Terriccio da semina


Il terriccio da semina possiede i requisiti ideali per la germinazione dei semi e la crescita appropriata delle piante giovani.

terriccio-seminaQuando si pratica il giardinaggio, la più grande soddisfazione è quella di riprodurre le piantine preferite da fiore, aromatiche ed ortive fin dalla semina, ma il più delle volte capita che pur avendo utilizzato molti semi e le giuste tecniche si ottengono poche piantine e ci si chiede il perchè?
La risposta  a tale domanda è ovvia: tutta colpa del terriccio utilizzato e non rispondente a tale pratica.
 
Requisiti

Molti sono i requisiti richiesti a un buon terriccio e soprattutto a quello da semina:
– il terriccio da semina venduto generalmente in sacchi deve essere leggero e con struttura fine.

– deve essere fertile per garantire un buon apporto di sostanze nutritive per consentire una crescita robusta delle piante in esso allevate, la colorazione e l’adeguato sviluppo dei tessuti interni.

– deve apportare la giusta dose di microelementi e macroelementi;
– deve essere esente da qualunque tipo di parassita fungino o animale se non sivogliono coltivare piante già malate fin dalle radici.

Composizione

Per assicurarsi una buona germinazione dei semi la composizione giusta del substrato o letto di semina è la seguente:
3 parti di terriccio universale
2 parti di torba
1 parte di sabbia di fiume.

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta