Bosso – Potatura

Il bosso, Buxus sempervirens, è una pianta che trova largo spazio nell’arte topiaria, ossia nel potare dando forme particolari e viene quindi scelto per realizzare siepi molto caratteristiche.

siepe-bosso

Potatura del bosso

Questo arbusto da siepe che per crescere compatto e vigoroso richiede almeno due potature all’anno.

foglie-pianta-bosso

Potatura primaverile del bosso

Questa potatura va effettuata per l’appunto in primavera, preferibilmente a fine maggio.

Potatura autunnale del bosso

La seconda potatura va fatta in autunno ed è definita potatura autunnale. Va praticata nel mese di settembre.

forme-potatura-bosso


Leggi anche: Arte Topiaria – Ars topiaria

Come potare il bosso

E’ consigliabile effettuare la potatura del bosso con cesoie disinfettate e ben affilate o con cesoie elettriche nelle giornate nuvolose e dopo aver annaffiato abbondantemente le piante.

facce-potatura-bosso

Forme della siepe

Per ottenere piante dritte, di uguali altezza e di uguale spessore è consigliabile stendere una cordicella lungo la siepe e poi procedere alla potatura, eliminando prima i rami vecchi, quelli spezzati e poi quelli vigorosi e troppo lunghi.

Nell’arte topiaria il bosso è una pianta che si presta a potature decorative di varia forma: bellissime e decorative quelle ottenute con sagome di animali o quelle foggia geometrica, a forma di palla o sfera.

Per ottenere queste forme sferiche dobbiamo munirci di una sagoma di cartone a forma sferica da utilizzare per controllare l’andamento sferico della potatura. Bisogno partire con i tagli dall’alto verso il basso.

siepi-bosso

Galleria foto esempi di potature del bosso

Cose da sapere sul bosso

Bosso coltivazione

Bosso malattie e cure

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica