Come togliere le ragnatele sul balcone: consigli e rimedi naturali

Maria Teresa Moschillo
  • Dott. in Editoria, informazione e sistemi documentari

Tutto quello che c’è da sapere su come togliere le ragnatele sul balcone e dal terrazzo: gli attrezzi da adoperare, i consigli da seguire per evitarne la ricomparsa e i migliori rimedi naturali che tengono alla larga i ragni.

come-togliere-ragnatele-balcone-2

Capita spesso di imbattersi in ragni e ragnatele sul balcone, negli spazi più angusti come eventuali travi o ringhiere, ma anche sui vasi e perfino sulle foglie delle piante. Fortunatamente correre ai ripari è possibile, partendo però dal presupposto che i ragni non sono dannosi e nocivi come si pensa, ma anzi perfino utili per debellare alcune tipologie di insetti e di parassiti.

Specialmente quando si trovano ragnatele sulle piante, non è detto che i responsabili siano i ragni. Nella maggior parte dei casi, infatti, si tratta di particolari acari che, a onor del vero, i ragni tendono a eliminare diventando a tutti gli effetti nostri alleati. Ciò non toglie, però, che le ragnatele sul balcone rendono l’ambiente trasandato dando subito l’idea di uno spazio poco curato e poco pulito.

Facciamo il punto su tutto quello che c’è da sapere in merito a come togliere le ragnatele sul balcone e dal terrazzo, quali sono gli attrezzi e gli strumenti più efficaci per raggiungere anche gli angoli più difficili, i consigli per evitare la formazione di nuove ragnatele e i rimedi naturali migliori che si propongono come alternativa funzionale ai classici pesticidi.

come-togliere-ragnatele-balcone-4

Ragnatele sul balcone: le cause

Prima di scoprire come eliminare i ragni dal terrazzo e sul balcone, focalizziamoci per un attimo su quali sono le cause che portano alla presenza di questi aracnidi e alla formazione di ragnatele. Solitamente, i ragni tendono a insidiarsi laddove non viene effettuata regolarmente una buona pulizia: basti pensare ad angoli stretti, posti angusti come travi o ringhiere che richiedono una manutenzione accurata.

I ragni non sono, però, gli unici responsabili della formazione di ragnatele. Esistono anche dei parassiti che tessono ragnatele molto simili a quelle dei ragni, prevalentemente nelle vicinanze delle piante che abbiamo sul balcone oppure addirittura sulle loro foglie. La presenza di questi parassiti è una delle principali cause delle tanto odiate ragnatele in cui, spesso, ci imbattiamo negli spazi esterni della nostra casa.

come-togliere-ragnatele-balcone-1

Come eliminare le ragnatele dalle piante

Bisogna partire da un presupposto: i ragni sono utili, specialmente sul balcone o sul terrazzo, in quanto mangiano insetti e parassiti. A tal proposito, quando si scorgono ragnatele sulle piante molto spesso i responsabili non sono i ragni, ma come anticipato dei parassiti, nello specifico acari. La loro presenza è facile da individuare: le foglie delle piante si mostrano avvizzite e ricoperte da ragnatele molto sottili di colore bianco.

Per eliminare gli acari delle piante e, di conseguenza, le loro ragnatele è possibile utilizzare dei pesticidi chimici appositi oppure, in alternativa, sfruttare un rimedio naturale molto efficace: basta una soluzione a base di acqua e sapone di Marsiglia per liberarsene in poco tempo.

come-togliere-ragnatele-balcone-3

Come togliere le ragnatele sul balcone: attrezzi e consigli

Sterminare i ragni non è una buona idea. La tentazione di prendere l’aspirapolvere e di aspirare ragnatele e ragni è di certo la soluzione più veloce, ma non la migliore. Quando sono già presenti, infatti, i ragni sono in grado di aiutarci allontanando gli ospiti indesiderati di cui abbiamo già parlato.

Se proprio non sopportate la presenza delle ragnatele, sono tanti gli attrezzi e gli strumenti da poter adoperare, dalla classica scopa ad altri mezzi più elaborati.

Provate, per esempio, a usare un classico piumino per togliere la polvere. Riuscirete a raccogliere le ragnatele e a intrappolare i ragni. L’ideale è usare sempre qualcosa di elettrostatico per procedere in modo piuttosto veloce. Servitevi di un piumino con manico allungabile o aiutatevi con una scala per i punti più alti.

Potete anche adoperare un classico manico di scopa attorno a cui posizionare un panno. Vi consentirà di pulire sia gli angoli in alto che quelli in basso, come le ringhiere per esempio. Un altro strumento molto valido è l’asta telescopica, normalmente impiegata per pulire i vetri. Anche in questo caso vi suggeriamo di utilizzarla insieme a un panno antistatico e di sfruttare la lunghezza regolabile per eliminare tutte le ragnatele.

Per evitare la ricomparsa di ragnatele, prestate attenzione a tenere sempre ben pulito il vostro balcone. Spolverate con costanza ed evitate di accumulare oggetti come mobili, pensili, cartoni o giornali.

come-togliere-ragnatele-balcone-5

I rimedi naturali contro le ragnatele e i ragni

I pesticidi e i repellenti chimici per i ragni sono facilissimi da trovare, anche nella grande distribuzione. Tuttavia, non sono sicuri in quanto potenzialmente tossici, specialmente se il balcone è spesso frequentato da bambini o animali domestici come cani e gatti.

In alternativa, vi suggeriamo di utilizzare dei rimedi naturali contro ragni e ragnatele. Sono ottimi repellenti, per esempio, la lavanda e l’eucalipto, dalle virtù disinfettanti e antibatteriche e con un odore non tollerato dai ragni.

come-togliere-ragnatele-balcone-6

Questi non apprezzano nemmeno altri odori forti, come quello dell’olio essenziale mentolato o del tea tree oil. Potete diluire questi oli essenziali nell’acqua e, servendovi di uno spruzzino, vaporizzare la soluzione ottenuta sul balcone, negli angoli più difficili da raggiungere e sulla ringhiera.

come-togliere-ragnatele-balcone-7

Come togliere le ragnatele sul balcone: immagini e foto

I nostri consigli su come togliere le ragnatele sul balcone vi sono tornati utili? Date un’occhiata alla galleria di seguito, per trovarli riassunti per immagini.