Elicriso coltivazione


Elicriso-coltivazione

L’Elicriso liquiriziaHelichrysum italicum è una pianta erbacea coltivata in vaso e in giardino come ornamentale e come erba aromatica.

Elicriso


Caratteristiche Elicriso liquirizia

L’ Elicriso, le cui varietà più note sono l’ Helichrysum Italicum o Angustifolium, detto anche Tignamicasemprevivo perpetuino, è una pianta erbacea aromatica appartenente famiglia delle Asteraceae con circa 600 specie di diverse piante prevalentemente provenienti dal Sudafrica.

La pianta a portamento arbustivo è provvista di radici affusolate che originano fusti erbacei sottili ed eretti.

Elicriso-liquirizia-foglie

Le foglie, lineari, filiformi e di colore verde-grigio con riflessi argentati, sono ricoperte di una sottile peluria di colore grigio chiaro.

elicriso-foglie

I fiori sono infiorescenze a capolino costituite da numerosi petali corti e sottili nelle diverse tonalità del giallo, rosa e  rosso.

Le foglie e i fiori dell’elicriso emanano un gradevole profumo.

Elicriso-liquirizia-fiori

I frutti sono acheni.

Fioritura: l’elicriso liquirizia fiorisce dal mese di giugno fino all’autunno; coltivato a scopo ornamentale presenta fiori con petali secchi che durano a lungo e sono ideali per la preparazione di composizioni floreali.

Elicriso-liquirizia

Coltivazione  dell’elicriso

Esposizione: preferisce i luoghi luminosi e soleggiati per molte ore al giorno

Terreno: ama i terreni calcarei aridi, sabbiosi e ben drenati.

Annaffiature: annaffiare ogni 2 settimane e solo quando il terreno è completamente asciutto.

Concime-granulare

Concimazione: in primavera, ogni  20 giorni, somministrare del concime liquido specifico per piante da fiore diluito nell’acqua delle annaffiature oppure somministrare ogni 3 mesi, ai piedi del cespo del concime granulare a lento rilascio

Elicriso-moltiplicazione

Moltiplicazione Elicriso

L’ Helichrysum si riproduce in primavera in terreni misti per seme, per  talea apicale o divisione dei cespi.

Potatura dell’elicriso

Si sfoltiscono i fusti più interni e si potano alla base quelli secchi o danneggiati.

Raccolta dell’elicriso

Si raccolgono in piena fioritura e si fanno essiccare in luoghi soleggiati e asciutti.

helichrysum-fiori-elicriso

Varietà di Elicriso

Oltre alla varietà Helichrysum italicum, esistono moltissime varietà che includono:

  • l’Helichrysum petiolare o pianta della liquirizia,
  • l’Helicrysum setosum,
  • il niveum,
  • il candolleanum,
  • l’umbraculigerum,
  • l’ arenarium.

Molto comune nei nostri giardini anche l’elicriso fiore di carta o Helichrysum Bracteatum

Helichrysum-elicriso

Malattie e Parassiti dell’elicriso

Teme il marciume radicale causato dal ristagno idrico o da eccessive annaffiature.

Pacciamatura-foto

Cure

L’elicriso liquirizia è una pianta che non tollera bene le basse temperature e, pertanto, in caso di inverni rigidi, è consigliabile proteggere la pianta con una leggera pacciamatura di paglia.

Usi in cucina e proprietà

Le foglie dell’elicriso per il loro delicato aroma vengono impiegate in cucina per insaporire le pietanze a base di carne.

In erboristeria l’elicriso viene largamente utilizzato per le sue proprietà fitoterapiche.

elicriso-liquirizai-fiori

Linguaggio dei fiori

L’elicriso simboleggia l’esilio e nel gergo dei fiori assume il significato del desiderio di essere ricordato.

Galleria foto Elicriso

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta