Pasta di sale come fare


Come fare la pasta di sale: ingredienti, procedimento e asciugatura. Come si conserva la pasta di sale casalinga fai da te.

pasta di sale

Oggi vogliamo proporvi una guida molto semplice su come realizzare l’impasto della pasta di sale, elemento molto simile al DAS, vedremo come conservarla senza farla asciugare e come ultimare i nostri lavori asciugando l’oggetto realizzato.

Con la pasta di sale si possono realizzare tantissime decorazioni e la preparazione è davvero semplice.


Come fare la pasta di sale

Grazie alla pasta di sale ed un po’ di manualità, potrete creare qualsiasi tipo di oggetto: piatti, ciondoli, giochi, soprammobili e tanto altro ancora, l’unico limite sarà la vostra fantasia.

Ingredienti per la pasta di sale

  • Farina (400 grammi)
  • Sale (400 grammi)
  • Acqua per l’impasto (quanto basta)

impasto pasta di sale

Procedimento per fare la pasta di sale

  1. Su un ripiano prepariamo tutti gli ingredienti sopra elencati.
  2. Prendiamo la farina e il sale mischiamoli sopra il ripiano nelle stesse quantità (ad esempio 400g di ciascuno).. Si consiglia di utilizzare il sale molto fino per rendere la pasta più liscia possibile.
  3. Versando l’acqua sui due ingredienti, iniziamo ad amalgamare il tutto maneggiando con cura, cercando di impastare il composto ottenendo una sorta di palla omogenea molto simile a un panetto per fare la pizza o il pane.
  4. Se la pasta risulta troppo molle aggiungete un po’ di farina. Se invece dovesse risultare troppo dura aggiungete un po’ di acqua.
  5. Conservate la pasta avvolta in carta pellicola fino al momento dell’uso.
  6. Una volta ottenuta la pasta di sale non ci resta che utilizzarla per i nostri progetti o per realizzare i lavoretti con i nostri bambini.

Come conservare la pasta di sale

Una volta ottenuta la pasta di sale, questa dovrà essere conservata in una busta di plastica in modo da non farla asciugare: di volta in volta, preleveremo la quantità necessaria al nostro lavoro

La pasta, al contatto con l’aria, si indurisce perdendo le sue proprietà modellanti risultando non malleabile e quindi inutilizzabile per i nostri lavori.

decorazioni pasta di sale

Come asciugare la pasta di sale

Una volta ultimato il nostro oggetto decorativo (che sia un piatto, un animaletto o un ciondolo è indifferente), dovremo asciugare il tutto lasciandolo all’aria o, meglio ancora, in forno ad una temperatura di circa 50 gradi per lungo tempo (soluzione ideale e più rapida, ma di certo meno pratica ed economica). Guida all’asciugatura della pasta di sale.

Tempera

Come colorare la pasta di sale

Il primo modo è quello di colorare direttamente l’impasto: basta utilizzare alcune gocce di tempera sull’impasto e amalgamare bene fin quando il colore non sarà omogeneo.

Questa soluzione è più comoda per chi deve realizzare un oggetto monocolore senza particolari rifiniture.

In alternativa, per una decorazione più rifinita, si colora con i colori a tempera e il pennello una volta che l’oggetto è stato creato e fatto asciugare in forno o all’aria aperta.

Al termine della colorazione della pasta di sale consiglio di stendere una vernice idrorepellente per far sì che il colore non si rovini con l’umidità che può esserci in casa. Guida alla decorazione e colorazione della pasta di sale.

Lavoretti con la pasta di sale

Foto idee e lavoretti in pasta di sale

 

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta