Melanzana: tutte le varietà esistenti in Natura


Melanzana: tutte le varietà esistenti in Natura

Sommario

Quante varietà di melanzane conoscete? Scopriamolo insieme in questa guida dettagliata!

La natura è imprevedibile e in quanto tale nasconde sempre una miriade di sorprese e tante stranezze. Esistono, infatti, moltissime varietà di melanzane che cambiano forma e colore in base alla zona di coltivazione, le temperature ed il clima locale.

Quanti tipi di melanzane conoscete?

Amanti del sole caldo della bella Italia, la nostra terra ospita un vasto corollario di tipicità locali che si differenziano tra loro anche per il sapore e la consistenza della polpa, dal colore della buccia che può variare dal bianco al violaceo, dal rosso al nero intenso. La melanzana resta senza ombra di dubbio uno degli ortaggi più amati dagli italiani che la servono sulle loro tavole in tante deliziose varianti!


Melanzana bianca

La melanzana: storia e varietà della regina dell’estate!

La Melanzana Bianca è una varietà molto particolare, facilmente riconoscibile dal suo tipico color bianco latte. Si presenta di media grandezza, con frutti di discrete dimensioni e la caratteristica che la differenzia dal comune ortaggio, dal gusto più prominente, è senza dubbio il suo sapore delicato. In più una delle sue particolarità principali, oltre all’inconfondibile colore è la presenza di pochissimi semi nella polpa che, tenera e turgida, la rende molto versatile e sicuramente più appetibile e digeribile.

Il momento migliore per consumarla è quando la buccia appare ancora candida e lucida alla vista e leggera e carnosa al tatto. Quando, invece, la buccia inizia a presentare delle sfumature giallastre è sintomo di troppa maturazione e potrebbe compromettere il risultato finale della preparazione. La Melanzana Bianca è una varietà ibrida che ben si adatta sia alla coltivazione in serra che e a pieno campo. Per il suo colore così insolito è diventato negli ultimi tempi un prodotto molto apprezzato in cucina e viene utilizzato per le ricette più svariate come caponate, fritture delicate, parmigiane o grigliate con il vantaggio di poterne conservare anche la buccia.


Leggi anche: Melenzane grigliate sott’olio

Melanzana perlina

La melanzana: storia e varietà della regina dell’estate!

La Melanzana Perlina è una melanzana dalla forma allungata, molto bella a vedersi e dal colore violaceo intenso e coltivata nel ragusano dove è possibile raccoglierla quasi tutto l’anno. Dalla base al calice le sfumature tendono a schiarire man mano che ci si avvicina al peduncolo, che è facilmente individuabile dalla sua forma stretta e allungata e con poche spine in superficie. Le dimensioni possono variare in base alle zone di coltivazione, le temperature e la concimazione, ma raggiunge approssimativamente i 20 centimetri di lunghezza con uno spessore minimo da 1 a 3 centimetri.

La sua forma particolare potrebbe far pensare a trasformazioni e manipolazioni genetiche, ma null’altro è che il frutto di innesti naturali. Si presenta alla vista con una buccia molto sottile che nasconde all’interno una polpa carnosa e molto compatta e soprattutto poco acquosa, ciò la rende fruibile per preparazioni più asciutte e delicate come la frittura. Ciò che la contraddistingue dalle altre varietà è il sapore, leggermente tendente al dolce e allontanandosi dalle classiche note amarognole delle altre.

Melanzana Lunga Nilo

Aubergine

La Melanzana Lunga Nilo, conosciuta anche come nera o di tipo riminese proprio perchè è il tipico ortaggio di origini romagnole che viene coltivata nella zona di Viserba, la più grande delle frazioni a nord di Rimini. Tra le melanzane dalla forma allungata è una delle più pregiate del mercato grazie soprattutto alla sua consistenza, soda e compatta, che le consente una lunga durata anche dopo il raccolto.

Si presenta lucida e dal colore nero brillante e trova il suo impiego ideale in molteplici preparazioni. Dal sapore importante si presta benissimo alla frittura o in preparazioni dal gusto deciso talvolta abbinata ad altre verdure o a formaggi stagionati dal sapore vivace.


Potrebbe interessarti: Melanzane menta aglio origano e aceto – ricetta

Violetta di Firenze

Melanzana
La melanzana Violetta di Firenze ha una piacevole forma rotonda e i suoi frutti si presentano al punto di massima maturazione sodi e di grosse dimensioni. Affascinante la sua buccia color viola intenso su fondo chiaro che va schiarendosi man mano che si avvicina al calice.

