Pattumiera profumata

Autore:
Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

La pattumiera può inevitabilmente puzzare. Vediamo come renderla profumata grazie ai rimedi della nonna ma anche a delle soluzioni fai da te con prodotti che si trovano in casa.

pattumiera che puzza
pattumiera che puzza

Inevitabilmente, le pattumiere emanano cattivo odore. Soprattutto i secchi destinati all’organico e all’indifferenziato possono puzzare nel corso del tempo. Il che può essere davvero un problema soprattutto se i bidoni devono essere necessariamente tenuti in casa.

Nei piccoli appartamenti di città, infatti, è praticamente impossibile tenere altrove le proprie pattumiere.

La differenziata, inoltre, non aiuta perché ogni abitazione dovrebbe essere dotata di almeno 5 bidoni destinati a 5 tipologie di rifiuti diversi ovvero: indifferenziato, organico, plastica, carta, vetro.

A ciò si aggiunge, in alcune zone, il ritiro scaglionato dei rifiuti che, solitamente, avviene a cadenza settimanale per carta, plastica e vetro, bisettimanale per indifferenziato ed organico.

come evitare che la pattumiera puzzi
come evitare che la pattumiera puzzi

Pattumiera profumata: lavare i bidoni

lavare spesso la pattumiera
lavare spesso la pattumiera

Il rimedio principale per evitare che la pattumiera puzzi è sicuramente quello di lavare periodicamente i bidoni con accuratezza. Meglio ancora se la pulizia possa avvenire con acqua calda, a getto potente, come quello di una pompa da giardino.

La soluzione da adoperare dovrebbe essere composta da acqua, sapone e aceto.

Inoltre, gli ambienti dove si tengono i bidoni dovrebbero essere arieggiati almeno una volta al giorno. Ma non finisce qui: anche i rifiuti dovrebbero essere sciacquati prima di essere gettati. Si pensi ai contenitori di plastica o di vetro.

In questo modo, si rimuoverebbero i liquidi ed i residui di cibo che potrebbero puzzare con il tempo.

Tra un lavaggio e l’altro, però, potrebbero essere adoperati diversi altri rimedi casalinghi, per evitare che la puzza si sprigioni dalla pattumiera ed inondi cucina e stanze. Vediamone qualcuno.

Pattumiera profumata: bicarbonato

bicarbonato nella pattumiera
bicarbonato nella pattumiera

Il bicarbonato è un ingrediente molto utilizzato in cucina. Non serve soltanto alla preparazioni di piatti o come digestivo, il bicarbonato ha un ottimo potere pulente ed assorbenti. Infatti, oltre ad assorbire l’umidità assorbe anche i cattivi odori.

Si tratta di un ingrediente facilmente reperibile in tutte le case, ma anche molto economico.

Per utilizzarlo nella pattumiera, dovrai mettere sul fondo del bidone due o tre cucchiai di polvere bianca. La sua funzione sarà proprio quella di assorbire i cattivi odori che potrebbero essere emanati dai rifiuti che andrai successivamente a buttare.

Una volta alla settimana, il bidone dovrà essere svuotato ed il bicarbonato residuo rimosso e sostituito con del nuovo. In realtà, anche il sale grosso potrebbe avere la stessa funzione, fungendo anche da repellente contro diversi insetti.

Pattumiera profumata: carta di giornale

carta di giornale nella pattumiera
carta di giornale nella pattumiera

La carta di giornale (ma va bene anche quella dei volantini promozionali) è molto utile sul fondo dei bidoni dove andrai a gettare l’umido. La sua funzione sarà quella di assorbire le eventuali perdite che potrebbero fuoriuscire dal sacchetto.

In questo modo, non solo sarà più facile pulire il bidone, ma la puzza potrebbe essere minimizzata temporaneamente.

Pattumiera profumata: sabbia per la lettiera dei gatti

sabbia lettiera gatti nella pattumiera
sabbia lettiera gatti nella pattumiera – nanopress.it

Un ingrediente a cui non avresti mai pensato, da posizionare sul fondo della pattumiera è la sabbia adoperata per la lettiera del gatto. Essa, infatti, è in grado di assorbire i liquidi eventuali che fuoriescono dal sacchetto ma anche a neutralizzare i cattivi odori.

Perciò, se dovessi avere un gatto in casa, questo rimedio anti puzza è sicuramente da provare.

Pattumiera profumata: perle per il bucato

perle per il bucato
perle per il bucato

Le perle che si aggiungono al bucato sono un prodotto che ha iniziato a diffondersi sugli scaffali dei supermercati da qualche anno. Si tratta di un additivo in grado di sprigionare una buona quantità di profumo mentre i panni vengono lavati.

Un profumo che continua a persistere anche una volta che i panni si sono asciugati.

Grazie ad un tappo dosatore, le perle vengono inserite nel cestello dove possono liberare il loro profumo. Non solo in lavatrice, le perle sono un ottimo modo per profumare anche la pattumiera.

Anche in questo caso, le perle dovranno essere messe sul fondo, nella quantità di uno o due tappi. Le perle possono essere messe anche direttamente nel sacchetto.

Pattumiera profumata: limone e chicchi di caffè

limone nella pattumiera
limone nella pattumiera

Il limone ed i chicchi di caffè hanno delle note proprietà profumatrici e potrebbero essere utili anche per evitare che la pattumiera puzzi. Si tratta di due rimedi casalinghi, economici e reperibili in tutte le case. Il limone può essere adoperato in scorze che andrebbero messe sul fondo del bidone.

Otterrai un deodorante a basso costo.

I chicchi di caffè, invece, possono in una sola manciata, assorbire gli odori cattivi e rilasciare un piacevole aroma di caffè. Si può mettere anche nei pressi della spazzatura e non necessariamente in fondo alla pattumiera.

Pattumiera profumata: foto e immagini

Ora che sai come tenere sempre pulita e profumata la tua pattumiera, non ti resta che osservare i metodi che ti abbiamo descritto. Prima di metterti a lavoro, però, non dimenticare di condividere questo articolo con un amico, se lo hai trovato utile. Buon lavoro.