Alternativa al mutuo? Scopri cos’è e come funziona l’affitto con riscatto

Autore:
Verdiana Sasso
  • Giornalista

Una valida alternativa al mutuo è l’affitto con riscatto, meglio noto come rent to buy. Scopriamo cos’è e come funziona questo tipo di contratto che rappresenta il nuovo business del mercato immobiliare 2024. Vantaggi e tipologie di contratto. 

Guarda il video

Affitto con riscatto
Photo by Andrii Yalanskyi – shutterstock

Con i prezzi delle case saliti alle stelle è crisi nera per il mercato immobiliare e il rapido aumento dei tassi d’interesse ha fatto lievitare i mutui a tasso variabile. Ma i costi elevati per l’acquisto di una casa non sono l’unico ostacolo che i potenziali acquirenti devono affrontare.

L’estrema difficoltà nell’accedere ad un mutuo e l’incognita sui reali costi da sostenere nell’acquisto di un immobile sono grattacapi che non tutti riescono a risolvere. Un’interessante alternativa ci viene offerta dall’affitto con riscatto, un tipo di contratto introdotto nel nostro ordinamento dal Decreto Sblocca Italia (D.L. 133/2014 convertito in Legge 164/2014). Vediamo come funziona, quanto dura questo tipo di accordo e scopriamo se si tratta di una valida alternativa al mutuo.

Rent to buy: cos’è l’affitto con riscatto e come funziona

Affitto con riscatto
Photo by Andrii Yalanskyi – shutterstock

Quando si parla di affitto con riscatto, si fa solitamente riferimento a due contratti separati: il primo costituisce un regolare contratto d’affitto mentre il secondo è un preliminare di futura vendita da effettuarsi in un determinato tempo. Il preliminare è solo un’alternativa che consente al locatario di acquistare o meno in futuro l’abitazione. Vediamo nel dettaglio i vari tipi di contratto di affitto con riscatto:

  • Con diritto all’acquisto: l’inquilino può scegliere se acquistare o meno l’immobile e il proprietario di casa è vincolato alla vendita
  • Con patto di futura vendita: in questo caso è l’affittuario ad essere vincolato all’acquisto. Nel caso in cui si tirasse indietro, le quote versate come anticipo restano all’affittuario come indennizzo.
  • Con riserva di proprietà: con il pagamento dell’ultimo canone di locazione, l’affittuario diventa proprietario della casa.

È doveroso precisare che il canone di locazione con affitto a riscatto è più elevato in quanto comprende l’importo che corrisponde all’affitto vero e proprio, e la quota “acconto-prezzo” che andrà a detrarsi dal prezzo finale di acquisto dell’immobile.

Vantaggi dell’affitto con riscatto

Conviene optare per la formula dell’affitto con riscatto? Il contratto rent to buy comporta vantaggi e svantaggi sia per chi compra che per chi vende. Uno degli aspetti positivi è che il compratore ha la possibilità di acquistare l’immobile pur non disponendo della liquidità necessaria. Inoltre, sarà esente dal pagamento della Tasi e dell’Imu per tutta la durata del contratto. Tuttavia, il costo di acquisto della casa viene bloccato e rimarrà tale anche in caso di svalutazione dell’immobile. D’altro canto il proprietario può optare per l’affitto con riscatto per vendere un’abitazione poco appetibile, anche se dovrà continuare a versare tutte quelle imposte dovute per il possesso di una seconda casa.

Comprare casa con l’affitto con riscatto: immagini e foto