Dal peduncolo a foglie larghe che, ampie e accoglienti, abbracciano un frutto turgido e dalla polpa ben compatta, appena tagliata risalta subito alla vista il colore bianco intenso che non imbrunisce. Nonostante le note tipicamente amarognole che caratterizzano questo ortaggio, dopo la cottura presenta un gusto delicato, privo di sapori pungenti e vivaci.

La Violetta appare al momento del raccolto enorme e pesante, tanto imponente che quasi sembra volersi staccare dal ramo, raggiungendo una produzione copiosa di 8-10 frutti per arbusto e che possono arrivare a pesare anche 400 grammi ciascuno. La polpa si presenta soda, turgida e bianca con pochi semi e dalle eccellenti caratteristiche organolettiche.

Violetta Bella Vittoria

Melanzana

Facile innamorarsi di questa varietà! Bellissima a vedersi, come una dama in posa per un ritratto, sembra essere pronta per essere dipinta su tela dal più abile degli artisti. La Melanzana Violetta Bella Vittoria è una varietà ibrida, della tipologia violetta di Sicilia molto coltivata anche nelle isole circostanti e che ben si sposa con la gastronomia tipica isolana.

Questa varietà è nota ai più per i suoi sapori vivaci ed intensi e la sua forma tipica si presenta lineare e tondeggiante. La buccia è estremamente liscia al tatto e l’elemento che la consacra come frutto della bellezza è il suo colore viola intenso, molto brillante e talmente lucido da lasciarsi mangiare con lo sguardo. In cucina è molto apprezzata per tutta una serie di ricette gustose e dai sapori decisi ed importanti, come la tradizione gastronomica siciliana insegna.

Sciacchitana Nera

Melanzana
Dalla bellezza quasi struggente e dotata di forme eleganti e raffinate, la Sciacchitana Nera si presenta come un ortaggio con una buccia nera e lucida e di dimensioni realmente importanti. Come altre varietà, anche questa si coltiva in Sicilia, terra dalle piacevoli sorprese culinarie e di meravigliosi frutti della terra.

Come ben ricorda il nome si coltiva in particolare nella zona di Sciacca, allungando i suoi raccolti fino ad Agrigento. Questa varietà è molto produttiva e soprattutto nelle zone agrigentine le coltivazioni possono raggiungere anche 8-9 frutti per ogni pianta.

Melanzana Zebrina Viola

Melanzana
Varietà quasi insolita e facilmente riconoscibile si presenta, come recita il nome stesso, con un fondo violaceo e striature bianche. L’epiteto zebrina ben si associa alla sua identità, dalla forma tipicamente allungata, la buccia violacea con striature color crema è una delle varietà più ricercate in virtù della sua consistenza.

Dalla polpa tenera e dal sapore molto dolce può essere coltivata sia in serra che a pieno campo e trova il suo habitat naturale nelle terre del Mezzogiorno d’Italia dove il sole è più caldo e le alte temperature estive ben ne agevolano la maturazione. Il frutto può arrivare a pesare circa 150-250 grammi e si presenta molto versatile in cucina in particolare nella preparazione di parmigiane, caponate e ripieni.

Violetta Lunga di Napoli

Melanzana

Dalla forma allungata e dalla buccia molto lucida, la Violetta Lunga di Napoli esprime in tutta la sua bellezza i benefici del buon sole del Sud Italia. Coltivata in numero abbondante nelle zone del napoletano e della provincia di Caserta può raggiungere dimensioni che variano tra i 18 e i 20 centimetri di lunghezza. La coltivazione va da aprile a novembre ed è realizzatam completamente a mano con l’ausilio di pali di sostegno e fili.

Dal sapore deciso e più piccante rispetto ad altre varietà, la melanzana napoletana presenta una polpa turgida. Molto apprezzata in cucina per le sue notevolissime proprietà organolettiche trova impiego in molte preparazioni gastronomiche tipiche locali, come le melanzane a funghetto, l’intramontabile parmigiana, ma non si rinuncia a cucinarla al forno o grigliata, o a godere della sua bontà preparata sott’olio o in abbinamento con la pasta.

Baffa Black Beauty

Melanzana

Meravigliosa nella sua veste nera e lucida, questa varietà è facilmente riconoscibile da una marcata costolatura di color viola-nerastro su tutta la superficie del frutto. Molto versatile in cucina, ben si sposa con carne e pesce soprattutto grazie alla poca presenza di semi. Proprio per questo motivo si presta bene ad un’ottima frittura o a ricchi ripieni.

