Stucco per legno


stucco-per-legno

Lo stucco per legno è sicuramente uno dei prodotti più importanti per per chi vuole lavorare questo fantastico materiale, ottenendo lavori di altissima qualità e risolvendo non pochi problemi a chi si ritrova a dover riparare eventuali oggetti o superfici in legno rovinate.
Ecco una pratica guida su tutti gli aspetti dello stucco per legno:

Caratteristiche dello stucco per Legno
A cosa serve lo stucco per Legno?
Come applicare lo stucco?
Stucco per legno: pro e contro
Quanto costa lo stucco per legno

Caratteristiche dello stucco per Legno
Questa pasta plastica e cremosa, disponibile sia in lattina o in pratici tubetti, viene proposta in tante tonalità

– Bianco
– Noce
– Mogano

miscelando le varie basi è possibile ottenere il colore desiderato in modo molto semplice.
Grazie alla sua facilità di impegno, lo stucco può essere usato in tantissime situazioni, dai lavori di precisione fino alla riparazioni di grandi superfici rovinate dal tempo, da colpi o da insetti.
Il prodotto deve essere usato senza diluirlo in solventi o in altri liquidi per poi, eventualmente, essere riverniciato.

A cosa serve lo stucco per Legno?
In genere lo stucco per legno viene utilizzato per riparare il legno in qualsiasi sua applicazione: dal parquet ad oggetti di piccole dimensioni, lo stucco può essere applicato non solo per interni ma anche per esterni, come ad esempio per porte, cornici, sculture o infissi.

prquet bucato rovere

Come applicare lo stucco?
Applicare lo stucco non richiede una particolare abilità, vediamo come procedere: con l’aiuto della carta vetrata fine, grattiamo la superficie dove andremo ad applicare lo stucco, in questo modo la renderemo liscia e porosa, pronta ad assorbire lo stucco.
Eliminiamo tutta la polvere e gli eventuali residui di legno presenti sulla zona interessata e puliamola con dovizia : con l’aiuto di una spatola inizia a spalmare lo stucco usando la punta dell’attrezzo e spalmandola con il dorso della stessa. Per i lavori di precisione, consigliamo di indossare dei guanti in lattice e spalmare la pasta con l’uso delle dita: il risultato sarà più soddisfacente.
Ora dovremo aspettare almeno circa 3 ore perchè lo stucco di asciughi e si secchi correttamente: il legno, reso poroso, assorbirà lo stucco e per questo dovremo dare più mani di stucco per ottenere il risultato voluto. Per controllare che la pasta si sia seccata correttamente, dovremo appoggiare delicatamente un polpastrello sullo stucco e controllare che non sia rimasta traccia della nostra pressione.
Una volta terminata l’applicazione e fatto asciugare il tutto, potremo passare la vernice.

Stucco per legno: pro e contro
I vantaggi dello stucco per legno sono

– facile applicazione
– risultati ottimi
– adatto per esterni e per interni
Svantaggi dello stucco per legno
– inadatto per riparare crepe evidenti e larghe

Quanto cosa lo stucco per legno?
Il costo dello stucco per legno si aggira intorno ai 16 euro al chilo, variando in base alla marca e la bontà della pasta plastica:
La differenza tra una marca nota e una “sotto marca”, in questo settore, è davvero notevole: il più delle volte comprare un prodotto “famoso”, vi garantirà un lavoro più accurato e duraturo nel tempo.
Fondamentale, infine, scegliere un tipo di stucco adeguato per il vostro lavoro: chiedete consiglio al negoziante sulla tipologia di stucco da acquistare, magari portando con voi un campione del legno per scegliere meglio il colore.
Vi ricordiamo che lo stucco una volta aperto potrà essere conservato per massimo 3 anni se chiuso con accuratezza.

Foto via aguaplast.it

Decorare
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta