Gypsophila coltivazione


Gypsophila

La gypsophila, gipsofila o gissola è una pianta adatta a ricoprire le zone rocciose dei giardini.

Gypsofila-foto


Caratteristiche generali della Gyspophila

La gipsofila, chiamata anche fiore di gesso è una pianta perenne originaria dell’Asia appartenente alla famiglia delle Caryophyllaceae, coltivata come annuale, caratterizzata da steli lunghi, sottili e densamente ramificati che si sviluppano in altezza dai 60 ai 90 cm.

Gypsophila-repens

Le foglie, come nella gypsofila repens, lanceolate e sottili, di colore verde argenteo, sono simmetriche rispetto agli steli e man mano diventano sempre più piccole procedendo dalla base alla sommità.

Gypsophila

I fiori semplici o doppi sono minuscoli corpi sferici di colore bianco (raramente rosa) che si sviluppano formando nel loro insieme una nuvola bianca e leggera detta velo della sposa.

gypsophila-fioritura

Fioritura: fiorisce dalla primavera avanzata fino alla fine dell’estate.

Gypsophila-paniculata

Coltivazione della Gypsophila

  • Esposizione: la gipsofila ama i luoghi soleggiati e ben riparati.
  • Terreno: predilige terreni calcarei e ben drenati.
  • Annaffiature: regolari innaffiature solo in casi di prolungati periodi di siccità  e solo quando il terreno è completamente asciutto.
  • Concimazione: in primavera somministrare del concime complesso specifico per piante da fiori anche quello granulare a lento rilascio.

Semina-cassette

Moltiplicazione della Gypsofila

La gipsofila si riproduce per seme e come le calle anche per divisione dei rizomi.

La semina si effettua a Febbraio in semenzaio oppure in piena terra nel periodo Primavera – Autunno.

Gypsophila-rizomi

I rizomi della Gypsophila vanno impiantati in posizione verticale in buche profonde circa 5 cm.

Gypsophila-moltiplicazione

Al momento dell’impianto lasciare 1- 2 cm del rizoma fuori dal terreno e poi annaffiare.

Afidi-neri

Malattie e parassiti

La Gypsofila teme l’attacco degli afidi neri e il marciume radicale causato da ristagno idrico.

Usi della Gypsophila

La gipsofila viene usata per la composizione di bellissime confezioni floreali, nel bouquet delle sposa, sulle tavole dei banchetti nuziali e per abbellire l’altare delle chiese.

Gypsophila

La Gypsophila è velenosa?

I fiori e lo stelo della pianta Gypsophila sono tossiche e se ingerite provocano gravi irritazioni del tratto intestinale.

Gypsophila

Linguaggio dei fiori

Nel gergo dei fiori la varietà Gypsophila Paniculata, detta anche Velo da sposa, simboleggia la delicatezza e la leggiadria.

Galleria foto Gypsophila

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta