Ceanoto – Ceanothus coltivazione


ceanothus-ceanoto

Il Ceanoto conosciuto anche come Lillà della California è una pianta ornamentale di facile coltivazione molto apprezzata per la sua copiosa fioritura dal colore azzurro cielo.

Ceanoto-fioritura


Caratteristiche generali Ceanoto – Ceanothus

Al genere Ceanothus della famiglia delle Rhamnaceae appartengono molte varietà di arbusti originari dell’America settentrionale e centrale che si differenziano per altezza e per resistenza al freddo (sempreverdi e caducifoglie). 

I più conosciuti del genere sono il Ceanothus arboreus e il Ceanothus tyrsiflorus.

Il Ceanoto ha generalmente portamento tappezzante. La pianta, infatti, è composta da numerosi steli semilegnosi ricoperti da foglie ovali ricche di venature e di colore verde scuro.

Le foglie sono lucide sulla pagina inferiore e opache su quella inferiore.

Durante il periodo della fioritura la pianta produce delle bellissime infiorescenze allungate o sferiche composte da numerosi fiorellini di colore azzurro, persistenti e gradevolmente profumati.

Fioritura: fiorisce in primavera o in estate.

Ceanoto-coltivazione

Coltivazione Ceanoto

Esposizione: ama i luoghi luminosi e soleggiati per molte ore al giorno. Non tollera le basse temperature e i luoghi ventosi.

Terreno: predilige il terreno non calcareo, ben lavorato, ricco di sostanza organica e ben drenato.

Annaffiature: anche se non è particolarmente esigente di acqua va annaffiata regolarmente ogni qualvolta il terreno è completamente asciutto da diversi giorni.

Concime-granulare

Concimazione: dalla primavera all’estate somministrare alla base della pianta un concime ricco in azoto (N) e fosforo (P)specifico per piante da fiore con cadenza mensile se si tratta di fertilizzante liquido, ogni 2- 3 mesi se invece è quello granulare a lento rilascio. In autunno somministrare un concime povero in azoto.

Ceanoto-foto

Moltiplicazione del Ceanothus

La pianta si propaga per seme in primavera e per talea semilegnosa in estate.

ceanothus-potatura

Potatura Ceanoto

Generalmente la pianta non va potata. All’inizio della primavera si recidono solo i rami secchi e quelli danneggiati dal freddo.

Impianto

Il periodo migliore per mettere a dimora i giovani esemplari di Ceanoto è la tarda primavera periodo in cui è definitivamente scongiurato il pericolo delle gelate notturne.

Clorosi-foglie

Malattie e parassiti

Il Ceanoto è una pianta semirustica e raramente viene attaccata da parassiti. Teme però il marciume delle radici causato dal ristagno idrico e la clorosi causata dalla carenza di ferro e magnesio.

Pacciamatura-foto

Cure e trattamenti

Non necessita di particolari cure ma in inverno è consigliabile proteggere l’apparato radicale dal gelo effettuando una leggera pacciamatura con paglia o foglie secche.

In caso di ingiallimento fogliare trattare il Ceanoto con sequestrene di ferro o altri prodotti specifici per le specie acidofile.

Da vedere anche :Lillà coltivazione ed usi

Galleria foto Ceanoto



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta