Gaillardia coltivazione


La gaillardia è una pianta erbacea perenne coltivata a scopo ornamentale nei giardini per aiuole e bordure, in vaso per abbellire terrazzi e balconi.

E’ una delle piante più resistenti al mondo, e si adatta sia al caldo torrido che al freddo gelido.

fiore-gaillardia


Caratteristiche della gaillardia

La gaillardia, originaria dell’America, è una pianta della famiglia delle Asteraceae che comprende diverse specie di piante perenni con caratteristiche simili.

Quasi tutte, infatti, sono sempreverdi a portamento tappezzante e di piccole dimensioni, generalmente non superano i 50 – 60 cm di altezza.

Le piantine si presentano con steli eretti e ramificati densi di foglie nastriformi o lanceolate di colore verde – grigio.

pianta-gaillardia

I fiori, simili a grandi margherite, sono capolini con petali bicolori dalle diverse tonalità di arancio con bordo giallo o arancio sfumato al giallo o al rosso mattone.

Il centro del fiore è un bottone giallo o bruno.

Fioritura

La gallardia fiorisce da giugno ad ottobre inoltrato. I fiori recisi messi in acqua resistono molti giorni.

fiori-gaillardia

Coltivazione della Gaillardia

Esposizione

Per fiorire copiosamente la gaillardia predilige i luoghi luminosi e soleggiati; non teme la siccità nè le rigide temperature invernali.

Terreno

Per la loro rusticità e resistenza le gaillardie si adattano a qualsiasi tipo di terreno, purché ben drenato.

Annaffiature

Le piante non sono molto esigenti di acqua, vanno annaffiate generalmente 1 volta a settimana quando in estate o solo quando il  terreno è completamente asciutto. Le annaffiature vanno sospese nel periodo di riposo vegetativo della pianta.

Concimazione

Distribuire ai piedi dei cespi, ogni 3 mesi, del concime granulare a lento rilascio specifico per piante da fiore.

moltiplicazione-gaillardia

Moltiplicazione della gaillardia

Le gaillardie si riproducono per seme  in primavera nel periodo marzo – aprile e per divisione dei cespi in autunno.

insetti-gaillardia

Malattie e Parassiti

La gaillardia teme l’oidio o  mal bianco, il marciume radicale, gli afidi e talvolta delle cocciniglie.

gaillardia

Cure e trattamenti

  • Durante il periodo di riposo vegetativo trattare le piante con antiparassitari specifici.
  • Eliminare i fiori vecchi per prolungare la fioritura.
  • Sistemare le piante allevate in vaso in luoghi non troppo umidi.
  • Nelle zone a clima rigido effettuare una leggera pacciamatura ai piante delle piante con paglia o foglie secche.

Gaillardia e linguaggio dei fiori

Nel gergo dei fiori la gaillardia simboleggia l’amore duraturo.

La gaillardia è velenosa?

Non è una pianta tossica per gli animali domestici quali cani e gatti.

Galleria foto della Gaillardia

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta