Lobelia erinus

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

La Lobelia erinus è una delle specie di Lobelia più apprezzate per l’aspetto estetico grazie ai suoi bellissimi fiori tubolari di colore generalmente viola molto intenso. La sua coltivazione non è complessa e infatti risulta molto diffusa nei giardini italiani ed europei. Vediamo insieme quali sono gli aspetti da conoscere per non commettere errori quando la si coltiva.

Lobelia, Erinus
Photo by Peter_Bauer – Pixabay

Tra le varie specie di Lobelia, la Lobelia erinus è di certo una delle più amate e diffuse in assoluto nei giardini europei. Molto apprezzata per via dei suoi fiori in genere viola, si tratta di una pianta che permette di abbellire il giardino senza richiedere particolare manutenzione. Impariamo comunque a conoscerne le caratteristiche in modo da sapere come coltivarla in modo corretto.

Lobelia erinus-01
Photo by André Karwath aka Aka – Wikimedia Commons

Caratteristiche generali della Lobelia erinus

Lobelia erinus-02
Photo by H. Zell – Wikimedia Commons

La Lobelia erinus è una pianta annuale originaria del Sudafrica che è arrivata in Europa nel 1752 e nel corso dei secoli ha iniziato ad essere sempre più diffusa nel nostro continente. Questa pianta appartenente al genere delle Lobelia crescere rapidamente e in genere arriva a circa 8 cm di altezza.

Molto belli sono i suoi fiori di colore viola intenso che, a volte, possono anche essere blu, celeste chiaro, rosa, porpora o bianchi. Grazie al fatto che i fiori crescono all’estremità di steli lunghi, si tratta di una specie perfetta da coltivare nei vasi sospesi magari insieme a gerani oppure petunie.

Interessanti sono anche le piccole foglie dentate che spiccano grazie al loro colore verde scuro.

Coltivazione

Lobelia erinus-03
Photo by H. Zell – Wikimedia Commons

Si tratta di una pianta perfetta da coltivare in giardino in quanto non richiede particolari cure e tutti possono dunque decidere di sfruttarla per abbellire gli spazi verdi.

Esposizione

Lobelia erinus-04
Photo by Daniel VILLAFRUELA – Wikimedia Commons

La pianta va sistemata in una zona parzialmente ombreggiata o totalmente in ombra in modo tale che possa crescere al meglio. Il suggerimento che vi diamo è quello di evitare in ogni caso l’esposizione al sole diretto perché questo causerebbe gravi danni alla Lobelia erinus durante il periodo estivo.

Terreno

Lobelia erinus-05
Photo by Rob Hille – Wikimedia Commons

Il terreno dovrebbe essere ricco e leggero per trattenere al meglio l’umidità senza però restare mai eccessivamente zuppo.

Irrigazione

Lobelia erinus-06
Photo by Patafisik – Wikimedia Commons

La pianta necessita di irrigazioni regolari, ma nei periodi piovosi, suggeriamo di non procedere con irrigazioni per evitare eccessi idrici. Il consiglio è quello di controllare sempre che il terreno sia perfettamente asciutto prima di procedere alla successiva irrigazione.

Potatura

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
Photo by David J. Stang – Wikimedia Commons

La pianta Lobelia erinus non necessita di essere potata anche se sarebbe opportuno ricordare di togliere fiori e foglie secche nel caso restino sulla pianta invece di cadere autonomamente. Questo procedimento infatti aiuta ad incentivare la produzione dei boccioli e andrebbe comunque effettuata ogni circa 10 giorni.

Concimazione

Lobelia erinus-08
Photo by Bob Wardell – Wikimedia Commons

La concimazione dovrebbe essere effettuata nel periodo da aprile ad ottobre utilizzando del concime per piante da fiore ogni circa due settimane.

Rinvaso

Lobelia erinus-10
Photo by Rob Hille – Wikimedia Commons

Il rinvaso non è necessario in quanto generalmente si coltiva direttamente in piena terra.

Malattie e parassiti

Lobelia erinus-09
Photo by Rob Hille – Wikimedia Commons

Le piante di questa specie sono in genere molto resistenti e dunque non vengono colpite da malattie o parassiti particolari. Ad ogni modo, consigliamo di fare attenzione a limacce e lumache nel caso queste siano presenti nel giardino.

Inoltre, in alcune occasioni potrebbero esserci problemi legati agli afidi che portano allo scolorimento delle foglie e in genere rallentano la crescita.

Moltiplicazione

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La moltiplicazione della pianta avviene tramite semina nel periodo tra febbraio e marzo. Una volta iniziata la semina in semenzaio, successivamente le piantine cresciute devono essere sistemato in vaso per alcune settimane prima di poterle poi mettere a dimora durante la primavera successiva.

Nel caso di desideri ottenere una fioritura rapida e precoce, suggeriamo di procedere con la semina in un locale tiepido oppure all’interno di una serra fredda. Il procedimento chiaramente risulta essere più rapido nelle aree con un clima mite e dunque nelle zone del meridione italiano ci sono dei vantaggi rispetto al nord del paese.

Lobelia erinus: foto e immagini

La Lobelia erinus è una pianta molto apprezzata per via del suo aspetto molto elegante dovuto ai suoi fiori di colore generalmente viola. Se siete curiosi di scoprire ogni dettaglio di questa bellissima specie, vi suggeriamo di scorrere la galleria immagini realizzata qui di seguito.