Buglossoides

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

La pianta di Buglossoides è una perenne con foglie vellutate molto apprezzata per i suoi fiorellini che, a seconda della specie, possono essere blu oppure bianchi. Impariamo a conoscerla nei dettagli per scoprire quali sono le sue esigenze di coltivazione. 

buglossoides-07
Photo by Giuliano Da Zanche – Filckr

La Buglossoides è una pianta della famiglia delle Boriginacee che comprende diverse specie differenti con caratteristiche peculiari. La coltivazione di questo genere vegetale, comunque, non risulta essere particolarmente complessa e tutti possono ottenere ottimi risultati anche senza uno sforzo eccessivo: scopriamo tutti i dettagli della Buglossoides.

buglossoides-08
Photo by k_listman – Wikimedia Commons

Caratteristiche generali

Boraginaceae – Buglossoides ourpurocaerulea
Photo by Hectonichus – Wikimedia Commons

Appartenente alla famiglia delle Boraginacee, le piante del genere Buglossoides comprendono principalmente due specie: Buglossoides purpurocaerulea e Buglossoides arvensis.

La Buglossoides purpurocaerulea è una pianta perenne caratterizzata da foglie vellutate e dritte che appaiono lanceolate. Questa presenta dei bellissimi fiori di colore blu genziana che sbocciano nel periodo tardo primaverile che va da maggio a giugno. Interessanti e caratteristici sono anche i suoi bottoni rossastri.

La Buglossoides arvensis – conosciuta anche come erba-perla minore – è una pianta annuale conosciuta anche come pianta medicinale per via dell’olio ottenuto dai suoi semi. Molto belli sono i suoi fiorellini di colore bianco che fioriscono durante la primavera.

Coltivazione

buglossoides-04
Photo by Wikimedia Commons

La coltivazione di queste piante è molto semplice in quanto non hanno particolari necessità e crescono senza alcun problema in svariate circostanze. In particolare, si tratta di specie vegetali che offrono una buona copertura del terreno del giardino e dunque consentono di ottenere dei tappeti erbosi molto interessanti. Un ottimo modo per godere a pieno della sua bellezza è quello di piantarlo accanto a grandi arbusti.

Esposizione

buglossoides-05
Photo by Kris1304 – Wikimedia Commons

Le piante di Buglossoides dovrebbero essere piantate in zone soleggiate del giardino o in zone semi ombreggiate in quanto necessitano della luce del sole per poter fiorire al meglio. In particolare, sarebbe bene che tali piante ricevessero almeno 6 ore di luce solare ogni giorno (soprattutto al mattino durante l’estate).

Nel caso le Buglossoides non siano esposte al sole, queste vedono il loro processo di fotosintesi rallentare e i loro steli di assottigliano allungandosi alla ricerca della luce. Il fogliame, inoltre, diventa molto chiaro e dunque meno bello da vedere.

Terreno

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La pianta non ha particolari necessità per quanto riguarda il terreno in quanto ben si adatta ad ogni genere di substrato.

Irrigazione

Boraginaceae – Buglossoides ourpurocaerulea
Photo by Hectonichus – Wikimedia Commons

Le Buglossoides hanno bisogno di essere irrigate regolarmente durante il periodo di crescita e dunque a primavera necessitano di acqua una volta alla settimana. Durante l’estate, chiaramente, è bene aumentare la frequenta di irrigazione dando acqua alla pianta almeno due o tre volte alla settimana per evitare che questa si secchi.

Chiaramente, è necessario evitare eccessi idrici in quanto esagerare con l’acqua significherebbe causare danni alle radici come marciume radicale.

Potatura

buglossoides-01
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La pianta necessita di essere potata solamente quando i suoi fusti crescono in maniera eccessiva.

Concimazione

Buglossoides
Photo by WikimediaImages – Pixabay

Nel caso la pianta appaia poco vitale, suggeriamo di aggiungere del concime liquido granulare o idrosolubile e applicarlo al terreno a metà primavera. Questo accorgimento permetterà alla pianta di crescere al meglio e soprattutto di fiorire in modo ottimale donando a tutti la bellezza dei suoi fiorellini.

Rinvaso

Buglossoides
Photo by Nennieinszweidrei – Pixabay

Il rinvaso della pianta non è necessaria dal momento che essa viene pianata direttamente in piena terra.

Malattie e parassiti

Buglossoides
Photo by Nennieinszweidrei – Pixabay

Le piante di Buglossoides possono essere soggetta al problema della macchia bruna: in questi casi l’infezione causa delle macchie marroni sulle foglie rendendola di certo meno bella da vedere. In genere si tratta di una problematica non troppo importante e dunque non è necessario agire per risolverla dal momento che tende a scomparire da sola se si tratta la pianta con le giuste cure.

Tra i parassiti, i nemici maggiori sono i coleotteri delle foglie che si nutrono di foglie e petali dei fiori causando dei fori rotondi. Nel caso di infestazione, è necessario utilizzare antiparassitari specifici che consentono di eliminarli in maniera definitiva.

Moltiplicazione

Buglossoides
Photo by Nennieinszweidrei – Pixabay

Generalmente questa pianta si può acquistare nei vivai e negozi specializzati in piantine già pronte da piantare direttamente nel terreno.

Buglossoides: foto e immagini

Le piante di Buglossoides sono molto affascinanti sia per via delle loro foglioline vellutate che per i loro fiori così eleganti. Ora che abbiamo imparato a conoscerne le necessità di coltivazione, possiamo prenderci un momento per scorrere la galleria immagini qui di seguito.