Il consumo della melanzana Baffa Black Beauty è ideale per le donne in attesa poiché ricca di acido folico, in genere raccomandato durante la gestazione. Inoltre, possiede un alto potere antiossidante combattendo l’invecchiamento della pelle, oltre a contenere utilissimi composti fenolici che contribuiscono a mantenere la densità ossea.

Violetta Seta

La melanzana: storia e varietà della regina dell’estate!

Chiamata anche messinese questa pianta è ben nota per produrre moltissimi frutti dalla forma ovale allungata la cui destinazione in cucina la vede protagonista delle conserve sott’olio. Dalla buccia sottile dal tipico colore viola vivace, custodisce al suo interno una polpa morbida e saporita. Facilmente riconoscibile dal colore che man mano tende a sfumare su tutta la lunghezza e da un calice collettato di bianco fino al peduncolo.

Moltissimi sono i benefici apportati all’organismo da questa varietà tipicamente isolana, primo tra tutti migliora le funzioni epatiche e regola i livelli di colesterolo nel sangue. La sua coltivazione si estende in tutta la Sicilia, con maggiore concentrazione nella zona del messinese, da cui prende il nome. In virtù della sua polpa molto tenera, dolce e con pochi semi si presta benissimo per preparare piatti tipici della provincia, come la pasta alla Norma e la tradizionale parmigiana.

Melanzana striata viola ovale

Melanzana
Curiosa al vedersi, questa varietà si presenta tondeggiante, con la buccia striata e soprattutto senza spine. La Melanzana Striata Viola Ovale è considerata una tra le più prelibate il cui uso in cucina è destinato alle preparazioni più disparate.

Durona Nera di Palermo

Melanzana
Anche questa varietà appartiene alla terra di Sicilia e in base alla sua maggiore area di coltivazione è chiamata palermitana. Una delle principali caratteristiche della Durona Nera di Palermo è data dalla sua polpa soda e con pochi semi, proprio per questa ragione è molto apprezzata in cucina soprattutto per la frittura e per i ripieni.

Questa melanzana è conosciuta anche con il nome a peduncolo nero o proprio per la sua forma ovale allungata con un calice scuro, tendente al color bronzo. Alimento prelibato e custode di importanti principi nutritivi, il suo consumo tende a migliorare le funzionalità epatiche e contribuisce a diminuire il tasso di acidi urici.

Tonda violetta

La melanzana: storia e varietà della regina dell’estate!
Chiara e brillante, questa varietà si riconosce facilmente per la sua forma globosa e quasi perfettamente rotonda. La produzione della Tonda Violetta è notevole su tutto il territorio italiano e si distingue dalle varietà a buccia nera per il suo inconfondibile sapore delicato. Turgida, compatta e dalla consistenza ottima è molto consigliata in cucina per svariati usi, in particolare, considerata la sua dimensione si presta bene ad una sana preparazione grigliata.

Violetta Palermitana

Melanzana
Anche questa varietà di melanzane va a puntellare il ricco territorio siciliano. La Violetta Palermitana è tipica della zona di Palermo e provincia, è un frutto molto precoce ed è di grosse dimensioni. La sua polpa tenera e gustosa la rende la scelta perfetta per condimenti e sughi da accompagnare a pasta secca o fresca, prima tra tutte la pasta alla Norma.

Tonda Piccola Genovese

Melanzana
Dal Nord al Sud le melanzane si presentano in moltissime varietà, tra cui la Tonda Piccola Genovese. Il sole caldo della costa ligure da’ origine a questa varietà dai frutti rotondi e di piccole dimensioni il cui colore varia dal nero della base al viola scuro in prossimità del calice. Questa tipicità locale, dalla polpa soda e compatta, è l’ideale per preparare le tipiche melanzane ripiene, tradizionale piatto ligure estivo.

Tonda ovale nera

Melanzana
Bella e ricercata, la melanzana Tonda Ovale Nera è una delle varietà più richieste sul mercato. Naturalmente priva di spine e dal peduncolo piccolo a foglie strette, è avvolta da una buccia lucida e nera che racchiude una polpa consistente e con pochissimi semi. La quasi totale assenza di semi la rende perfetta per svariate preparazioni, eccellente grigliata.

Tonda Prosperosa

Melanzana
Il nome stesso la consacra come una delle varietà più imponenti. I suoi frutti, grossi e sostanziosi le hanno conferito l’epiteto di prosperosa proprio per le sue forme abbondanti, avvolgenti e tondeggianti. La pianta dona frutti di grossa pezzatura che raggiungono anche i 400-500 grammi di peso. Alla vista si presenta globosa e di color viola intenso e la polpa è tenera e molto dolce.

Melanzane varietà foto e immagini

Commenti: Vedi tutto