Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie

Sapevi che tantissime malattie delle piante possono essere riconosciute dalle loro foglie? Di seguito, ti aiuteremo a conoscerle ed identificarle velocemente. 

Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie 4

Amare le piante, a volte, non basta. I tuoi tanto amati vegetali potrebbero appassire, non produrre più fiori, avere un aspetto tutt’altro che sano. Ciò significa che, qualcosa nella loro gestione potrebbe essere andato storto: la pianta si è ammalata o è stata attaccata dai parassiti.

A volte, potrebbe bastare spostare la pianta in un altra collocazione, più o meno luminosa di quella precedente. In altri casi, invece, saranno necessarie delle annaffiature più frequenti. In altri ancora, invece, potrebbe aiutare un rinvaso. Non sempre, però, la pianta si riprende subito.

Non c’è da disperare poiché, la maggior parte delle malattie e dei parassiti sono visibili ad occhio nudo, semplicemente osservando ed ispezionando con attenzione le foglie. Ebbene sì, le foglie delle nostre piante comunicano con noi. Naturalmente, bisogna saperle guardare anche perché le foglie sono l’organo di produzione alimentare delle piante. Sono una sorta di stomaco a cielo aperto che comunicare, a chi le guarda, lo stato di salute.


Leggi anche: Arancio amaro – Citrus aurantium

Se la pianta è in salute, le sue foglie appaiono lucide e dalla forma ben definita. In linea di massima, invece, quando la pianta è in sofferenza, le foglie perdono i loro colori e forme tipici. Non solo per le piante domestiche, questa regola vale anche per le piante del giardino o dell’orto.

Di seguito ti aiuteremo a riconoscere i segni di sofferenza della pianta più comuni, che sono visibili attraverso le foglie.

Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie 6

Foglie gialle

Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie 3

Se le foglie della tua pianta presentano un colore sbiadito, che vira al giallo, si può trattare di un problema di cura del vegetale.

In particolare, potresti aver annaffiato troppo. Parallelamente, potrebbe essere esposta troppo poco al sole. Inoltre, potrebbe essere in deficit di azoto. Se soltanto le punte e i bordi sono gialli, allora la pianta potrebbe essere anche in deficit di potassio.

In caso di mancanza di luce, se la tua è una pianta grassa, i gambi potrebbero crescere sottili e allungati. Il rimedio per evitare le foglie gialle è quello non solo di annaffiare meglio, rispettando una certa cadenza regolare, ma anche esporre alla luce, nel modo corretto, la pianta. Per compensare il possibile deficit di azoto, inoltre, la pianta andrebbe concimata.


Potrebbe interessarti: Piante grasse con fiori: da interno e da esterno, le più belle

Foglie accartocciate

Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie 2

Se le foglie appaiono accartocciate, secche, friabili, allora potrebbe esserci una carenza d’acqua.

Questa carenza non necessariamente sarebbe dovuta ad un errore umano ma anche al terriccio troppo secco, ad un clima eccessivamente caldo oppure a dei danni tangibili alle radici.

Tra le soluzioni che puoi adottare spicca l’aumento della frequenza di irrigazione. In particolare, quando la annaffierai nuovamente puoi inserire l’intero vaso all’interno di una bacinella ricolma di acqua. Per aumentare l’efficacia, lascia scorrere dal rubinetto un filo d’acqua e ponici la pianta sotto per almeno 15 minuti.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

In alcuni casi, però, potrebbe rivelarsi necessario dover sostituire il vaso alla pianta, adottandone uno più capiente. Le radici, infatti, potrebbero risultare troppo compresse e, oltre a combattere per lo spazio, devono lottare anche per l’acqua.

Foglie sbiadite

Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie 1

Benché le nervature della pianta siano ancora verdi, le foglie appaiono sbiadite.

La causa potrebbe essere rappresentata da un’acqua troppo dura, nonché da una carenza di ferro e magnesio ma, in generale, deficit nutrizionali. Le foglie della pianta possono apparire pallide, crescere più piccole del normale o arricciate.

Per rimediare e far riprendere la pianta, puoi optare per dell’acqua decalcificata. Inoltre, puoi aggiungere il chelato di ferro. Al terreno puoi aggiungere sostanze di origine naturale (es. fondi di caffè) e compost. Lo scopo è quello di far scendere il livello di pH. Di conseguenza, la vita microbica aumenterà e la struttura del suolo migliorerà.

Se la carenza di ferro è accertata, tieni presente che il pH del terreno non dovrà superare il 7. A tal proposito, potrai aggiungere aghi di pino che fungeranno da pacciame acido.

Foglie rosse/marroni

Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie 5

Se il fogliame della tua pianta appare scuro, di una tonalità che vira dal marrone al rosso, il problema potrebbe essere una scorretta esposizione al sole. La pianta, infatti, non è stata fatta acclimatare e posta subito in una zona in pieno sole. Cosa è successo? Le foglie si sono scottate.

Se, invece, le foglie presentano soltanto striature marroni, ciò potrebbe essere un segnale di un clima troppo secco. Ciò si verifica soprattutto in inverno, per le piante domestiche. Infatti, i caloriferi accesi e una non sufficiente umidificazione della casa, potrebbe arrecare questo danno.

Si può risolvere vaporizzando dell’acqua sulle foglie, oppure spostando le piante in ambienti naturalmente più umidi, come il bagno.

Riconoscere le malattie delle piante dalle foglie: foto e immagini

Ora che sai come osservare le foglie delle tue piante, non ti resta che capire da quali patologie sono affette. Prima, però, aiutati con le immagini che abbiamo raccolto per te nella nostra galleria.

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica