede particolare impegno. Questo tipo di coltivazione è consigliata in particolare a chi vive in zone con un clima rigido in quanto consente di proteggere la pianta più agevolmente. Sistemare il gelsomino in vaso rende possibile, infatti, lo spostamento della pianta dove è più riparata nei giorni particolarmente freddi.

Per curare il gelsomino in vaso non è necessario essere esperti di piante e fiori, infatti bastano pochi accorgimenti per mantenerla in salute. Facendo attenzione a qualche particolare, dunque, consentirete alla vostra pianta di crescere rigogliosa e potrete godere del profumo inebriante dei suoi bellissimi fiori bianchi.

come-curare-gelsomino-vaso-02

La scelta del vaso

come-curare-gelsomino-vaso-03

La coltivazione del gelsomino deve partire dalla scelta del vaso. Questo passaggio infatti è davvero importante e consente alla pianta di crescere in maniera corretta. Le dimensioni del vaso devono essere adeguate alla pianta. Suggeriamo di optare per vasi, vasche o fioriere molto larghi e profondi in modo da consentire alla pianta di svilupparsi.

Per consentire al gelsomino di crescere, il vaso dovrebbe avere una dimensione minima di 30 cm. Al momento del rinvaso, per scegliere correttamente il vaso dovrete osservare le radici della pianta. Nel caso in cui le radici sporgano sui lati, scegliete un vaso di almeno 2 cm più grande rispetto al precedente.

Nell’eventualità in cui abbiate deciso di sistemare due piante di gelsomino in uno stesso vaso, lasciate tra le due almeno 30 cm si spazio. In tal caso, dunque, optate per un vaso dalle dimensioni di 80 cm.

Il terreno giusto per coltivare il gelsomino

come-curare-gelsomino-vaso-04

Per crescere sano, il gelsomino ha bisogno di un terreno leggero che sia in grado di drenare l’acqua e che sia ricco di sostanze organiche. La cura di questa pianta dipende quindi dalla qualità del terriccio che dovrebbe essere composto dal 70% di terriccio fertile unito al 30% di ghiaia. Al posto della ghiaia, si può utilizzare anche un altro materiale drenante benché questo riesca a facilitare il deflusso dell’acqua.

Nel caso in cui il gelsomino si coltivi in zone fredde, consigliamo di aggiungere al terreno anche della torba. Questa infatti aiuta ad affrontare in maniera perfetta le temperature basse anche quando vanno a ridosso dello zero.

Come piantare in vaso la pianta

come-curare-gelsomino-vaso-05

Prima di piantare il gelsomino, assicuratevi di posizionare uno strato di ghiaia infondo al vaso. Questo passaggio è fondamentale per assicurare alla pianta un buon drenaggio e per questo non deve essere dimenticato.

Dal momento che il gelsomino è una pianta rampicante, c’è bisogno di predisporre una rete, dei fili di supporto o dei graticci. Questi sono infatti fondamentali per offrire supporto alla pianta. In alternativa, potete anche scegliere un vaso che permetta di aggiungere tutori di legno o di altro materiale per sostenere la pianta.

Quando annaffiare

come-curare-gelsomino-vaso-06

Il inverno, il gelsomino deve essere annaffiato quando il terreno è asciutto completamente. Fate attenzione ad innaffiare la pianta esclusivamente quando il terriccio nel vaso è davvero tutto asciutto. Non solo la superficie lo deve essere, ma anche le parti più in profondità. Prediligete la sera tarda o la mattina per annaffiare.

In primavera e in autunno, annaffiate 3 volte alla settimana.

In estate sarà invece necessario annaffiare la pianta tutti i giorni.

Il concime

come-curare-gelsomino-vaso-07

Il concime migliore per il gelsomino è di certo un concime liquido per piante verdi e piante fiorite. Questa tipologia di prodotto vi permetterà di curare la pianta mantenendola non solo sana, ma anche rigogliosa. Utilizzando di frequente tale concime, riuscirete ad avere splendide foglie verdi ornamentali e bellissimi fiori bianchi profumati.

Come curare il gelsomino in inverno

come-curare-gelsomino-vaso-08

Il gelsomino è una pianta che non tollera bene le basse temperature. Proprio per questo motivo, vi consigliamo di porre il vaso sopra a una base con rotelle in maniera da poterlo spostare agevolmente. Durante l’inverno, infatti, è bene collocare la pianta in una posizione riparata per evitare il freddo.

Per riparare la pianta in inverno, suggeriamo di coprirla con del tessuto non tessuto. Inoltre, consigliamo anche di cospargere il terreno con della paglia e corteccia sminuzzati vicino alle radici.

Come curare il gelsomino in vaso: foto e immagini

Curare il gelsomino in vaso non è affatto impossibile se si seguono i giusti accorgimenti. Prima di mettervi all’opera, però, vi suggeriamo di prendervi qualche minuto per scorrere la galleria immagini che abbiamo realizzato. Osservate tutte le foto e ammirate la bellezza di questa straordinaria pianta.