Dopo 50 anni gli indigeni Siekopai riavranno le loro terre

Autore:
Valentina Sole
  • Autore specializzato in tematiche ambientali

Un traguardo storico che fa da finale al più bel film di sempre, ma questa volta è la realtà: gli indigeni Siekopai, dopo 80 anni, rientreranno in possesso delle loro terre, in Amazzonia.

Indigeni
Photo by DanielAcosta2d – Pixabay

Una sentenza che crea un precedente riaccendendo la speranze di altri popoli autoctoni: è ufficiale gli indigeni Siekopai, riavranno le loro terre! Cacciati violentemente dalle loro radici, dopo 80 anni riottengono la proprietà delle terre che legalmente appartengono loro da generazioni.

I Siekopai ritornano a vivere nella loro terra

La comunità Siekopai è un gruppo etnico indigeno che risiede nell’Amazzonia, nella regione tra l’Ecuador e il Brasile.

Questo popolo ha una storia e una cultura uniche e fa parte dei numerosi gruppi indigeni che abitano le vaste aree della foresta amazzonica.

80 anni fa furono cacciati da quelle che, per generazioni, erano state le loro terre, ma oggi esultano per una sentenza emessa dal tribunale di Sucumbíos, in Ecuador.

La sentenza ordina al ministero dell’Ambiente del Paese sudamericano la restituzione immediata dell’area Pë’këya, circa 42.360 ettari all’interno della foresta pluviale ecuadoriana.

Un traguardo per i diritti delle comunità indigene che crea un precedente per tutte quelle situazioni in cui è stata richiesta la qualifica di terre ancestrali all’interno di aree protette.

Attraverso la pagina Facebook della comunità, gli esponenti  hanno parlato di orgoglio, dignità, forza oltre alla felicità di ritornare in possesso delle proprie terre e all’amarezza di non poterla condividere con chi non c’è più.

Gli esponenti hanno dischiarato

(…) abbiamo condiviso in assemblea la vittoria che ci permetterà di tornare al nostro territorio ancestrale di Pë’këya, da cui siamo stati spossessati. Con grande nostalgia, abbiamo condiviso i ricordi dei nostri nonni che hanno lottato per tornare al loro territorio. Con orgoglio celebriamo questa vittoria che non è solo nostra, ma anche per tutti i popoli indigeni che lottano per i loro territori ancestrali in aree protette.

Una violazione di 84 anni fa

Era il 1940,  il conflitto militare tra Ecuador e Perù privò la comunità Siekopai delle loro terre.

Nel ’79, al termine della guerra, lo stato ecuadoriano dichiarò la zona, conosciuta come Pë’këya, Riserva Faunistica di Cuyabeno, senza il consenso dei Siekopai.

La comunità ha inoltrato numerose richieste, negli anni, al ministero dell’Ambiente, respinte e ignorate per decenni.

Nel 2022 la comunità ha deciso di intentare una causa e, il 24 Novembre, è arrivato il verdetto che ha ordinato:

  • la restituzione immediata delle terre 
  • le scuse alle pubbliche per la violazione dei diritti territoriali

Jorge Acero, avvocato di Amazon Frontlines, ha dichiarato

La sentenza implica un cambio di dinamiche di potere. Se prima il ministero dell’Ambiente dettava le regole nelle aree protette, ora dovrà rispettare la capacità decisionale delle comunità indigene nella gestione del proprio territorio. La loro vittoria legale  crea un enorme precedente per le nazioni indigene in tutto l’Ecuador, e la più ampia Amazzonia, per garantire un titolo legale permanente sulle loro foreste. Siamo onorati di essere al fianco dei nostri partner Siekopai in questa lotta.

Una sentenza che profuma di speranza

Questa sentenza è sicuramente storica e potrebbe portare a un cambiamento significativo nell’approccio alle richieste di territori ancestrali, da parte di altre comunità indigene, non solo in Ecuador ma anche al di là dei confini nazionali.

Gli aspetti positivi di questa situazioni sono diversi:

L’Ecuador ora è obbligato a riconoscere il territorio Pë’këya come legalmente di proprietà dei Siekopai, aprendo la strada per una gestione sostenibile delle risorse locali da parte della comunità. Gli esperti ritengono che questa sentenza possa influenzare positivamente la lotta delle comunità indigene per i loro territori ancestrali all’interno di aree protette, aprendo la possibilità di future azioni legali.

Dopo 50 anni gli indigeni Siekopai riavranno le loro terre: foto e immagini