Stufa elettrica a basso consumo: guida all’acquisto

Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

La stufa elettrica a basso consumo è un’ottima soluzione per riscaldare velocemente gli ambienti di dimensioni non troppo elevate. In vendita è possibile trovarne tante tipologie differenti e per questo è necessario conoscere quali aspetti considerare. Proprio per tale motivo, abbiamo realizzato una guida all’acquisto in grado di rivelare le caratteristiche a cui dare più importanza.

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-01

Acquistare una stufa elettrica a basso consumo è un’ottima idea se si desidera riscaldare rapidamente ambienti di piccole o medie dimensioni. In vendita è possibile trovare tanti modelli differenti e ognuno di questi ha delle caratteristiche specifiche. Proprio per tale motivo, prima di decidere, sarebbe opportuno conoscere quali sono gli aspetti più importanti da considerare. Per darvi una mano a scegliere il prodotto ideale per le vostre esigenze, dunque, abbiamo deciso di realizzare una guida all’acquisto completa.

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-02

Tipologie di funzionamento

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-03

Le stufe elettriche si dividono in due tipologie di funzionamento differenti:

  • Stufe elettriche a convenzione: hanno una resistenza che si riscalda e in base ai Watt del modello genera più o meno calore. Sono molto potenti, infatti possono arrivare anche a 2000 Watt e quindi consentono di riscaldare stanze intere.
  • Stufe elettriche a irraggiamento: conosciute anche come stufe alogene, queste emettono calore attraverso i raggi infrarossi. Hanno una potenza minore e dunque sono perfette per ambienti di dimensioni ridotte.

Dimensioni

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-04

In passato, le stufe erano tutte molto ingombranti e dunque difficili da spostare nelle varie stanze della casa. Per fortuna, nel presente anche i modelli più potenti mantengono delle dimensioni contenute. Anche chi ha poco spazio, dunque, può senza grande ingombro usare questo tipo di piccolo elettrodomestico.

Nel caso ci sia bisogno di una stufa elettrica davvero molto piccola, è bene scegliere un mini termoventilatore. Questo è infatti ottimo da tenere anche sotto a una scrivania oppure sopra a un comodino.

Prestazioni

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-05

Un aspetto da considerare quando si acquista una stufa elettrica è legato alle prestazioni. È necessario infatti valutare attentamente anche questo particolare in quanto i vari modelli risultano differenti. In commercio si trovano dei modelli che permettono di regolare sia potenza che temperatura, altri invece hanno solo una manopola per la potenza. Sarebbe dunque meglio scegliere un prodotto con un termostato in maniera tale da poter selezionare la temperatura che si preferisce.

Parecchio interessante è anche la presenza di un sensore che individua la temperatura nella stanza in modo da mantenerla costante. Tale funzione è presente esclusivamente nelle stufe più moderne. Essa aiuta a mantenere ridotti i consumi perché porta ad uno spegnimento quando si raggiunge la temperatura desiderata.

Rilevante anche la modalità aria fredda che permette di usare la stufa anche per raffreddare l’ambiente in estate.

Materiali

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-06

Le stufe elettriche non sono tutte uguali. Nonostante siano realizzate quasi sempre con plastica, metallo e ceramica, infatti, è bene considerare la qualità di questi materiali. È chiaro quindi che le stufe non siano affatto tutte uguali e che alcune siano più robuste di altre. Scegliere un modello poco resistente, quindi, magari può far risparmiare dal punto di vista economico ma comporta dei vantaggi.

Suggeriamo allora di scegliere una stufa elettrica robusta e solida, realizzata con dei materiali di qualità. Questo aspetto è particolarmente rilevante nel caso di presenza di bambini o di animali domestici perché questi potrebbero farla cadere.

Consumi

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-06

Uno dei principali aspetti quando si vuole acquistare una stufa elettrica a basso consumo sono chiaramente i consumi. Le stufe elettriche infatti incidono in maniera rilevante sulla bolletta elettrica e dunque è bene fare attenzione a questo aspetto durante la scelta. È bene allora ricordare che maggiori sono i Watt, maggiori saranno i consumi. Proprio per tale motivo, suggeriamo di usare questo piccolo elettrodomestico solo per qualche ora al giorno.

Per ridurre i consumi sarebbe comunque opportuno scegliere una stufa con funzione eco. In questo caso, infatti, ci sarebbe modo di regolare la potenza riducendo così anche i consumi. Suggeriamo allora si scegliere solo prodotti con termostato: spegnendosi autonomamente una volta raggiunta la temperatura importata, c’è infatti parecchio risparmio.

Prezzi

Stufa-elettrica-basso-consumo-guida-acquisto-07

Elemento di estrema importanza per decidere quale stufa comprare è di certo il prezzo. I prezzi vanno dai 30 euro per i modelli più piccoli e compatti a 200 euro per quelli più grandi e potenti. È quindi chiaro che la spesa dipende da quelle che sono le necessità.

Stufa elettrica a basso consumo, guida all’acquisto: foto e immagini

La stufa elettrica a basso consumo è un piccolo elettrodomestico davvero molto apprezzato durante l’inverno. In vendita ci sono tanti modelli diversi e dunque è bene conoscere quali aspetti considerare per l’acquisto. Proprio per questo motivo, in questo articolo abbiamo realizzato una guida all’acquisto completa con tutti i consigli utili. Prima di decidere quale stufa elettrica comprare, però, suggeriamo di dare un’occhiata alla galleria immagini riportata di seguito.