Irrigazione ortaggi

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina

zucche-ottobre-ortoLe colture ortive, verdure, ortaggi ed in particolare le erbe aromatiche come il basilico, il prezzemolo, la maggiorana, la salvia, richiedono durante l’estate e i periodi di prolungata siccità di regolari e frequenti annaffiature: consigli e suggerimenti per poter irrigare l’orto e come risparmiare acqua.

Irrigazione degli ortaggi

Il metodo più semplice ed economico per irrigare il vostro orto consiste nel realizzare un serbatoio di acqua piovana, utilizzando un qualsiasi contenitore di discreta capacità dal quale si può attingere facilmente l’acqua mediante l’uso di un secchio oppure con  l’applicazione nella parte bassa di una fontana collegata a tubi di gomma o PVC utilizzati in giardino, sui balconi per l’ irrigazione a goccia da collegare vicino ad ogni pianta ortiva.

Per le zucchine, zucche e altre verdure che richiedono maggiori quantità di acqua è consigliabile l’uso del secchio o altro contenitore.

zucchineQuando annaffiare o irrigare l’orto: guida


Leggi anche: Come scegliere il sistema di irrigazione interna

Le irrigazioni o annaffiature vanno praticate a intervalli regolari: alcune specie richiedono anche  irrigazioni giornaliere che per buona norma vanno effettuate durante le prime ore del mattino oppure dopo il tramonto ossia quando il terreno è più fresco evitando così eccessivi sbalzi termici alle radici delle colture orticole.

Durante l’estate nel periodo Maggio-Settembre è opportuno annaffiare tutti i giorni se il clima è siccitoso.
In caso di piogge abbondanti è consigliabile invece sospendere le annaffiature.