Haworthia: cos’è, caratteristiche, malattie, come curarla

Le Haworthia sono delle piante succulente molto conosciute e apprezzate a scopo ornamentale. Si tratta di piante grasse che tutti possono coltivare senza grandi problemi, ma ovviamente si deve sapere come curarle. Impariamo quindi a conoscere le caratteristiche e i bisogni di questa specie vegetale originaria del Sudafrica.

Haworthia-cos-e-caratteristiche-malattie-come-curarla-01

Le Haworthia sono delle piante grasse che spesso vengono sistemate sui davanzali a scopo ornamentale. La coltivazione di queste succulente non è affatto complesse, infatti sono semplici da coltivare e non necessitano di troppe cure. Per evitare problemi è comunque meglio conoscere le caratteristiche e i bisogni della specie: impariamo quindi a conoscerla meglio.

Haworthia-cos-e-caratteristiche-malattie-come-curarla-02

Cos’è la Haworthia

Haworthia-cos-e-caratteristiche-malattie-come-curarla-03

La Haworthia è considerata una delle più belle piante succulente tra le quali si può scegliere. Il nome è un omaggio al botanico Adrian Hardy Haworth in quanto si tratta di una delle prime persone ad essersene occupato. Questa pianta è considerata una delle piante grasse più affascinanti in assoluto e la sua coltivazione risulta veramente semplice.

Originaria del Sudafrica, questa pianta grassa appartiene alla famiglia delle Xanthorrhoeaceae ed è di piccole dimensioni. Prima che venisse riassegnata nei primi anni del 1800, la pianta era inclusa nel genere Aloe. Questo in realtà non stupisce troppo in quanto assomiglia davvero a una piccola Aloe. Ulteriori studi effettuati nel 2013 hanno diviso la Haworthia in tre generi:

  • Haworthia (42 specie)
  • Haworthiopsis (18 specie)
  • Tulista (4 specie)

Per vederla crescere al meglio, l’ideale sarebbe posizionarla su un davanzale a scopo ornamentale. Proprio per questo risulta essere ottima per chi vuole impreziosire balconi e terrazzi pur non avendo il pollice verde.

Caratteristiche

Haworthia-cos-e-caratteristiche-malattie-come-curarla-04

La pianta vanta un’abbondante vegetazione ed è davvero decorativa. Le sue foglie carnose sono dotate di un portamento a rosetta e sono prime di fusto. Proprio le foglie risultano particolari grazie alla forma appuntita e alla presenza di formazioni puntiformi, macchie o striature. I fiori sono invece poco significativi e in genere hanno lunghi peduncoli. La fioritura avviene comunque in estate, ma in condizioni favorevoli potrebbe durare dalla primavera all’autunno.

Grazie alle dimensioni modeste di questa specie, è possibile coltivarla dove si preferisce in maniera semplice. Essa tende infatti a svilupparsi soprattutto in larghezza. In altezza arriva al massimo a 20 cm.

Coltivazione

Haworthia-cos-e-caratteristiche-malattie-come-curarla-06

La coltivazione di queste piante succulente non è affatto complessa e dunque tutti possono farle crescere sane. Si tratta di ottime piante da appartamento, ma possono abbellire anche balconi e terrazzi. È possibile piantarle in vasi oppure all’interno di contenitori particolari per esaltare il loro aspetto davvero decorativo. In ogni caso, è bene sistemarle in dei vasi semplici da spostare per poterle posizionare all’esterno da aprile a ottobre.

Per fare in modo che la pianta cresca al meglio, suggeriamo di utilizzare terriccio per cactus. È meglio poi aggiungere dei pezzi di coccio sul fondo del vaso in modo da favorire il drenaggio dell’acqua. Questo accorgimento eviterà ristagni d’acqua che causerebbero marciumi alle radici.

Come curarla

Haworthia-cos-e-caratteristiche-malattie-come-curarla-07

Questa succulenta non ha bisogno di molte cure, ma ci sono alcuni accorgimenti da considerare. È necessario infatti non esagerare con le irrigazioni in quanto il suo fabbisogno idrico è molto limitato. Annaffiando troppo, dunque, causerebbero dei problemi alle radici che tenderebbero a marcire. Importante quindi controllare che il terreno sia completamente asciutto prima di annaffiare.

È bene anche sistemare la pianta in una posizione semi-ombreggiata perché l’esposizione diretta al sole causa spesso scottature. Lasciare la pianta grassa al sole per troppo tempo dunque tende a portare le foglie a diventare rossicce e poco sane.

Per crescere bene, la temperatura ideale dovrebbe essere costantemente tra i 15°C e i 22°C. In inverno è bene portare le piante in luoghi riparati perché non tollerano a lungo il freddo.

Malattie e parassiti

Haworthia-cos-e-caratteristiche-malattie-come-curarla-09

La pianta solitamente non viene colpita da particolari malattie in quanto è piuttosto resistente. Nonostante questo, è comunque possibile che la Haworthia sia attaccata da parassiti quali la cocciniglia. La presenza di questo problema si nota per via della presenza di macchie bianche cotonose sulle foglie. Per rimuoverle basta utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di alcool.

In alcuni casi si può notare la comparsa di foglie di colore scuro. Queste sono provocate da un’eccessiva irrigazione che rischia di portare le radici a marcire. Il problema potrebbe anche essere causato dall’esposizione della pianta ad un’eccessiva ombra.

È bene poi eliminare le foglie secche perché queste potrebbero diventare veicolo di patologie e parassiti.

Haworthia: cos’è, caratteristiche, malattie, come curarla: foto e immagini

Le Haworthia sono delle piante grasse molto amate e diffuse perché semplici da coltivare. Nel caso non le conosciate, vi suggeriamo di scorrere la galleria immagini che abbiamo realizzato. Lasciatevi incantare dalla bellezza di questa specie prendendovi il tempo per ammirare le foto qui raccolte.