Formiche alate in casa: cosa fare?


Cosa fare quando abbiamo in casa le formiche alate. Rimedi naturali per allontanare le formiche alate dalla nostra abitazione. Come prevenire l’invasione di uno sciame di insetti la cui presenza risulta più assidua e fastidiosa soprattutto d’estate. Scopriamo quali sono i rimedi da poter utilizzare.

formica-alata-cosa-fare


Le formiche alate sono terribilmente fastidiose, soprattutto d’estate quando non è difficile incontrare sciami di questi insetti dentro le abitazioni. Sono innocue per l’uomo perché non pungono, certo, ma ritrovarle dentro casa è davvero una faccenda noiosa. Tuttavia, le formiche con le ali potrebbero aver trovato nel vostro giardino, dentro la vostra casa o addirittura nei muri il luogo ideale dove creare una nuova colonia.

E se le formiche riuscissero per qualche strano motivo a creare la loro nuova casa nel legno di mobili o infissi sarebbe per voi un problema. Questo perché vi ritrovereste a lottare contro un’invasione di formiche alate ma anche a dover rimediare ai problemi causati agli arredi perché quando le formiche alate decidono di formare un nuova colonia proprio nel legno, lo scavano e lo modellano dall’interno distruggendo mobili, travi e infissi.


Leggi anche: Formiche in casa rimedi cosa fare

Vediamo quali sono i rimedi per allontanare le formiche alate.

formiche-alate-cosa-fare-descrizione


Formiche alate: cosa sono?

Prima di elencare i rimedi naturali possibili per “eliminare” il problema delle formiche alate, vediamo cosa sono esattamente. Molti pensano che questi insetti siano una specie a parte di formica, in realtà le formiche alate non sono altro che formiche “normali”  che, nel periodo della riproduzione, mettono le ali per una qualche strana legge naturale. Le formiche adornatesi di ali, allora, sciamano dal formicaio e volano alla ricerca di un posto nuovo in cui riprodursi e formare una nuova colonia.

Lo sciame è formato da maschi – che si sacrificheranno in favore di un accoppiamento e milioni di figli – e da femmine, destinate invece a diventare regine (quando si dice superiorità di sesso!) e solitamente il fenomeno della sciamatura avviene nel periodo estivo (ecco perché è più facile trovarle d’estate).

formiche-alate-cosa-fare-stoffa

Prevenire è meglio che curare

Il rimedio per eccellenza, ovviamente, è la prevenzione. Esistono infatti dei piccoli accorgimenti che rendono l’ambiente non gradito alle formiche alate. Quali?

  • Le formiche alate amano gli ambienti umidi, quindi è bene sanificare queste zone aggiustando perdite d’acqua
  • Evitate residui di cibo
  • L’installazione di zanzariere è una soluzione utile
  • Andranno chiusi fessure, crepe e buchi, tutto ciò in cui è facile infilarsi

formiche-alate-cosa-fare-sciame

Rimedi naturali contro le formiche alate

Se per vostra sfortuna, invece, le formiche alate sono già presenti in casa vi occorrerà conoscere questi rimedi naturali per debellare gli insetti.

Olio essenziale di menta

Una delle sostanze sgradevoli per le formiche è l’olio essenziale di menta. Impiegate quest’olio in una soluzione con alcool per strofinare mobili, infissi e qualsiasi struttura che vi sembra sia confortevole per gli insetti. Vi basteranno circa 50 gocce di olio in 200 ml di alcol etilico e il gioco è fatto! Prima di utilizzare il prodotto casalingo verificate che non danneggi arredi pregiati.

In realtà, non è l’unico utilizzo dell’olio essenziale di menta. Infatti, potete diffonderlo nell’ambiente grazie a un diffusore elettrico o uno di quelli con le candele che fanno evaporare le poche gocce di olio. Sarà sufficiente per tenere lontane le formiche alate.

formiche-alate-cosa-fare-menta

Acqua e sapone

Un altro metodo molto efficace per debellare il problema delle formiche volanti è utilizzare del sapone mischiato all’acqua e nebulizzare la soluzione nei luoghi in cui avete notato la presenza delle formiche.

formiche-alate-cosa-fare-sapone

Erba gatta

L’erba gatta, tanto amata dai gatti, è invece odiata da questi fastidiosi insetti volanti. Spargetela sul loro sentiero e si allontaneranno in men che non si dica.

Eliminare il problema alla radice

Una soluzione estrema e non piacevolissima è quella appunto di eliminare il problema alla radice: cioè rintracciare la colonia e distruggerla in modo definitivo. Brutale, ma sicuramente efficace se non riuscite a scongiurare il problema con metodi diversi.

Una volta trovata la colonia, il formicaio alato dovrà essere distrutto attraverso degli insetticida spray o in polvere a causa dei quali gli insetti moriranno all’istante.

Tuttavia, non sempre è facile rintracciare la colonia. Se non riuscite a trovarla, in commercio esistono delle vere e proprie esche, in granuli o in gel composte da zucchero e veleno,  che la regina mangia per poi morire insieme a tutte le altre formiche alate. Vien da sé che una formica alata, attirata dallo zucchero presente all’interno dell’esca, porterà questo prelibato bocconcino all’interno della colonia determinandone la fine.

Dal momento che questo tipo di esca secca facilmente, è preferibile usare una quantità minima di prodotto per poi cambiarla dopo qualche ora.

Sulla stessa scia, un altro metodo per debellare le formiche alate è la terra diatomacea, un prodotto sicuro e innocuo per animali e bambini ma non per questi insetti. Come si utilizza?

Stendetene un po’ di prodotto su residui di cibo e quando le formiche alate atterreranno pensando di aver trovato l’oro, troveranno solo l’amara morte. La terra diatomacea per agire in modo corretto non va mai bagnata.

formiche-alate-spray

Formiche alate: galleria di immagini

Per rivedere le immagini sfogliate la galleria.

Marika Manna

Commenti: Vedi tutto