Yucca talea

Letizia Rogolino
  • Giornalista freelance e copywriter

Come moltiplicare la Yucca? Come e quando fare le talee di ramo? Come farle radicare? Quando metterle a dimora in piena terra? Tanti consigli utili in questo articolo.

Yucca

La yucca è una pianta tropicale di facile coltivazione in vaso e in giardino, ideale anche per creare zone ombrose negli angoli un po’ appartati della piscina. Appartenente alla famiglia delle Asparagacee, ha origine in California, Messico e comprende ben 40 specie di alberi e arbusti che arrivano a circa 15 metri di altezza nei luoghi di origine, mentre in Italia non superano i 2 metri e mezzo solitamente.

Prendersi cura della yucca è semplice poiché è una pianta che si adatta facilmente a varie condizioni climatiche, ma occorrono comunque alcuni semplici accorgimenti. La varietà più diffusa in appartamento è la Yucca aloifolia che raggiunge un metro e mezzo di altezza e presenta foglie riunite in ciuffi portati alla sommità del fusto che è robusto nella sua composizione e forma. Le foglie sono di colore verde intenso, appuntite e con i bordi un po’ seghettati, e in estate il fogliame è più vivo e può presentare anche fiori gialli e bianchi con qualche screziatura di rosso.

Yucca

Yucca: consigli per la coltivazione

Se avete una pianta di yucca in appartamento è consigliato posizionarla in un angolo luminoso, perché anche i raggi diretti del sole le fanno bene. Infatti all’ombra non cresce come dovrebbe e avrà un aspetto più sofferto e meno rigoglioso se ci fate caso. Quando arriva la bella stagione, infatti, potete tenerla all’aperto, in un vaso di plastica o terracotta di un diametro di almeno 20 cm.

Come terriccio è consigliata una composizione a base di torba misto a una manciata di terra da giardino e ogni 3-4 anni va rinvasata in un contenitore più proporzionato alla dimensione raggiunta dalla yucca. Altrimenti le radici potrebbero risentirne e la pianta potrebbe avere qualche spiacevole conseguenza.

La yucca resiste a temperature fino allo zero e, se la proteggete con un telo può tollerare anche fino a -5 gradi. Sopporta il caldo ma deve essere in una zona ben arieggiata e non ha bisogno di troppa umidità. Occorre innaffiarla spesso in estate, mentre in inverno basta un po’ di acqua ogni 15 giorni, mentre la concimazione sarebbe meglio farla ogni 30 giorni da Aprile a Settembre con un prodotto liquido per piante verdi che trovate facilmente in commercio.

Yucca

Come e quando fare la talea di yucca?

Moltiplicare questa bellissima pianta ornamentale resistente al freddo e all’attacco di parassiti animali e di malattie fungine è molto semplice. Basta indossare un paio di guanti da giardinaggio, munirsi di un seghetto ben affilato e disinfettato, e procedere nel seguente modo: prima di tutto tagliare un ramo di yucca più giovane e più tenero, meglio se basale, poi riducete il ciuffo a 3-4 foglie. Dopo praticate un’incisione trasversale nel ramo e lasciate cicatrizzare la talea all’aria per almeno 3 giorni.

Ponete nell’incisione un piccolo sasso o un piccolo pezzetto di legno (per favorire l’attecchimento) e mettete a radicare la talea in un miscuglio di sabbia e torba. Interrate la talea di yucca a circa 15 cm di profondità e annaffiate; trasferite il contenitore in un luogo semiombroso, e nei primi giorni nebulizzate il ciuffo e mantenete il terreno costantemente umido. Anche se il ciuffo tende ad afflosciarsi non preoccupatevi più del necessario perché la talea di yucca si riprenderà vigorosamente. Il periodo giusto per la moltiplicazione della yucca è la primavera o la tarda estate.

Yucca

Yucca: pericoli da evitare

La Yucca, come altre piante, può essere aggredita da parassiti e sviluppare malattie che portano al danneggiamento della pianta. Se sulla parte inferiore delle foglie ci sono dei piccoli dischetti scuri attaccati alle nervature può trattarsi di cocciniglia a scudetto, mentre se sono bianchi la pianta ha la cocciniglia cotonosa o farinosa. Invece se le foglie sbiadiscono e si presentano un po’ turgide, occorre fare in modo che la Yucca sia più illuminata dal sole perché sta risentendo di una scarsa luce.

Infine se le foglie presentano macchie marroni tonde e si seccano, potrebbe trattarsi del fungo della macchia bruna. Meglio prevenire, ma se poi non resta altro che curare potete provare con alcuni prodotti antiparassitari che trovate al vivaio o nei negozi stile Leroy Merlin. Dovreste riuscire a risolvere da soli il problema se prendete il tempo la pianta, altrimenti chiedete a un esperto un consiglio su come procedere per evitare che la vostra Yucca faccia una brutta fine per sempre.

Yucca

Yucca talea: immagini e foto

Sfoglia la gallery qui sotto per scoprire come coltivare e moltiplicare la pianta della Yucca, in giardino o in appartamento, seguendo piccoli e semplici consigli. Resistente e robusta può crescere senza problemi, ma occorre proteggerla da alcuni imprevisti, da un eccessiva ombra e altri pericoli in natura.