Come fare in casa l’olio bianco

Le piante sono spesso minacciate da pericolosi pesticidi che ne minano la bellezza, i colori e i profumi, uccidendole. L’olio bianco è uno dei prodotti più efficaci, uno spray per mantenere sempre vive e belle le vostre piante e sconfiggere questi nemici. Oltre ad acquistarlo, quest’olio si può fare tranquillamente in casa con pochi e semplici passaggi. Un aiuto concreto a portata di mano per far vivere piante e fiori.

Spider-mite-on-a-prayer-plant

Creare e coltivare un giardino in casa propria è un’attività che accomuna molti appassionati del pollice verde, dare un tocco al proprio ambiente attraverso piante e fiori per un mix di colori e di profumi in qualsiasi stagione dell’anno. Pensiamo alla stagione estiva: bellissimi sono i balconi e i terrazzi in cui si possono trovare una varietà importante di piante che donano un tocco del tutto originale, quasi un biglietto da visita da presentare agli altri sulla propria personalità.

Allo stesso tempo però bisogna tenere in considerazione che queste piante sono soggette a tantissimi parassiti e insetti, si dovrà combattere questo fattore con prodotti ad hoc come per esempio l’olio bianco, uno degli insetticidi più potenti, importanti e diffusi che colpisce ed uccide gli stessi parassiti come cocciniglie, afidi e acari.

Vediamo quali sono le sue proprietà e soprattutto scopriamo come lo si può fare direttamente in casa.

1. Olio bianco, potente insetticida ma anche detergente e solvente

4055294ee0900001765bbb793024516d

Prima di entrare nello specifico sulla produzione in proprio di questo olio, che viene definito anche olio minerale, scopriamone i segreti, le proprietà e le caratteristiche. Curioso infatti sarà sapere che quest’olio rappresenta un insetticida ad ampio spettro, frutto della distillazione frazionata del petrolio greggio.

Il campo in cui vogliamo muoverci è quello agricolo e gioco forza ne parliamo dell’utilizzo come insetticida o anche come fitotossico; tuttavia, se volessimo allargare il discorso potremmo dire che questo olio può essere utilizzato anche come detergente e anche solvente con una proprietà pure di antiruggine. Ma come separare un utilizzo rispetto all’altro? Il tutto sarà determinato dal peso molecolare delle paraffine presenti all’interno, in quanto se inferiore a 290 di unità di massa atomica non andrà a danneggiare le piante.

Al contrario, se sarà superiore ecco che non dovrà essere utilizzato come insetticida. La sua lavorazione sarà fondamentale, raffinare maggiormente renderà quest’olio bianco meno fitotossico. Fatta questa breve introduzione che appassiona gli esperti e curiosi del settore, entriamo nel cuore del nostro articolo.

2. Davvero è possibile preparare l’olio bianco anche in casa?

Spider-Mite-Identification-and-Control

Ci sono tantissimi negozi specializzati in cui poter acquistare gli insetticidi utili alle vostre piante, anche l’olio bianco, così come con un semplice click si potrà scegliere questo prodotto comodamente sui siti leader del settore. La cosa straordinaria è che questo olio si potrà preparare tranquillamente anche in casa con pochi e semplici ingredienti. Possibile? Assolutamente sì.

Bisognerà procurarsi circa 400 ml di olio di oliva o altro olio di origine vegetale (vedi mais, semi di girasole, soia) e 100 ml di detersivo per i piatti, quest’ultimo avrà l’importante funzione di collante per l’olio con la specifica funzione di permettere maggiore permanenza dell’olio sulla pianta senza però azione tossica. I parassiti avranno la peggio perché andranno a respirare quest’olio che bloccherà le loro vie respiratorie, soffocandoli.

3. Un’azione efficace sulla parte inferiore delle foglie ma non solo

Spider-Mites-on-Leaf-close-up

Basterà un normale erogatore spray dentro il quale poter inserire tutto il composto di quest’olio. Diluirlo con l’acqua è un’azione buona magari per una forma preventiva, potrete così utilizzarlo anche se l’infestazione da parte dei parassiti e insetti fosse già in atto.

Dovrete poi utilizzarlo sull’intera pianta, non dovrete lasciare nulla senza il passaggio dell’olio, anche se maggiore e particolare deve essere l’attenzione alla parte inferiore delle foglie, zona particolarmente interessata dalla presenza proprio dei parassiti. Se la parte dell’infestazione non dovesse essere così diffusa come spesso succede, ecco che allora quest’olio bianco potrà essere utilizzato anche come repellente.

4. Come si prepara l’olio bianco?

dsc_36432a

Non siete ancora soddisfatti? Cercate una spiegazione ancora più approfondita ed esauriente? Seguite ancora questo articolo e troverete le modalità per uccidere acari, afidi e cocciniglie con olio bianco. Per quanto riguarda appunto l’olio (abbiamo detto di oliva ma anche di mais) basterà versarne due tazze in un barattolo o anche dentro un contenitore a cui potrete aggiungere mezza tazza di detersivo per piatti, importante perché come abbiamo già accennato quest’ultimo unirà l’olio con l’acqua successivamente.

Una raccomandazione molto importante è il divieto assoluto di utilizzare un tipo di detersivo che possa contenere candeggina, le vostre piante andrebbero bruciate o uccise. Infine, dovrete chiudere in maniera ermetica il barattolo e scuotere forte, diremmo quasi shakerare il tutto fino a mescolare bene olio e detersivo per un colore finale bianco.

5. Sconfiggi i pesticidi, pericolosi nemici del pollice verde

spider-mite2

Altra raccomandazione è quella di conservare il tutto in un luogo asciutto e fresco fino anche a tre mesi, tutto dipenderà dal contenitore chiuso in maniera giusta. Tutto il composto andrà diluito in acqua prima di essere utilizzato perché se venisse utilizzato in maniera pura risulterebbe molto aggressivo ottenendo un effetto contrario a quello pensato sulla pianta.

Insomma, questo è tutto ciò che potrete e dovrete qualora vogliate creare in casa l’olio bianco, detto anche olio minerale, per proteggere le vostre piante dai pesticidi, letali nemici del pollice verde nelle forme di acari, cocciniglie e afidi e poter regalare ai vostri ambienti un clima fatto di profumi e colori.

6. Come fare in casa l’olio bianco: immagini

I pesticidi più pericolosi tra cui afidi, cocciniglie e acari sono tra i più letali per le piante