Eolico galleggiante: questa soluzione ha molti vantaggi ed alcuni sono incredibili

Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

Sfruttando la ricerca condotta da un gruppo di esperti del PoliMi, che ha analizzato un impianto galleggiante situato al largo della Sicilia, sono stati valutati gli effetti sull’ambiente delle nuove turbine che non richiedono fondamenta. L’eolico galleggiante rappresenta dunque una soluzione ottimale per il futuro.

Photo by hpgruesen – Pixabay

La tecnologia dell’eolico galleggiante offre vantaggi ambientali significativi che vanno oltre la riduzione dell’impronta di carbonio nella generazione elettrica. Un gruppo di ricercatori del Politecnico di Milano ha scoperto che i benefici associati a questa tecnologia si estendono lungo l’intero ciclo di vita. Vediamo nel dettaglio questa scoperta così rilevante.

Lo studio italiano sull’eolico galleggiante

Photo by ELG21 – Pixabay

Secondo quanto riportato nell’articolo pubblicato su Sustainable Production and Consumption, Gaia Brussa, Mario Grosso e Lucia Rigamonti hanno condotto uno studio approfondito sulle implicazioni ambientali legate alla produzione di 1 GWh di energia eolica offshore galleggiante per l’approvvigionamento della rete elettrica nazionale. L’attenzione dello studio è stata concentrata sulla valutazione del ciclo di vita di un’ampia fattoria eolica progettata al largo delle coste siciliane, conosciuta come Med Wind.

Questo ambizioso progetto, sviluppato da Renexia per il canale di Sicilia, prevede l’installazione di 190 turbine “floating” con una potenza complessiva di 2,8 GW. Attualmente, il progetto preliminare è stato presentato al Ministero dell’Ambiente e sta attraversando il processo di autorizzazione.

Med Wind è un progetto di particolare rilevanza perché, come evidenziato da Brussa, Grosso e Rigamonti, rappresenta una delle prime iniziative nel contesto dell’eolico offshore nel Mediterraneo e attualmente è il più grande progetto di questo tipo pianificato in Europa che utilizza la tecnologia galleggiante.

Arrivano le prime indicazioni rilevanti

Nello studio condotto, i ricercatori hanno preso in considerazione tutte le tappe coinvolte nel processo di acquisizione dei materiali, trasporto delle componenti, unione e montaggio mediante l’uso di imbarcazioni specializzate, manutenzione durante l’operatività, smontaggio e fase terminale del ciclo di vita.

Lucia Rigamonti, docente di Metodologie per il life cycle thinking, ha spiegato che

L’analisi include anche gli altri componenti necessari alla realizzazione di un parco eolico in mare, con particolare attenzione per il sistema elettrico necessario per la trasmissione dell’energia prodotta.

I risultati dimostrano chiaramente i benefici ambientali dell’energia eolica offshore galleggiante. Confrontando la produzione di 1 GWh di energia da parte del parco eolico con l’energia equivalente prelevata dalla rete nazionale, si evidenzia una significativa riduzione complessiva degli impatti per la maggior parte delle categorie analizzate. L’unica categoria che presenta un peggioramento è l’”esaurimento delle risorse abiotiche” (+95%).

I benefici ambientali sono straordinari

Mario Grosso, docente di Gestione e Trattamento Rifiuti al Politecnico di Milano, ha spiegato che

Dai risultati emerge che gli impatti ambientali del parco eolico offshore con turbine galleggianti sono principalmente associati al ciclo di vita della turbina eolica e della struttura galleggiante, e in particolare alla produzione di acciaio. Le altre fasi del ciclo di vita, invece, hanno contributi nettamente più ridotti rispetto alla fase di approvvigionamento.

Eolico galleggiante – questa soluzione ha molti vantaggi: foto e immagini

L’eolico galleggiante è una soluzione che offre un gran numero di vantaggi e per questo si tratta di un’innovazione estremamente rilevante. Ecco una galleria immagini per comprendere meglio l’efficacia di questo tipo di eolico.