L’idrogeno ci salverà dalla crisi climatica, forse.

Autore:
Valentina Sole
  • Autore specializzato in tematiche ambientali

Un gruppo di scienziati impegnato nella ricerca di metano nel nord-est della Francia ha scoperto un enorme giacimento di idrogeno naturale. L’idrogeno potrebbe rappresentare una soluzione alla lotta contro il cambiamento climatico, ma i dubbi sono ancora molti. 

Formula,Of,Hydrogen,On,A,Green,Leaf.,Wind,Turbines,On
Photo Scharfsinn

In Francia, un gruppo di ricercatori dell’Università della Lorena ha scoperto un enorme giacimento di idrogeno naturale di 250 milioni di tonnellate. sufficiente a soddisfare la domanda globale per i prossimi 24 mesi. La scoperta è avvenuta a 1000 m di profondità, mentre la squadra era alla ricerca di metano.

L’idrogeno potrebbe essere la risposta alla lotta al cambiamento climatico e una risorsa per salvare il nostro futuro, forse.

Naturalmente presente nella crosta terrestre

La Terra produce costantemente idrogeno naturale mediante reazioni chimiche legate soprattutto all’ossidazione di minerali ferrosi. Questo processo garantisce una fonte inesauribile e ne sottolinea il potenziale come risorsa energetica sostenibile.

Isabelle Moretti, ricercatrice dell’Università di Pau e del Pays de l’Adour in un’intervista a L’Usine Nouvelle:

L’idrogeno naturale è naturalmente presente nella crosta e nel mantello terrestre. Può essere trovato in diversi luoghi: sulle dorsali oceaniche, nelle montagne con le ofioliti, resti di antiche rocce oceaniche, ma anche nelle rocce ricche di ferro.

I vantaggi nell’utilizzo di idrogeno

L’idrogeno è un ottimo combustibile e può giocare un ruolo importante nel compensare gli svantaggi delle energie rinnovabili come il sole e il vento, che sono intermittenti e assai variabili.

Inoltre, può essere utilizzato come mezzo per immagazzinare l’energia prodotta durante i periodi di sovrapproduzione, rilasciandola quando necessario, contribuendo a garantire una fornitura di energia elettrica costante.

Tra gli altri vantaggi consideriamo che:

  • può essere impiegato nella produzione di altri gas tra cui combustibili liquidi
  • le infrastrutture già esistenti sono adatte ad essere convertite ad idrogeno
  • il suo utilizzo non emette gas serra
  • l’unico derivato del processo è l’acqua
  • la sua concentrazione energetica supera quella delle batterie, rendendolo adatto per il trasporto a lunga distanza e per il trasporto di merci pesanti.

Il combustibile del futuro?

L’Idrogeno presenta caratteristiche davvero uniche che lo rendono la soluzione ideale nella lotta al cambiamento climatico. Il passaggio a idrogeno rappresenterebbe una grande opportunità nella lotta al cambiamento climatico.

È il vettore ideale poiché convertibile in energia elettrica con alta efficienza e facilmente trasportabile via pipeline o in serbatoi in pressione.

L’assenza di carbonio potrebbe, inoltre, risolvere gran parte degli attuali problemi ambientali, riducendo nettamente le emissioni di CO2 ed evitando l’uso di fonti fossili.

Cambiamento climatico
Photo By Kingjoe234

Dubbi e svantaggi

L’utilizzo dell’idrogeno desta non poche preoccupazioni anzitutto perché altamente infiammabile. Può generare infatti miscele esplosive con l’aria, con il rischio di generare pericolosissime esplosioni.

Come anticipato, lo stoccaggio deve essere eseguito sotto pressione all’interno di robusti serbatoi pressurizzati, che potrebbero essere esposti a rischio di danni strutturali o possibili problemi di tenuta.

Inoltre la produzione di idrogeno richiede una buona quantità di energia, spesso proveniente da fonti non rinnovabili, una caratteristica che potrebbe limitarne i benefici dal punto di vista ambientale.

Infine, l’implementazione di misure di sicurezza volte a garantire una gestione dell’idrogeno ottimale comporterebbe costi aggiuntivi da considerare nella valutazione complessiva del suo effettivo utilizzo.

Ricerche e sviluppi tecnologici sono attualmente in corso per lavorare sulla situazione e trovare soluzioni applicabili che rendano l’utilizzo dell’idrogeno efficiente ma, soprattutto, sicuro.

L’idrogeno ci salverà dalla crisi climatica, forse: foto e immagini