Piano cottura a induzione: i consigli per pulirlo al meglio

L’igiene e la pulizia della cucina dipendono soprattutto dal piano cottura e quello a induzione ha diversi vantaggi, tra cui il fatto che è facile da pulire. Tuttavia ci sono alcuni punti a cui prestare particolare attenzione quando si pulisce. Quindi qual è il metodo migliore? Ecco i consigli per pulire al meglio il piano cottura a induzione. 

Piano, Cottura
Autore: Myriams-Fotos / Pixabay

Prima di mettersi all’opera e dare il via alle pulizie, bisogna sapere che se lo sporco che si accumula sul piano cottura a induzione non viene rimosso poco dopo, tende a bruciare e successivamente risulta difficile rimuoverlo. Selezionare i giusti prodotti è un ottimo punto di partenza e può fare davvero la differenza. Segui i nostri suggerimenti per un risultato sempre ottimale.

Per pulire il piano cottura a induzione senza graffiarlo, bisogna prima di tutto lasciarlo raffreddare. Utilizza un panno umido per rimuovere residui di cibo e macchie dopo l’uso. In questo modo ridurrai al minimo la possibilità di sporco persistente. Utilizza un panno in microfibra pulito per la lucidatura.

In alternativa, puoi utilizzare un raschietto speciale per rimuovere lo sporco. Non usare troppa forza e mantieni il raschietto con un angolo di 45-60 gradi. Pulisci il piano cottura con acqua e asciugarlo con un panno in microfibra pulito.

In tutti i casi, evita i prodotti per la pulizia aggressivi e fai attenzione ai consigli da seguire. Utilizzare solo acqua tiepida, un panno umido o un prodotto sviluppato appositamente per la pulizia di un piano cottura a induzione e bandisci il limone e la soda.