Surfinia coltivazione


surfinia

La Surfinia è una varietà di petunia a comportamento decombente ideale per abbellire balconi, terrazze, porticati, patii e gazebi. Una cascata di fiori profumati dalle diverse tonalità di colore che pendono dai vasi a parete o da fioriere pensili.

surfinia-fioriera


Caratteristiche della Surfinia

La surfinia, come la petunia, è una pianta erbacea originaria dell’America meridionale appartenente alla famiglia delle Solonaceae.

La pianta coltivata come annuale o biennale è dotata di una radice fascicolata dalla quale si originano numerosi ed esili steli erbacei portanti numerose foglie appiccicose al tatto, ricoperte da peluria e di colore verde chiaro.

Surfinia-fiori
I fiori di colore bianco, rosa, rosso, azzurro, viola e fucsia, sono campanulati e delicatamente profumati soprattutto al calare del sole.

I semi sono minutissime sferule di colore grigio-nero contenute all’interno di piccolissime capsule di colore marrone chiaro.

surfinie-arredo

Fioritura

La fioritura della surfinia, copiosa e abbonante, è un vero spettacolo della natura e si prolunga da marzo a tutta l’estate inoltrata.

surfinia mista

Coltivazione della Surfinia

Esposizione

Ama i luoghi soleggiati o semiombrosi riparati dal vento. Non tollera il freddo e le gelate tardive.

Terreno

Predilige i terreni soffici, ricchi di sostanza organica e ben drenati.

Annaffiature

Richiede annaffiature frequenti. In estate va annaffiata tutti i giorni evitando di bagnare le foglie e i fiori.

Concime-granulare

Concimazioni

Necessita di concimazioni organiche periodiche con concimi liquidi per piante da fiori, diluiti nell’acqua delle annaffiature o granulari a lento rilascio ogni 20 giorni.

moltiplicazione-surfinia

Moltiplicazione della Surfinia

Le surfinie, come le petunie, e tante altre piante ornamentali primaverili si riproducono per seme. La semina delle surfinie si effettua in semenzaio a fine inverno

semina

Quando le piantine raggiungono le dimensioni adeguate vanno diradate e impiantate in contenitori singoli o in bellissime fioriere.

surfinia
In alternativa  si possono creare aiuole particolari collocando le surfinie nel prato o in ceppaie di palme abbattute.

Petunia-surfinia-ricadente

Cimatura o potatura della Surfinia

Nel mese di luglio si cimano gli steli  a metà o anche più della loro lunghezza per favorire l’infoltimento e l’emissione di nuovi fiori.

20130327_150203

Parassiti e malattie della Surfinia

La surfinia teme l’attacco degli afidi, del ragnetto rosso e il marciume radicale causato dal ristagno idrico.

Surfinia

Cure e trattamenti

Eliminazione dei fiori appassiti e delle parti danneggiate. Trattamenti antiparassitari solo se necessari nebulizzando la pianta anche con l’antiparassitario all’aglio o quello all’ortica entrambi efficaci contro gli afidi.

Surfinia-fiore

Linguaggio dei fiori

La surfinia è il simbolo dell’orgoglio e della tenacia.

Galleria foto Surfinia

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • Vladimir - - Rispondi

    Voglio comprare fiori di surfinia. Dove devo andare? Grazie.

    • Laurab - - Rispondi

      Ciao. Puoi acquistare le surfinie in un qualsiasi vivaio o garden center.

  • Enrico - - Rispondi

    Ho delle surfinie che si stanno essiccando dallo stelo vicino alla radice verso l'esterno, è una malattia? che cura devo applicare

    • LauraB - - Rispondi

      Le surfinie sono piante ornamentali molto decorative e facili da coltivare. Per farlecrescere rigogliose e forti bisogna annaffiarle regolarmente ma senza eccessi. Se la pianta non è stata attaccata da insetti neri, gli afidi, (vanno combattuti con un prodotto specifico), l'inbrunimento degli steli e delle foglie può essere attribuito a un substrato troppo bagnato. In questo caso bisogna favorire il drenaggio del terreno, recidere gli steli essiccati e spostare la pianta in pieno sole fino a quando il terreno non sarà asciutto.

      Se gli steli presentano un aspetto secco, il problema è causato dall’aridità del substrato e dall’ambiente troppo asciutto. In questo caso,invece, per far riprendere vigore alla pianta basta immergerla per una mezz'oretta in una bacinella piena d'acqua. Nei periodi siccitosi e asciutti è bene vaporizzare la chioma con acqua a temperatura ambiente.

Lascia una risposta