Come apparecchiare una tavola elegante

 

Hai organizzato una cena importante? Scopri come apparecchiare al meglio la tua tavola elegante per far colpo sui tuoi ospiti e regalare una cena indimenticabile.

Come-apparecchiare-la-tavola-in-maniera-elegante (1)

Uno dei modi più efficaci per rendere unici e indimenticabili pranzi e cene è senza dubbio apparecchiare la tavola elegante in modo impeccabile. Non solo festività e ricorrenze, ma anche appuntamenti galanti e cene di lavoro: attorno al tavolo ruota un mondo intero, un insieme di emozioni, opportunità e situazioni da valorizzare e rendere insuperabili.

Il rischio di commettere errori banali è molto alto, soprattutto per chi fosse alle prime armi. Dalla scelta delle tovaglie, al posizionamento di piatti e posate, fino ai calici e agli addobbi floreali: ecco una guida semplice e pratica di come apparecchiare una tavola elegante senza errori, per trasformare i tuoi momenti conviviali in ricordi unici!

elga-platino-c

Come apparecchiare una tavola elegante: la comodità

L’obiettivo primario di ogni tavola ben apparecchiata è far sentire comodi i commensali, i quali dovranno non solo sentirsi bene con se stessi ma a proprio agio con gli altri. A tal proposito è fondamentale una tavola che segua le regole del galateo.

La prima cosa da tenere ben presente è la distanza tra un posto e l’altro: non deve essere inferiore ai 50 cm, altrimenti il rischio di risultare poco confortevole è molto alto. Agio e comodità sono le condizioni fondamentali per poter gustare un pranzo memorabile.

pexels-kaboompics-com-6270

Come apparecchiare una tavola elegante: tovaglia e tovaglioli

Un’altra importantissima scelta nell’apparecchiare una tavola elegante è la quella che riguarda la tovaglia e i tovaglioli. Il discorso legato alle stoffe che andranno a coprire il tavolo è uno dei punti più delicati dell’intera preparazione. Una delle soluzioni più apprezzate per cene eleganti è la tovaglia di lino, debitamente fissata al tavolo con appositi mollettoni. Importante è infatti, secondo il galateo, lasciare almeno 30 cm di orlo da ogni lato del tavolo.

Potremo fissare la nostra tovaglia con mollettoni e, se fosse eccessivamente lunga, usare degli spilli per accorciare e fissarne le pieghe. Così sembrerà cucita letteralmente su misura del tavolo, contribuendo a conferire benessere e agio ai commensali. Nel mezzo della nostra tavolata possiamo prevedere un centrotavola abbastanza basso, così da addobbare senza togliere la visuale ai commensali. Collane di rose sono ben accette, purché non siano di colori troppo sgargianti ( ottimo bianco e panna).

Un altro elemento assai frequente quando si apparecchia una tavola elegante è senza dubbio la caraffa per l’acqua in ceramica o vetro ( più raramente in acciaio). Per quanto riguarda i tovaglioli, la regola fondamentale è porli a sinistra delle posate, evitando quindi di metterli sotto di esse. Verrà così scongiurato il rischio di rovesciare  e sporcare le posate, che andrebbero immediatamente cambiate.

pexels-cynthia-ortega-espinosa-5037371

Come apparecchiare una tavola elegante: piatti e bicchieri

Il colore bianco è la scelta principe per i piatti di una tavola elegante, possibilmente in porcellana e dotati di bordatura (ad esempio in oro). In alternativa, anche a tinta unica o con un motivo che richiami le decorazioni presenti in tavola (es.floreali).

La cosa importante è che i piatti siano di forma lineare e corredati da eleganti sottopiatti. Questi ultimi sono perlopiù rappresentati da piccoli vassoietti di vetro e il loro numero varierà in base alle portate da servire in tavola.

Per gli amanti del classico e dello stile retrò, è concesso l’utilizzo di piatti antichi, a patto che siano alternati con un set dalle caratteristiche affini, per non stravolgere la linea concettuale della tavola.

E ora veniamo ai bicchieri. Secondo le regole del galateo, essi sono sempre disposti sulla destra, in alto rispetto alla punta dei coltelli, ponendo attenzione che quello più alto stia più lontano, evitando così di urtarlo.

Per l’acqua si utilizza il bicchiere più basso ed è buona norma posizionarlo all’esterno. Per il vino bianco meglio un calice stretto e alto, per il rosso uno più largo e capiente, a forma bombata.

pexels-rose-12705634

Come apparecchiare una tavola elegante: posate

Nell’apparecchiare una tavola elegante, la scelta più diffusa è quella che privilegia le posate in argento. Se non si dispone di sufficienti pezzi, vanno bene anche quelle in acciaio: l’importante è che siano tutte accoppiate perfettamente, dall’antipasto al dolce.

Le forchette vanno posizionate a sinistra mentre i coltelli e il cucchiaio a destra. In caso che il menu preveda l’utilizzo della doppia posata, quella che si usa per prima va messa all’esterno. Le lame dei coltelli vanno rivolte sempre verso l’interno, in direzione del piatto.

Un trucco per evitare imbarazzi ai commensali è togliere le posate utilizzate alla fine di ogni portata, così da eliminare ogni dubbio al riguardo. Ricordatevi che una della basi del galateo è mettere a proprio agio gli ospiti seduti a tavola.

Per finire, ricordatevi che le posate per il sorbetto e il dolce vanno posizionate in alto in orizzontale sopra al piatto. Il cestino (o piattino) del pane si mette sopra il tovagliolo, mentre se bevi un rosso invecchiato o d’annata, è fondamentale avere un decanter.

Versa il vino nel decanter e lascialo decantare prima di servirlo. Tieni conto che per un vino giovane basterà mezzora, per un vino maturo e invecchiato anche un’ora.

pexels-cottonbro-4254021

Come apparecchiare una tavola elegante: immagini

Ecco alcune immagini di come apparecchiare una tavola elegante, per consentire ai tuoi commensali di godere di attimi unici, speciali e indimenticabili!