Rosularia

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

La rosularia è una pianta succulenta piuttosto rara e dunque se si vuole coltivare è necessario ricordare di curarla con le giuste attenzioni. Scopriamo quali sono le sue specifiche necessità della pianta per non commettere errori di alcun tipo.

rosularia-01
Photo by Dinesh Valke from Thane, India – Wikimedia Commons

La rosularia è una pianta succulenta molto apprezzata per via del suo aspetto unico ed è una specie rara in Italia. Nonostante questo, è comunque possibile trovarla in molti vivai e anche online, dunque la sua coltivazione è tutt’altro che impossibile. Vediamo allora quali sono le necessità della pianta e scopriamo quali sono gli accorgimenti da tenere a mente per non commettere errori.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

Caratteristiche generali della rosularia

rosularia-03
Photo by Eleftherios Katsillis – Wikimedia Commons

La rosularia è una pianta succulenta che forma dei bei cuscini tappezzanti e si riconosce per le sue rosette verdi che prendono colorazione rossa in alcune specie specifiche. A rendere questa pianta grassa perenne così apprezzata, dunque, sono le sue sue foglie carnose che presentano in tante circostanze dei peli radi di color argenteo.

Durante l’estate – in particolare tra luglio e agosto – spuntano sulla pianta dei fiori bianchi di piccole dimensioni che hanno una forma stellata. I fiori sbocciano a livello delle foglie e spiccano proprio per la loro colorazione bianca.

Coltivazione

rosularia-04
Photo by Ghislain118 – Wikimedia Commons

La coltivazione della rosularia è ideale per chi ha un giardino roccioso oppure per chi vuole sistemare la pianta in conche o fioriere. La pianta succulenta in questione è anche ideale da piantare negli spazi vuoti che si trovano nei muri di pietra.

Esposizione

rosularia-05
Photo by Ghislain118 – Wikimedia Commons

La pianta va sistemata in una zona soleggiata del giardino e quando si trova in vaso va comunque posizionata dove può ricevere parecchie ore di luce solare.

Terreno

Rosularia-12
Photo by Miisabo Succulent – Flickr

La pianta in questione apprezza i terreni normali che però devono essere perfettamente drenati per evitare ristagni idrici che andrebbero a causare dei danni notevoli alla succulenta.

Sapere come prevenire il marciume radicale è indispensabile allora per mantenere la rosularia in salute.

Irrigazione

rosularia-06
Photo by Wikimedia Commons

Innaffiare troppo la rosularia è un’azione molto sbagliata dal momento che porta alla morte precoce della pianta. Questa pianta grassa deve essere quindi annaffiata solo quando il terreno è completamente secco durante i periodi di estrema siccità.

Potatura

rosularia-07
Photo by עוזי פז – Wikimedia Commons

La pianta succulenta in questione non ha bisogno di essere potata. Nonostante questo, suggeriamo comunque di ricordare sempre di controllare che non ci siano delle foglie secche o dei fiori secchi che andrebbero a rendere la pianta meno bella da vedere. In questi casi, consigliamo di eliminare a mano foglie e fiori ingialliti.

Concimazione

rosularia-08
Photo by Wikimedia Commons

La rosularia cresce al meglio quando viene concimata in primavera con un concime a lenta cessione che permette alla pianta di crescere al meglio. In particolare, la pianta apprezza molto i concimi ricchi di fosforo che la rendono più forte.

Rinvaso

Rosularia-09
Photo by Miisabo Succulent – Flickr

Il rinvaso non è generalmente necessario per la rosularia in quanto questa pianta, quando piantata in vaso, tende a non crescere in maniera eccessiva. Di certo, se si nota che dalla pianta madre nascono numerose piante nuove, sarà necessario dividere le nuove piantine e porle in una altro contenitore dove potranno crescere al meglio.

Malattie e parassiti

Rosularia-10
Photo by Miisabo Succulent – Flickr

La pianta in questione è piuttosto sana e dunque in genere non viene attaccata da malattie o da parassiti specifici. Nonostante questo, suggeriamo comunque di mantenere controllate le piante perché nel caso si notino situazioni particolari, risulterà possibile intervenire rapidamente.

Moltiplicazione

Rosularia-11
Photo by Miisabo Succulent – Flickr

La moltiplicazione della rosularia avviene tramite divisione dei cespi ed è molto semplice da effettuare. La divisione dei cespi è infatti un metodo di riproduzione delle piante molto semplice da effettuare e permette di ottenere grandi risultati.

Nello specifico, in questo caso è necessario prendere le piccole piante che crescono attorno alla pianta principale. Queste vanno tolte dal terreno e poi piantate dove si desidera farle crescere ed è essenziale prestare attenzione a rimuoverle con grande cura per evitare di danneggiare la pianta madre lasciando le radici intatte.

Rosularia: foto e immagini

La rosularia è una pianta grassa molto apprezzata per via del suo aspetto così unico e per questo in molti desiderano coltivarla nel proprio giardino. In questo articolo abbiamo spiegato quali sono le sue necessità, ora possiamo prenderci un momento ancora per scorrere la galleria immagini che abbiamo creato qui di seguito.