Come accorciare i pantaloni senza cucire: elastico e spille

Autore:
Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Accorciare i pantaloni senza rivolgersi ad una sarta è possibile. Basta servirsi di elastici e spille. Vediamo il procedimento nel dettaglio. 

accorciare i pantaloni senza tagliarli
accorciare i pantaloni senza ago e filo

Può capitare a tutti di andare in un negozio, acquistare un paio di pantaloni più lunghi del normale per poi promettersi di farseli accorciare dalla sarta. Ciò capita soprattutto se ci si reca in negozi di fast fashion che, per via del prezzo basso che offrono per la propria merce, non hanno un servizio di sartoria.

Sedotti dal prezzo, dunque, potremmo acquistare dei pantaloni più lunghi del dovuto. Recarsi da una sarta potrebbe rivelarsi dispendioso non solo in termini economici ma anche di tempo. Non sempre si ha la fortuna di avere a casa una persona che sia abile con forbici, ago e filo.

Accorciare l’orlo dei pantaloni potrebbe essere utile per evitare che struscino per terra rovinandosi o facendo inciampare chi li porta. Oppure, l’orlo troppo lungo potrebbe non piacere perché non di moda.

Acquistare i pantaloni un po’ più lunghi del dovuto potrebbe essere anche una strategia per evitare di comprare troppi capi d’abbigliamento ai bambini e permettere loro di indossarli anche quando crescono.

Per questo motivo, bisogna cercare ogni strategia possibile per evitare di ricorrere ad un poco gradevole taglio netto con le forbici.

Di seguito ti spiegheremo un metodo per accorciare i pantaloni senza usare ne ago ne forbici.

accorciare i pantaloni con l’elastico per capelli
accorciare i pantaloni con l’elastico per capelli

Accorciare i pantaloni con l’elastico

accorciare i pantaloni con l’elastico
accorciare i pantaloni con l’elastico

Anche i pantaloni sportivi, come quelli della tuta, possono essere troppo lunghi e dare, ad esempio, molto fastidio durante gli allenamenti. Una strategia per accorciarli prevede l’inserimento di una fettuccia elastica al di sotto dell’orlo inferiore. Per farlo è necessario scucire di poco la cucitura presente sull’orlo originale al fine di inserire la fettuccia elastica.

Il tutto senza adoperare ago e filo poiché l’ultimo tratto deve essere semplicemente annodato.

Il pantalone accorciato con questo metodo, non supererà la scarpa e risulterà comodo perché libererà i movimenti da qualsiasi intralcio. Ne risulterà comunque un orlo ripreso con l’elastico, proprio come i pantaloni della tuta, ecco perché si presta meglio ai modelli più casual e meno strutturati anche a livello tessile.

Un altro rimedio che prevede l’uso di due elastici è possibile in caso di emergenza. Gli elastici che puoi usare, in questo caso sono addirittura quelli per i pacchi o per i capelli. Non ti resta che infilare gli elastici nelle caviglie e, all’interno dell’elastico, rivoltare il tessuto.

In questo caso, si tratta di un rimedio temporaneo e decisamente molto grezzo. I pantaloni ripiegati avranno un effetto balloon.

Accorciare i pantaloni con le spille da balia

accorciare i pantaloni senza forbici
accorciare i pantaloni senza forbici

Un altro metodo che non prevede l’uso di ago e filo e che sicuramente si presta anche a chi ha pochissimo tempo, è quello che prevede di accorciare i pantaloni con l’aiuto delle classiche spille da balia. Questa è la soluzione perfetta se si desidera mantenere la lunghezza originale del capo ma accorciarlo momentaneamente.

In pratica, si risvolta il tessuto all’interno della gamba del pantalone e, invece di cucirlo  con ago e filo o tagliarlo definitivamente, si può riprendere l’orlo con delle spille. Considera che te ne serviranno almeno due per gamba. Più sono grandi le spille, meno ne serviranno e viceversa.

Tieni presente che quelle più piccole si vedranno di meno ma reggeranno anche meno. Se vuoi migliorare la piega e hai un po’ di tempo per farlo, procedi stirando con il ferro da stiro l’orlo appena ottenuto.

In modo similare, si possono utilizzare le forcine per capelli che andranno inserite nel tessuto ripiegato delle gambe dei pantaloni, per formare una piega. Le forcine dovrebbero essere utilizzate dello stesso colore del pantalone per evitare di essere viste, dando un effetto antiestetico.

Accorciare i pantaloni con il nastro biadesivo

accorciare i pantaloni con il nastro biadesivo
accorciare i pantaloni con il nastro biadesivo

In caso di emergenza, il pantalone potrebbe essere accorciato anche in modo veloce, utilizzando del nastro biadesivo. Ciò vale soprattutto per quegli indumenti dal tessuto leggero. In pratica, si taglia il nastro biadesivo della lunghezza desiderata e un lato si applica lungo il risvolto che si vuole fare.

Poi, si rimuove la pellicola protettiva e si chiude il risvolto con l’altro lato di tessuto. Naturalmente, si tratta di una piega che avrà vita breve poiché potrebbe non reggere a grandi stress. Tant’è che il nastro biadesivo non reggerà nemmeno se il pantalone dovesse essere messo in lavatrice.

In passato, ma forse la tendenza sta per tornare di moda, gli orli venivano rivoltati verso l’esterno. In questo caso, il nastro biadesivo ti permetterà di ottenere questo effetto e di fissare gli orli all’esterno. Il bello è che se l’effetto non ti piace, potrai sempre tornare indietro semplicemente rimuovendo il nastro biadesivo.

Come accorciare i pantaloni senza cucire- elastico e spille: foto e immagini

Ora che conosci dei trucchi utili, accorciare i pantaloni non sarà più un problema. Prima di metterti a lavoro, se hai trovato utile questo articolo, condividilo con un amico a cui potrebbe fare piacere. Buon lavoro!