Eritrina – Crista galli coltivazione


Eritrina - Crista galli coltivazione


L’Eritrina comunemente chiamata Crista Galli è una pianta esotica di origine tropicale, appartenente alla famiglia delle Fabaceae.

erythrina-crista-galli


Eritrina Crista Galli – Caratteristiche generali

Si tratta in realtà di un piccolo albero dal portamento eretto, con tronco scuro e chioma fittamente ramificata.

I rami flessuosi e spinosi sono ricoperti da numerose foglie coriacee di colore verde brillante.

In estate agli apici dei rami fanno la comparsa infiorescenze composte da tanti fiori di coloro rosso rubino simili a dei piccoli anthurium.

Dopo la spettacolare fioritura, dai rami pendono numerosi baccelli contenenti dei semi rossastri simili a fagioli borlotti. I semi se seminati nel periodo giusto danno origine a nuovi e spettacolari esemplari anche se geneticamente diversi dalla pianta madre.


Leggi anche: Talea di Eritrina

eritrina-crista-galli

Coltivazione dell’Eritrina

Esposizione: predilige le posizioni soleggiate, ma si sviluppa senza problemi anche a mezz’ombra, soprattutto nelle regioni a clima più mite.

Non teme molto il freddo, anche se è opportuno che in inverno goda del maggior numero di ore di sole possibile; gli esemplari più giovani vanno protetti nei mesi freddi, per almeno 2-3 anni dalla messa a dimora.

Terreno: ama i terreni freschi, soffici, ben drenati e molto fertili.

Annaffiature: in primavera l’Eritrina si accontenta delle acque piovane. In estate va regolarmente e generosamente annaffiata almeno una volta a settimana. In inverno le annaffiature vanno sospese completamente.

Concimazione: dalla ripresa vegetativa (primavera) fino all’inizio dell’autunno è bene somministrare alai piedi della pianta del concime per piante da fiore sia sotto forma di letame maturo sia come concime granulare a lenta cessione.

Eritrina - Crista galli coltivazione

Moltiplicazione dell’ eritrina Crista galli

L’Eritrina si moltiplica per semina e per talea.

Le talee prelevate all’inizio della primavera o in autunno vanno messe a radicare in un miscuglio di sabbia e torba. La semina dei semi dell’anno precedente si effettua in aprile.

Eritrina coltivazione

Potatura dell’eritrina

Gli interventi di potatura si effettuano solo per dare forma alla chioma e o nel recidere i rami secchi e danneggiati. Le cesoie devono essere ben affilate e disinfettate.

Malattie  e parassiti dell’ eritrina Crista Galli

L’Eritrina chiamata anche pianta corallo (come Erythrina Caffra) è una pianta abbastanza resistente alle malattie virali e fungine. Tra i parassiti teme l’attacco degli afidi microscopici parassiti animali che rovinano i germogli dell’anno e compromettono la bellezza dei fiori.

infestazione-afidi

Cure e trattamenti

Trattamenti a largo spettro da effettuare in primavera. Le piante di Eritrina coltivate in zone a clima freddo vanno protette alla base con uno strato di pacciamatura composta da foglie secche oppure paglia.

Galleria foto dell’eritrina Crista Galli

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta