Paronychia

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

La Paronychia è una pianta perenne sempreverde apprezzata per il suo portamento tappezzante che consente di coprire vaste aree con le sue foglie dal colore variegato. La sua coltivazione non è complessa, ma di certo è bene conoscere le sue esigenze per non commettere errori.

Paronychia-02
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La Paronychia è una pianta erbacea perenne sempreverde che cresce in maniera lenta e ha un portamento tappezzante molto folto. Si tratta dunque di una pianta perfetta per coprire vaste zone di giardino con il suo aspetto così caratteristico e particolare. Scopriamo quali sono le esigenze della Paronychia in modo tale da riuscire a coltivarla in maniera corretta.

Paronychia-03
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

Caratteristiche generali della Paronychia

Paronychia-01
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La Paronychia fa parte della famiglia delle Caryophyllaceae e rappresenta una piccola erbacea sempreverde molto apprezzata per via del suo portamento tappezzante. Questa pianta, infatti, pur crescendo in maniera piuttosto lenta, è in grado di coprire vaste aree grazie alle sue foglioline folte dall’aspetto unico.

I fusti della Paronychia sono sottili e stanno aderenti al suolo dove si ramificano moltissimo. Tutti i fusti sono completamente coperti da splendide foglioline di piccole dimensioni che hanno forma elittico-ovata e hanno un colore che va dal verde al grigio. Le foglie presentano anche un bordo cigliato e un apice leggermente a punta che subito è riconoscibile. Se nelle parti più vecchie la pianta appare legnosa, in quelle più giovani è invece molto rigogliosa.

Tra la primavera e l’estate, la pianta presenta dei fiorellini coperti da brattee di color argento che appaiono particolarmente eleganti e hanno una consistenza particolare. Queste infiorescenze restano anche quando passa il periodo di fioritura e al loro interno nascono dei piccoli semi lisci di forma ovale dalle dimensioni di 1 millimetro.

Coltivazione

Paronychia-04
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La pianta cresce spesso in maniera spontanea nei prati aridi e ricchi di sole delle montagne mediterranee. Si tratta dunque di una specie vegetale che è facile trovare tra i 1300 metri e i 2000 metri di altitudine.

La sua coltivazione non è complessa e la Paronychia risulta ideale per coprire vaste aree in anfratti, rocce o pietrisco. Il suo portamento tappezzante permette di ottenere dei tappeti o dei cuscini calpestabili che non superano i 10 cm di altezza.

Esposizione

Paronychia-05
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La Paronychia cresce al meglio in zone soleggiate in quanto ha necessità di ricevere parecchie ore di sole al giorno per poter crescere in modo più rapido.

Crescendo naturalmente e prosperando in zone montuose, appare chiaro che non abbia particolari problemi a sopportare periodi di freddo anche intenso. In realtà, crescendo rasoterra, la Paronychia è ideale anche nelle aree marittime dal momento che non ha problema a resistere – proprio come la Caryopteris – in caso di venti salmastri.

Terreno

Paronychia-06
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

Si tratta di una pianta che ama i terreni poveri e sassosi, dunque non ha problemi a prosperare dove il substrato appare arido. Questo non dovrebbe stupire se si pensa al fatto che la Paronychia cresce naturalmente proprio nelle zone montane che presentano un terreno di questo tipo.

Irrigazione

Paronychia-07
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La pianta di Paronychia non ha problemi a resistere a periodi prolungati di siccità, dunque non è necessario procedere con irrigazioni troppo frequenti.

Potatura

Paronychia-08
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La potatura non è necessaria, ma comunque suggeriamo di eliminare eventuali parti secche o danneggiate in modo tale da migliorare la produzione di nuovo fogliame e fiori. Per consentire una crescita più regolare e dall’aspetto curato, è anche possibile di cimare i fusti.

Concimazione

Paronychia-09
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La concimazione non è necessaria.

Rinvaso

Paronychia-10
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La Paronychia si può coltivare anche in vaso e in contenitori da tenere in balcone o giardini pensili. In questo caso, è chiaro che la crescita della pianta possa comportare la necessità di rinvaso. Trattandosi di una specie vegetale con crescita lenta, però, ci vorranno anni prima che questa vada a svilupparsi così tanto da necessitare il cambio di vaso.

Malattie e parassiti

Paronychia-11
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La Paronychia è in genere una specie molto resistente ed è abbastanza raro che possa essere attaccata da malattie e parassiti. Nonostante questo, le macchie brune possono danneggiare l’aspetto della pianta e dunque è bene prestare attenzione quando si notano delle macchie marroni sulle foglie che – comunque – non hanno in genere necessità di essere trattate.

La pianta a volte viene anche attaccate da cocciniglia: in questi casi è bene procedere sfruttando i migliori rimedi naturali per riuscire a far tornare piana la pianta.

Moltiplicazione

Paronychia-12
Photo by Krzysztof Ziarnek, Kenraiz – Wikimedia Commons

La pianta si moltiplica in genere attraverso talea legnosa verso la fine dell’inverno.

Questo tipo di propagazione si esegue tagliando una sezione legnosa della pianta che va poi va fatta radicare e poi messa a dimora dove la si vuole far crescere. Durante il primo periodo è bene irrigare frequentemente per stimolare una radicazione più rapida, ma in generale possiamo dire che si tratta di un tipo di moltiplicazione che offre ottimi risultati .

Paronychia: foto e immagini

La Paronychia è una pianta erbacea perenne molto apprezzata per il suo aspetto particolare e per il suo portamento tappezzante che la rende ideale per coprire vaste zone di giardino. In questo articolo abbiamo scoperto tutti i dettagli utili per la sua coltivazione: ecco allora una galleria immagini per ammirarla in tutto il suo splendore.