Il 2024 sarà caldo record per colpa di El Niño

Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

El Niño – noto fenomeno di teleconnessione atmosferica – è stato quest’anno molto potente ma le sue conseguenze sul clima potrebbero peggiorare il prossimo anno. Secondo le ultime ricerche infatti nel 2024 dovrebbe esserci caldo record proprio per colpa dell’azione de El Niño.

Caldo, Estate
Photo by Munruthel – Pixabay

Il riscaldamento globale sta continuando ad essere tema centrale delle discussioni sul clima. Il 2023 è stato l’anno più caldo in assoluto, ma è probabile che il 2024 sarà caldo record. La situazione dipende in particolare dall’azione de El Niño che nei primi mesi del nuovo anno non invertirà la tendenza. Secondo quanto riferito dall’Organizzazione Metereologica Mondiale infatti, fino ad aprile almeno il caldo anomalo non dovrebbe attenuare la sua morsa.

Cos’è El Niño?

Caldo, Città
Photo by nealstrydom9 – Pixabay

Nell’ultimo periodo si parla spesso de El Niño, ma di cosa si tratta? Questo altro non è che un fenomeno di teleconnessione atmosferica che prende vita nell’Oceano Pacifico orientale con ripercussioni sul clima di tutto il Pianeta. Questo provoca infatti un importante aumento delle temperature e anche una serie di cambiamenti per quanto concerne le precipitazioni e gli eventi naturali estremi.

L’impatto de El Niño nel 2024

El Niño ha influenzato il clima mondiale nel corso del 2023, ma il suo impatto sarà altrettanto enorme anche nel 2024. L’Organizzazione Metereologica Mondiale ha spiegato che

Si prevede che l’evento El Niño in corso durerà almeno fino all’aprile 2024, influenzando i modelli meteorologici e contribuendo a un ulteriore picco delle temperature sia sulla terraferma che nell’oceano.

Negli ultimi mesi, El Niño ha avuto una presenza costante soprattutto durante il periodo estivo (luglio e agosto) arrivando ad avere una forza moderata a settembre. Nel prossimo periodo però ci sarà un ulteriore picco che non lascia ben sperare: tra novembre e gennaio 2024 infatti El Niño tornerà con tutta la sua potenza.

Alla luce di questo, appare plausibile che anche nei primi mesi del 2024, El Niño farà sentire la sua presenza causando temperature ben più elevate di quanto dovrebbero essere in quel periodo dell’anno.

Come sarà il clima nel 2024?

Quanto emerso dalle ultime ricerche dell’Organizzazione Metereologica Mondiale dunque è tutt’altro che positivo. Il segretario dell’OMM Petteri Taalas ha infatti spiegato che

Gli impatti di El Niño sulla temperatura globale si manifestano generalmente nell’anno successivo al suo sviluppo, in questo caso nel 2024. Ma a causa delle temperature record della superficie terrestre e marina a partire da giugno, l’anno 2023 è ora sulla buona strada per essere il più caldo anno registrato. L’anno prossimo potrebbe essere ancora più caldo. Ciò è chiaramente e inequivocabilmente dovuto al contributo delle crescenti concentrazioni di gas serra che intrappolano il calore derivanti dalle attività umane.

Alla luce delle sue parole, si comprende che è del tutto plausibile che a breve torneremo a dover affrontare temperature elevate che non hanno nulla a che vedere con le medie del periodo.

Il 2024 sarà caldo record per colpa di El Niño: foto e immagini

L’azione de El Niño è stata parecchio evidente nel corso del 2023, ma secondo le ultime ricerche, nel 2024 potrebbe provocare un caldo record. Nell’articolo abbiamo approfondito la questione e ora prendiamoci un momento per scorrere la galleria immagini realizzata.